in ,

Una Mamma per Amica – Le Pagelle cattive di una delle serie più amate di sempre

Ebbene sì, anche Una Mamma per Amica finisce sotto l’esame del #Venerdìvintage ed esattamente come altre serie simbolo degli anni duemila prima di lei, si becca le pagelle di Hall of Series. Sicuramente ognuno di voi ha il suo personaggio preferito nello show sulle ragazze più chiacchierone del piccolo schermo, eppure non si può negare che molti dei personaggi paradossali dello show di Amy Sherman Palladino siano a tratti ingestibili.

Guardarli su uno schermo può essere divertente ma forse se vivessero o lavorassero con noi nella realtà il nostro divertimento cesserebbe rapidamente. Provate a pensare a come potrebbe diventare la vostra quotidianità a lavoro, con un capo come Paris. O se ci ci trovassimo tutte le mattine mentre usciamo di casa in ascensore con il nostro inquietante e logorroico vicino di casa, Kirk.

Partiamo allora con le pagelle di Una Mamma per Amica! Il punteggio va da 1 a 10 eh no, prima che lo diate per scontato, al primo posto non c’è per forza una ragazza Gilmore!

Voto 1: Paris Geller

Come i fan dello show sanno bene, con il corso delle stagioni il personaggio di Paris finisce per diventare una delle amicizie più solide nella vita di Rory, eppure non si può di certo dire che sia il tipo di amicizia che andremmo a cercarci anche noi. Non a caso, l’inarrestabile e irascibile studentessa ci capita nella vita della protagonista, così come capitano i tornado.

Le crisi isteriche di Paris e le sue ossessive polemiche verso qualsiasi forma di limite alla sua detemrinazione o a i suoi obiettivi, risultano esilaranti i primi 4 secondi salvo poi produrre lo stesso risultato in ogni spettatore; un leggero senso di prurito emotivo e nelle scene peggiori, uno sguardo vitreo fisso nel vuoto.

Voto 2: Michel Gerard

Una mamma per amica

Lo spocchioso e ultra critico concierge francese dell’Indipendence In può rivelarsi esilarante come personaggio di una serie comica, irriverente e volutamente sopra le righe ma come lo gesitireste se fosse un vostro dipendente? Quante volte abbiamo visto l’intraprendenza e l’ironia di Lorelai provate dalle schermaglie dietro al bancone con il cinico collega?

Sappiamo che molte delle battute più efficaci sentite in Una Mamma per Amica sono merito suo ma dobbiamo mettere da parte le nostre preferenze e dire la verità: Michel è odioso!

Voto 3: Mrs. Kim

Una mamma per amica

Ok, lo ammettiamo. Amiamo tutti follemente la Signora Kim, un personaggio talmente assurdo da risultare incredibile, capace di suscitare paura e ilarità nello stesso istante. Tuttavia, abbiamo deciso di essere obiettivi nei voti e di mettere da parte le nostre preferenze. Di conseguenza, saremo tutti d’accordo nel dire che sull’adolescenza claustrofobica a cui la donna ha costretto la povera Lane Kim, bisognerebbe girare un film indie da mandare al Sundance Film Festival.

Voto 4: Kirk

una mamma per amica
Una mamma per amica

Sean Gunn, per chi non lo sapesse, è l’attore reale che si nasconde dietro le movenze digitali del piccolo e fetente Racoon di Guardiani della Galassia ma fin dai tempi di Una Mamma per Amica la sua comicità ci ha stregato cuore e mente, soprattutto grazie al ruolo all’improbabile concittadino delle ragazze Gilmore.

Impossibile capire davvero il mistero dietro le multi attività di Kirk, dal momento che in ogni episodio si cimenta con professioni sempre differenti e spesso assurde.

