in

Dark – Le Pagelle finali che però sono solo l’inizio

Dark
Dark

*ALLERTA SPOILER DELLE TRE STAGIONI DI DARK.*

Ricorderemo il 2017 per averci regalato due serie tv che hanno impicciato irrimediabilmente i nostri neuroni. Grazie Dark e grazie anche a te, terzo capitolo di Twin Peaks. Tra l’altro, Dark è conosciuta anche come I segreti di Winden. Una coincidenza? Certo che no! Ormai è chiaro: Killer BOB è arrivato nel nostro mondo e si è impossessato di Baran bo Odar, uno degli ideatori della serie tedesca, per angosciare e terrorizzare ancora.

Killer BOB
Killer BOB

Ecco un’accurata descrizione di Dark:

Ti chiedi quasi quasi e miagoli nel buio te ne vai a dentoni nel buio, ma la risposta non la devi cercare fuori, la risposta è dentro di te, ma è sbagliata.

Anni fa Quelo ci aveva dato la chiave di lettura della serie, ma noi non lo abbiamo ascoltato. Anzi, imperterriti, ci abbiamo provato comunque a capire qualcosa brancolando nel buio. Abbiamo scommesso e fatto calcoli mentali complicatissimi; pensavamo di aver afferrato tutto solo guardando il colore degli occhi e qualche caratteristica fisica dei personaggi. Invece alla fine la soluzione era sempre sbagliata! La visione è stata dura: abbiamo stoppato, preso appunti, perso il telecomando nel buio, rimandato indietro e rimesso play innumerevoli volte.

Dark è un loop tra il non capire, illudersi di aver capito e scoprire di non aver capito ancora nulla. E ricominciare.

Ma confessiamo! Non ci siamo appassionati a Dark per i viaggi nel tempo, i paradossi, i loop, la trama fondata su meccanismi interni che regolano magistralmente l’andamento stesso della narrazione. Ma sì, che ci importa del conflitto etico e del sacrificare un mondo a discapito dell’altro (tanto alla fine ce n’è un terzo!). Al diavolo anche la fotografia inquietante e la colonna sonora straordinariamente cupa. Dimentichiamoci della splendida architettura narrativa intricata, dei quanti e del bosone di Higgs.

Dark ci ha tenuti appiccicati allo schermo per tre stagioni perché nel profondo noi andiamo matti per gli intrallazzi tipici delle soap opera di serie B!

Dark

Quanto ci appassionano gli alberi genealogici. Scoprire figli illegittimi e unioni segrete! Non ci esaltavamo così tanto da quel pranzo con le zie che ci spiegavano il parentato a partire dalla cugina di ottavo grado che invece era figlia dell’amica che vive in Svizzera e che ha sposato l’ex-marito di sua nuora. Racconti interminabili, incomprensibili, dai quali ne uscivamo fuori più forti e vigorosi!

Ma che ci importa degli infiniti personaggi e delle storyline tessute come trame d’incanto, direbbe Battiato.

Con Dark la nostra coscienza è apposto: abbiamo una serie complicata e intelligente che allo stesso tempo appaga il nostro istinto da comari di paese. È come guardare una versione fantascientifica di Chi l’ha visto. La differenza è che se la Sciarelli fosse stata a Winden, avrebbe ritrovato tutti i bambini scomparsi nel giro di un’ora.

Ma è arrivato il tempo di dare i voti!

La cosa positiva è che se sei a Winden e la professoressa ti paragona a tuo fratello maggiore perché è più bravo di te, non c’è da preoccuparsi: probabilmente tuo fratello sei sempre tu.

Dark Winden

DARK – LE PAGELLE FINALI

JONAS KAHNWALD

Così tanti sforzi per rimediare agli sbagli del passato che ha commesso qualcun altro per rimediare agli sbagli del futuro che ha commesso lui stesso per poi capire che l’esistenza non ha mai fatto al caso suo. Uno e trino, la vita gli ha voluto tanto male.

VOTO: un bel 6 di incoraggiamento, al prossimo giro andrà meglio.

CHARLOTTE DOPPLER

È la nonna, mamma e nipote di se stessa, quindi merita tutta la nostra comprensione. La sua vita è un continuo domandarsi se ha già mangiato, perché è così sciupata e quando si sposa.

