Home » The OA » 10 cose che non abbiamo capito di The OA » Pagina 10

10 cose che non abbiamo capito di The OA

the oa

10. Rachel

the oa

 

Veniamo infine al caso Rachel, uno dei misteri più lampanti di The OA.
Rachel ci confonde e ci intriga enormemente come personaggio, perché sembra sia irrimediabilmente diversa dagli altri.
Ancora ci chiediamo cosa voglia significare l’incidente visto da Buck che chiaramente vuole essere un riferimento alla sua storia, ma c’è di più:

Rachel è l’unica ad avere alcune piante morte nella sua cella.
Rachel è anche l’unica a non essere riuscita ad ottenere un movimento.

Ma la cosa più intrigante di tutte è che la scritta in braille che appare sulla parete dell’ufficio dell’FBI è il suo nome (ed è anche una delle poche parole in braille ad essere inequivocabilmente leggibile e ad avere senso).

Proprio l’apparizione del suo nome nell’ufficio dell’FBI potrebbe suggerire che lei in realtà sia un’agente infiltrata.

Ma da qui le teorie esplodono: se dovesse essere così, ci sarebbe da chiedersi perché nessuno è intervenuto. E ci sarebbe da pensare alla faccenda dei libri, e da pensare che forse l’FBI non ha alcuna intenzione di intervenire. Forse l’FBI c’è dentro fino al collo in questa faccenda…

Come che sia, sembra che ci siano abbastanza elementi per rendere Rachel un personaggio da tenere d’occhio. Ma fino ad ora, non abbiamo avuto nessuna conferma del perché.

Leggi anche – The OA: mi è piaciuta tantissimo, ma non so perché

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10