in

Cosa dobbiamo aspettarci dalla quarta stagione di Stranger Things?

stranger things 4

Quando Stranger Things ha fatto il suo approdo nel catalogo Netflix nel 2016, si erano sollevati pochissimi dubbi sul fatto che la serie sarebbe potuta diventare un cult. Tutto, dall’atmosfera sovrannaturale che si arricchisce con riferimenti agli anni Ottanta, passando per la recitazione dei protagonisti, fino alla caratterizzazione di ogni personaggio – mai lasciata al caso – ha convinto il pubblico e la critica. Stagione dopo stagione, il successo e l’apprezzamento si sono confermati, tanto da rendere Stranger Things uno dei prodotti più visti dell’intero catalogo Netflix, ma non solo. La serie ha raccolto ben 5 candidature ai Golden Globes e 41 agli Emmy Awards. La forza di questa serie tv sembra essere quella di aver avuto la capacità di mantenere alta la qualità in ognuno dei tre capitoli che per il momento sono andati in onda, culminando con un emozionante finale nella terza stagione che ha suscitato non poche domande, che si sono moltiplicate con l’uscita del teaser trailer di Stranger Things 4, (che secondo David Harbour potrebbe non essere nemmeno l’ultima) il 14 febbraio 2020. Ora, la produzione ha dichiarato che le riprese stanno finalmente giungendo al termine (dopo numerosi e sfiancanti rallentamenti dovuti alla situazione pandemica) ed è stato ufficialmente annunciato che la nuova stagione uscirà nel 2022.

Cerchiamo dunque di fare il punto della situazione, riprendendo da dove ci eravamo fermati con la terza stagione e raccogliendo tutti gli elementi che cast e produzione ci hanno regalato, per cercare di capire cosa dobbiamo aspettarci da Stranger Things 4.

Stranger Things 4

Dopo l’eroica (presunta?) morte di Hopper nel finale della terza stagione, l’epilogo ci ha portati avanti di tre mesi e ci ha fatto capire alcune cose: Joyce, Will, Jonathan e Undici si trasferiscono da Hawkins e salutano gli amici, con Undici che da qualche tempo non riesce a utilizzare i propri poteri, ma che si è finalmente riconciliata con Mike, dicendogli che lo ama anche lei. E anche Nancy e Jonathan si sono a loro volta riappacificati. Un finale sereno, reso amaro soltanto dalla tristissima scena precedente, in cui Undici legge la lettera lasciatale da Hopper. Inizialmente, dunque, il maggior interrogativo sollevato riguardava la capacità del personaggio interpretato da Millie Bobby Brown di tornare a utilizzare le proprie forze paranormali. Una questione che è passata quasi in secondo piano con l’uscita del teaser trailer a febbraio, accompagnato dalla scritta dalla Russia, con amore.

Grazie a questo teaser abbiamo scoperto che Hopper non è morto come si pensava – anche se qualche fan ha da subito dubitato che la sua uscita di scena fosse effettiva. E qui, quindi, sono sorti nuovi interrogativi: cosa sta facendo, Hopper? Qualcuno lo ha catturato? E poi, siamo sicuri che sia solo lui? Potrebbe forse trattarsi di una sorta di suo alter ego? Sono pochi gli altri indizi aggiunti dal teaser trailer: un cupo canto russo accompagna dei soldati che controllano la costruzione di una ferrovia in mezzo a ghiaccio e neve, è questa la situazione in cui si trova il beniamino del pubblico. E poi?

A dare qualche anticipazione, ci ha pensato in seguito David Harbour stesso: sembra che in Stranger Things 4 scopriremo di più sul passato di Hopper, finora rimasto piuttosto in ombra. Un’ipotesi è che i flashback o i racconti riguarderanno il ruolo che Hopper ha avuto nell’esercito americano sul suolo vietnamita, di cui per il momento abbiamo avuto solo qualche piccolissimo accenno. Ma una cosa è certa: scavare nei ricordi e nel passato di un personaggio così amato e al contempo così importante per la trama sarà un viaggio interessante e potrebbe essere la conferma della grande attenzione che viene rivolta alla storia individuale di ogni protagonista.

Ma David Harbour è andato ancora oltre.

stranger things 4

Sì, perché l’attore si è divertito a stuzzicare i fan con una chicca imperdibile: c’è un segreto riguardante Hopper che gli sceneggiatori custodiscono gelosamente fin dalla prima stagione e che finalmente sarà condiviso con il pubblico. Ecco le parole dell’interprete di Hopper:

C’è una cosa che mi piace molto in questa stagione e che io so sin dal primo fotogramma della prima stagioneE noi, io e i Duffer, ci sedevamo a speculare su, ‘ooh, non sarebbe bello?’ nel momento in cui abbiamo iniziato a girare. E non abbiamo mai pensato che avremmo avuto una seconda stagione. E ora lo faremo in questa stagione, ed è così soddisfacente avere un’idea cinque anni prima e dire, ‘oh questa è la stagione in cui sveleremo questo segreto’Finora lo abbiamo usato come una trama a cui abbiamo solo alluso di tanto in tanto, ci piacerebbe svelarlo finalmente, ed è davvero bello.

