in

7 questioni irrisolte di Watchmen

Watchmen, serie rivelazione prodotta dalla HBO e creata dalla magica mente di Damon Lindelof, si è conclusa trionfalmente con un finale emotivo e potente che ha risolto tutte le trame principali, ma ha lasciato alcune domande senza risposta. Come un remix e allo stesso tempo un sequel del classico romanzo grafico di Alan Moore e Dave Gibbons, Watchmen di Lindelof ha riesaminato provocatoriamente il materiale a disposizione attraverso la lente di ingrandimento quantomai contemporanea dell’ingiustizia razziale, in America e nel mondo. Lo showrunner ha portato avanti la storia di 34 anni rispetto al fumetto, mescolando i nuovi personaggi con quelli originali come il Dottor Manhattan e Adrian Veidt, alias Ozymandias (e riempiendo il tutto di easter egg).

Riassumendo (anche troppo semplicisticamente): la storia di Watchmen è incentrata sulla detective di Tulsa Angela Abar, alias Sorella Notte, e sul suo viaggio alla scoperta della sua eredità come nipote di Will Reeves, il volto dietro Giustizia Mascherata, il primo vigilante mascherato. Oltre al passato abbiamo però il presente, caratterizzato da una inaspettata storia d’amore tra Angela e il Dottor Manhattan, che si rivelerà essere suo marito Cal Abar travestito da umano. In mezzo a tutto questo, forze malvagie convergono su Tulsa dopo aver scoperto la vera identità del supereroe blu. Il senatore Joe Keene, che è segretamente a capo del gruppo suprematista bianco del Settimo Cavalleria, e la miliardaria Lady Trieu, che persegue le sue ambizioni che tendono alla megalomania e all’onnipotenza, vogliono stravolgere la storia per i loro apocalittici intenti.

Entrambi hanno un obiettivo in Watchmen: vogliono rubare i poteri divini del Dottor Manhattan per diventare delle divinità a loro volta.

Sebbene la storyline di tutti i personaggi principali abbia ricevuto una degna conclusione e Watchmen abbia raccontato una delle storie più belle di questo anno, 9 puntate non sono state in grado di colmare tutte le lacune e rispondere a tutte le domande. Se Watchmen non avrà una seconda stagione ci saranno alcune domande rimaste in sospeso di cui i fan sicuramente discuteranno per molto tempo a venire. In questo articolo vogliamo provare a darvi qualche risposta.

1) Angela è il nuovo Dottor Manhattan?

Watchmen si è conclusa con Angela che mangiava l’ultimo uovo rimasto dalla famosa frittata del Dottor Manhattan. Il plot principale della serie tv ha coinvolto Lady Trieu e il senatore Joe Keene, in lizza per rubare i poteri divini del superuomo americano. In realtà il Dottor Manhattan poteva vedere tutta la sua vita contemporaneamente (con alcune eccezioni). Era quindi consapevole di quando e come sarebbe morto, e sembra che abbia scelto Angela come persona a cui avrebbe passato i suoi poteri. La domanda è: ha davvero posto la sua essenza in quell’uovo sperando, ma non sapendo con certezza, che Angela l’avrebbe mangiato?

Angela che eredita i poteri di suo marito ha un senso e la sua assunzione di responsabilità è prefigurata dalle parole di suo nonno Will Reeves sul Dottor Manhattan: “Considerando ciò che poteva fare, avrebbe potuto fare di più”. Tuttavia, i fan hanno visto la trasformazione fisica originale di Jon Osterman in Dottor Manhattan, e non sembra che nulla di tutto ciò è accaduto quando Angela ha mangiato l’uovo. Sorella Notte è diventata una specie di dio quindi? I fan ne discuteranno per anni, a meno che non si risponda alla domanda nella seconda possibile stagione di Watchmen.

Written by Giacomo Simoncini

“Giro, vedo gente, mi muovo, conosco, faccio delle cose. Ad un mondo di numeri ne preferisco uno di lettere. Scrivo per coinvolgere gli altri, per far appassionare le persone a ciò che amo. ”

Le 5 cancellazioni più dolorose delle Serie Tv nel 2019

serie tv migliori

La classifica delle 10 migliori Serie Tv del decennio che sta per finire