VOTO: 10 assoluto!

ADAM

Alias Jonas. Per valutarlo prenderò in prestito la nota di valutazione della mia professoressa del liceo: “per la fantasia e l’impegno meriteresti un 10. Per quanto mi riguarda potresti aver scoperto l’equazione per conciliare la fisica quantistica con la relatività generale. Purtroppo però hai sbagliato tutto l’esercizio, quindi 2″.

VOTO: rimandato, questa volta, solo a settembre.

NOAH

Meno noto come Hanno Tauber. È passato dal metterci una paura maledetta al farci quasi tenerezza. Sì, è vero, rapisce i bambini, ma lo fa per rendere l’umanità migliore e tante altre cose strane che gli ha detto Adam.

VOTO: 4 meno per mancata malvagità.

MARTHA NIELSEN

Martha Nielsen

Povera lei! C’è forse altro da aggiungere?!

VOTO: scomparso nel nulla.

CLAUDIA TIEDEMANN

Ha sacrificato tre esistenze per fare in modo che tutti facessero quello che erano destinati a fare nel momento esatto in cui andava fatto.

VOTO: 10 e lode per la coordinazione.

OROLOGIAIO H.G. TANNHAUS

Doc ritorno al futuro

È la conferma che nella vita bisogna essere pazienti. Tutto si risolverà da sé, basta aspettare che una nostra versione venga dal futuro per consegnarci la soluzione geniale.

VOTO: 1000.

VOTO DI RISERVA: 5 meno meno perché avrebbe potuto costruire una macchina che inviava tutti al 1885, anziché al 1888, per chiedere un passaggio a Doc di Ritorno al Futuro.

HANNAH KAHNWALD

Il marito di Hannah è il figlio dell’uomo che ama e della sua rivale del liceo.

VOTO: un 8 di consolazione.

VOTO BIS: 2 per aver rovinato l’atmosfera all’intera tavolata di amici rendendo dark l’unica scena allegra di Dark.

INES KAHNWALD

Il processo di adozione più veloce della storia della burocrazia interplanetaria.

VOTO: 9 per aver posto un dilemma esistenziale a un bambino – scosso e apparso misteriosamente – parlandogli del paradosso del maestro Zhuang, anziché farlo giocare a Space Invaders.

ULRICH NIELSEN

Ulrich Nielsen Dark

Ci è stato antipatico per diverse puntate. Poi lo abbiamo ascoltato da vecchietto, pieno di rimpianti. Ci ha raccontato di come sia voluto diventare poliziotto per comportarsi diversamente da quanto aveva fatto l’ufficiale che seguiva il caso di Mads. Poi ha ammesso di aver sbagliato tutto e di aver fatto anche peggio e noi lo abbiamo amato!

E adesso sono solo uno st****o incompetente.

VOTO: Grandissimo Ulrich! 9 per l’autocommiserazione di te stesso.

KATHARINA NIELSEN

Andare indietro nel tempo per risolvere un pastrocchio spazio-temporale, ma accorgersi all’ultimo momento di non avere un piano, quindi distribuire volantini e minacciare una teenager di stare lontano dal proprio marito nel futuro e lasciar perdere il proprio figlio nel passato.

VOTO: 7 per la genialità.

MAGNUS NIELSEN

MAGNUS NIELSEN

Magari è il personaggio più interessante di Dark, ma noi non ce ne siamo accorti perché eravamo impegnati a indovinare che pettinatura avrebbe avuto nella prossima scena. Avrà usato un gel che ha recuperato dai ruggenti anni ’80?

VOTO: 8+ per lo shatush.

BARTOSZ TIEDEMANN

Prima scambia un prete per il suo pusher. Poi scopre, dallo stesso pusher, della possibilità di viaggiare nel tempo. Alla fine lo spacciatore/prete, che gli dà anche una macchina per spostarsi avanti e indietro sulla linea temporale, è in realtà suo figlio che lo ucciderà.

VOTO: 10 per il peggior trip della storia.

REGINA TIEDEMANN

Se nel primo mondo ti va male, nel secondo peggio, tutto sommato c’è un terzo mondo dove potrebbe andarti di lusso.

VOTO: 8 e mezzo per il terzo è quello giusto.