Un personaggio talmente impossibile che potrebbe essere protagonista di un film di Tim Burton senza alcuno sforzo ma sappiamo bene che sarebbe credibile anche come protagonsita di una versione moderna e decisamente più kitsch di Psycho. Il rapporto castrante e dipendente dalla madre potrebbe riempire pagine e pagine del peggiore dei gialli.

Voto 5: Emily Gilmore

Una mamma per amica

Lungi da noi annoverare l’inossidabile Emily Gilmore nella classifica delle madri peggiori del panorama seriale ma non possiamo di certo darle la sufficienza in questa! Il rancore e la delusione generati dal rapporto con la figlia ribelle hanno dato vita sia a momenti esilaranti nello show che a momenti di vera intolleranza familiare.

Voi come convivereste con una madre come Emily? L’assecondereste, pur di tenere a freno il suo lato più intransigente e totalitario, ingaggereste vere e proprie guerre d’indipendenza ogni volta che ne avete l’occasione (come Lorelai, del resto) o vi nascondereste in soffitta fino al di lei trapasso?

Voto 6: The Rory’s Boys – Dean/ Jess/ Logan

Eccoci arrivati alla tanto agognata sufficienza! La inaugura il trio che si è occupato dell’educazione sentimentale della tenera Rory, e prima che iniziate a gridare TeamJess di qua e TeamDean di là, vi fermo subito: passano tutti a mani basse e senza sorpassi.

Ognuno con i suoi pregi e i suoi difetti ha contribuito a dare una mossa a quel cerbiatto smarrito di Rory Gilmore , appoggiando le sue stranezze, il suo rapporto a doppia mandata con la madre (un sogno per qualsiasi fidanzato, direi) e i suoi ingombranti progetti per il futuro che non davano esattamente priorità ai rapporti di coppia.

E poi sì, troppe fan dello show si sono ritrovate con il cuore palpitante durante gli episodi di Una Mamma per Amica a causa di uno di questi tre signori, per cui non potevamo davvero non promuoverli tutti.

Voto 7: Sookie St. James

Ci avviciniamo al podio e non possiamo non lasciare uno spazio all’adorabile e creativa migliore amica di Lorelai. Spiritosa, acuta e sincera, tenera persino quando si fa prendere dal panico e sprofonda in una delle sue spirali di ansia e paranoia, come quando crede che suo figlio non possa uscire dal suo pancione a causa di tutte le fibre che ha mangiato.

Una migliore amica ideale e non solo: riuscite a immaginarvela nei panni della vostra vicina di casa? Cosa sarebbe la nostra vita se tornando a casa ogni sera dopo una lunga giornata di lavoro, venissimo accolti nel vialetto da un penetrante e fragrante profumo di biscotti appena sfornati? E se fosse una nostra collega, invece? Chi non vorrebbe una dipendente con la sua dedizione e il suo estro? Una divertente nonna papera che quando si tratta di lavoro gestisce la sua cucina con la stessa rigida disciplina che regna in una caserma.

Promossa a pieni voti.

Voto 8: Rory Gilmore

Serie Tv

Medaglia di bronzo per la piccola Gilmore.

Ogni fan di Una Mamma per Amica vuole bene a Rory e come si riuscirebbe a non farlo, dal momento che l’abbiamo vista crescere?

Detto questo, non possiamo definirla il miglior personaggio della serie. La nostra ragazza, sotto quella patina di perfezione e tranquillità, nasconde qualche trappola emotiva in cui un paio di personaggi dello show sono inciampati facendosi parecchio male e nemmeno la sua adorata mamma è stata risparmiata!

Per non parlare di quando si cimenta nelle relazioni amorose: vogliamo parlare della facilità con cui ha spezzato il cuore del povero Dean o del buon vecchio Logan, con tanto di anello di fidanzamento in mano?

In amore la ragazza ha dimostrato di avere un cuore piuttosto avido, come ha dimostrato anche nel revival dello show. Vogliamo parlare un attimo della parentesi Paul? Due anni di relazione che vengono costantemente dimenticati dalla protagonista e per di più conditi con una manciata di corna. Ma poi lo ha lasciato alla fine quel poveretto?

