Vai al contenuto
Home » Amazon Prime Video » La classifica delle 5 Serie Tv più politicamente scorrette di Amazon Prime Video » Pagina 4

La classifica delle 5 Serie Tv più politicamente scorrette di Amazon Prime Video

the office

2) The Office

the office

Eccovi The Office, la serie tv comedy considerata la migliore in circolazione e che possiamo guardare sul catalogo Amazon Prime Video. Una comedy, sì, ma con una buona dose di politically uncorrect. Sì, perché d’altronde che altro potevamo aspettarci da un serie creata da Ricky Gervais? The Office è girata con la tecnica del falso documentario, che fa sembrare allo spettatore che ci sia qualcuno dietro alla telecamera che sta filmando e intervistando i personaggi. Questa serie si concentra sulla rocambolesche vicende di un’azienda che distribuisce carta, la Dunder Mifflin.

Vediamo in scena tutte le classiche dinamiche di un piccolo ufficio: i collaboratori lavativi attaccati al loro posto di lavoro, brevi tresche e storie d’amore, stupidi scherzi tra colleghi.

Il tutto però sotto la sorveglianza del capo-direttore d’orchestra Michael Scott interpretato dal grandissimo Steve Carell. Michael è il classico capo che cerca di guadagnarsi la stima e l’amicizia dei suoi collaboratori, i quali lo assecondano solamente per il ruolo che ricopre. E Michael fa tutto ciò perdendosi in una serie di battute e brevi gag totalmente politically uncorrect, suscitando nei suoi impiegati una sensazione di mascherato disagio. Insomma, la classica sensazione di quando qualcuno fa una battuta per niente divertente e magari anche un po’ inappropriata ma alla quale, per un motivo o per un altro, bisogna ridere. Se a tutto ciò uniamo una forte nota di politicamente scorretto, è chiaro perché questa serie tv abbia avuto tanto successo.

Pagine: 1 2 3 4 5