POSSIBILI RIADATTAMENTI TELEVISIVI

Cambio look disperatamente

Claudia Tiedemann

La trasformazione da Claudia versione catalogo di Postalmarket a Claudia stile urban le clochard c’est chic.

Non sapevo di essere incinta di me stessa e di mia nonna

La storia strappalacrime di Charlotte e il dramma della paghetta che se stessa non le darà mai.

PREMIAZIONI FINALI

PREMIO DEL PUBBLICO

Per la serie più stoppata e “rewindata” di sempre.

PREMIO TARGARYEN

Il Trono di Spade

Dopo Jon e Daenerys, ecco un’altra appassionante storia d’amore familiare tra Jonas e Martha.

CHI VE LO HA FATTO FARE AWARD

Chi ve lo ha fatto fare di andare avanti e indietro, su e giù per cunicoli spazio-temporali se alla fine si è concluso tutto con una pizzata a casa di Hannah e voi non siete stati nemmeno invitati?

Candidati: Jonas, Claudia, Noah.

The winner is: Claudia, la quale è sempre stata un passo avanti a tutti.

BRANCOLARE A DENTONI NEL BUIO CONTEST

Martha e Eva contro Jonas e Adam. Vincono entrambe le coppie, ma il premio viene smarrito e loro non sapranno mai di aver vinto.

PREMIO DI CONSOLAZIONE

cinema

Invece di capire gli intricatissimi meccanismi di Dark avremmo potuto:

  1. imparare un’altra lingua;
  2. laurearci in fisica teorica;
  3. allevare insetti, ché tanto questo è il business del futuro.

Il premio va a tutti noi che abbiamo visto Dark.

OK, MA QUANDO ARRIVA LA GUERRA DEI MONDI?

Finale chiaro e abbastanza convincente. Però per tre stagioni ci avete preparato a uno scontro tra mondi, atmosfere post apocalittiche, futuri distopici, distorsioni spazio-temporali, ma alla fine ci becchiamo solo una cena tra amici.

TOTO SCOMMESSE

TOTO CICATRICE

Lo sconosciuto Dark

Lo Sconosciuto (il figlio di Martha e Jonas) ha la cicatrice a destra o a sinistra?

  1. destra;
  2. sinistra;
  3. quale cicatrice?

Se Jonas e l’80% dei personaggi non avessero avuto cicatrici e segni particolari quanto avremmo capito veramente di Dark?

  1. poco;
  2. non ci abbiamo capito comunque niente;
  3. quali segni particolari o cicatrici?

Alla fine cosa ha fatto all’occhio Torben Wöller?

  1. un incidente di birdwatching;
  2. un petardo a capodanno del 2053;
  3. chi è Torben Wöller?

TOTO REBOOT

Beautiful – Una serie di David Lynch

Beautiful

Un riadattamento di Dark diretto dal regista di Twin Peaks; soggetto del poeta Brunello Robertetti, del filosofo Friedrich Nietzsche e di Lynch. 65 stagioni. Cast: tutti gli attori di Beautiful. Trama: Ridge Forrester viaggia nel tempo e innesca l’eterno ritorno dei personaggi della soap opera statunitense. Lo scopo del viaggio è quello di impedire ai produttori di sostituire Ronn Moss con un altro attore provocando lo shock di centinaia di nonne.

COSA ABBIAMO IMPARATO DA DARK?

  1. a stare lontano dalla droga;
  2. a stare lontano dalle grotte;
  3. a diffidare dalle persone che cambiano spesso look, le quali potrebbero provenire da epoche e mondi differenti per sterminarci.

TOTO DARK – RICOMINCERÀ TUTTO DA CAPO?

SI 33%

NO 33%

FORSE 33%

FINE (per ‘sta volta).

LEGGI ANCHE – Dawson’s Creek – Le Pagelle della serie adolescenziale che ha fatto la storia

Scritto da Sara Crecco

Rifletto tanto, talmente tanto che poi dimentico su cosa stavo riflettendo. Quindi niente, accendo Netflix.

Malcolm & Marie

Malcolm e Marie: una partita a ping pong di rimorsi

film amazon prime video

5 film che puoi vedere su Amazon Prime Video solo entro i prossimi 7 giorni