Voto 9: Lorelai Gilmore

doppiatori delle serie tv

Eh già, neanche alla star indiscussa di Una Mamma per Amica spetta la medaglia d’oro.

Lorelai Gilmore ha tenuto compagnia, fatto innamorare e fornito variopinte ispirazioni a un paio di generazioni o due, nel corso della sua carriera televisiva.

Chi di noi, soprattuto durante l’adolescenza, non avrebbe voluto una mamma come lei, con cui confidarsi, confrontarsi e affrontare i peggiori drammi che caratterizzano l’età più ingrata di tutte?

Eppure, anche il fan più devoto sarà costretto ad ammetterlo. Lorelai per quanto affascinante sia, come tutte le donne pazze del piccolo schermo dotate di bellezza e una sfolgorante ironia cabarettistica, ha un discreto numero di difetti con cui non sarebbe semplice confrontarsi.

Partiamo dalla sua logorrea Alleniana, capace di scatenare la peggiore emicrania mattutina in moltissimi coinquilini continuando con la sua sabotante incapacità di impegnarsi davvero in una relazione sentimentale, chi dimentica il povero Max Medina (mollato a pochi giorni dalle nozze senza NEANCHE una spiegazione), è complice. E le corna a Luke?

Vogliamo parlare del suo egoistico e rancoroso rapporto con la madre? Sappiamo di aver messo Emily in quinta posizione ma non possiamo dare la colpa del loro consumato rapporto solo a lei. Si scavano in due i fossi, giusto? E la pala usata da Lorelai in questo caso é larga quanto il Connecticut.

Voto 10: Luke Danes

una mamma per amica

Forse nemmeno lui si sarebbe aspettato il voto più alto delle pagelle di Una Mamma per Amica.

Eppure Luke Danes, nonostante la sua scontrosità, conquista la vetta con ancora più merito dal momento che non fa niente per tentare di accaparrarsi la nostra simpatia. Eppure ci riesce, con il suo sarcasmo insuperabile, con il suo cinismo accattivante e con i suoi modi da uomo che non deve chiedere mai ma che è pronto a dare tutto. Un burbero dal cuore d’oro che regala alle ragazze Gilmore momenti di vera autenticità che hanno fatto sospirare più di uno spettatore.

Luke merita il voto più alto delle pagelle perché benché tenti di mascherare il suo animo nobile sotto chili e chili di cinica rigidità ha dimostrato più volte di essere il capo, il compagno è l’amico che tutti vorremmo avere. Sempre presente durante i momenti di crisi degli amici, che si tratti di ascoltare i loro problemi e mettere a fuoco la soluzione che serve, senza i troppi arzigogolati giri di parole tanto cari alle ragazze Gilmore.

La persona più qualificata in Una Mamma per Amica da chiamare se ti si ottura la grondaia o se devi fare un trasloco, il parente ideale a cui chiedere aiuto senza sentirsi fare l’elenco degli errori che ti hanno portato a dover chiedere il suo intervento.

Affidabile, concreto e onesto. Anche come compagno ha dimostrato di esssere decisamente oltre la media dei compagni con cui le ragazze Gilmore si sono intrattenute durante le stagioni dello show. Pure come pade se l’é cavata discretamente bene, di sicuro meglio di altri padri conosciuti in Una Mamma per Amica, risultato notevole considerato che lo è diventato in corsa e pure di una teeenger.

LEGGI ANCHE – Le Pagelle di Dark

Written by Krizia Parrino

"Anni, amori ed episodi delle Serie Tv sono cose che non si dovrebbero mai contare."

gemelle Olsen

#VenerdìVintage – Che fine hanno fatto le gemelle Olsen?

Il Muro del Rimpianto – Teen Wolf: nulla è “Okay” Allison