Smarcandosi dal destino del suo personaggio, Harbour ha fatto delle dichiarazioni generali anche sul resto della serie, definendola la più grande in termini di dimensioni e portata, con ambientazioni del tutto nuove e differenti. Infatti, oltre al setting in Russia che ci è stato proposto nel teaser, dobbiamo ricordare che la famiglia di Will, nel finale della terza stagione, ha lasciato Hawkins. A rincarare la dose, poi, ci ha pensato Sadie Sink che ha rilasciato un’intervista per Collider in cui ha affermato che a ogni stagione la situazione diventa sempre più maestosa e in Stranger Things 4 si è a un livello mai visto prima.

Con queste premesse non possiamo che aspettarci una stagione grandiosa sotto molteplici punti di vista. D’altronde, la gestione dei primi tre capitoli ci consente un ampio margine di fiducia per il quale ce la sentiamo davvero di credere alle parole degli attori. Scendendo nello specifico della trama, tuttavia, quali sono le ipotesi?

C’è grande curiosità attorno alle modalità con cui le storie dei personaggi si potranno intrecciare in Stranger Things 4.

Il fatto che ora i personaggi non vivano più tutti nello stesso posto apre un ventaglio davvero ampio di possibilità: possiamo immaginare che ci saranno degli spostamenti, perché altrimenti i protagonisti non si incontrerebbero più tra loro. Questo gioverebbe alla dinamicità di una storia che potrebbe non avere più, dunque, un punto fermo, ma potrebbe essere itinerante. Un’altra ipotesi è che i primi episodi potrebbero mostrarci storyline spezzate, divise a gruppi di personaggi e magari all’apparenza lontane tra loro che poi andranno invece a combaciare alla fine.

Possiamo inoltre dedurre che la trama avrà una dose di oscurità molto importante, perché i fratelli Duffer, in un comunicato di Netflix, hanno affermato che Stranger Things 4 sarà la stagione più terrificante fino a ora. Vuol dire che i protagonisti avranno a che fare con creature peggiori rispetto a quelle contro cui hanno già combattuto? Oppure sarà una paura diversa ad entrare in gioco? Una paura più psicologica, mentale, di quelle che creano un sottofondo inquietante e fanno impennare la tensione.

Forse, ognuno dei personaggi si troverà faccia a faccia con la propria paura più profonda e saremo in grado di scoprire qualche sfaccettatura nuova sulle figure che popolano questo show. Infatti, i personaggi di Stranger Things non sono mai piatti: un’evoluzione come quella che ha avuto Steve, ad esempio, ci spinge ad aspettarci qualcosa di simile anche per altri protagonisti. Magari verremo a sapere qualcosa in più sugli ultimi arrivati, come Robin.

E non dimentichiamoci che alla Geeked Week di Netflix (tra il 7 e l’11 giugno) sono state annunciate delle new entry nel cast.

La prima è Amybeth McNuly, che darà il volto a Vickie, una ragazza descritta come nerd e molto chiacchierona. Con chi farà amicizia? Catturerà l’attenzione sentimentale di qualche altro personaggio? Poi, abbiamo Myles Truitt, che sarà Patrick, un fuoriclasse nel basket, residente a Hawkins – e quindi possiamo intuire che la sua storyline si legherà, almeno all’inizio, ai personaggi che sono rimasti a vivere lì. Regina Ting Chen, invece, interpreterà Ms. Kelly, consulente per l’orientamento a scuola, mentre Grace Van Dien sarà Chrissy, cheerleader e ragazza più popolare della scuola. Come si incastreranno questi personaggi nel tessuto narrativo?

A coronare gli indizi raccolti, si aggiunge il teaser trailer uscito il 6 agosto, che dura pochissimi secondi, ma ci dà già un’idea di grandi avventure e pericoli che i nostri beniamini dovranno affrontare. Sarà tutto da vedere in Stranger Things 4, una stagione che ci ha caricati di aspettative e che non vediamo l’ora di scoprire episodio dopo episodio: il binge-watching è già assicurato. 2022, ti attendiamo!

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv

Scritto da Alice D'Arrigo

Mi piace far giocare le parole tra di loro finché non formano storie. Quando non scrivo libri, mi diverto a tuffarmi negli strabilianti mondi delle serie tv, lasciandomi conquistare da dialoghi e colonne sonore.

the good place

10 Serie Tv che hanno affrontato il tema della morte in maniera originale

élite

Le 5 Serie Tv più tamarre presenti attualmente sul catalogo di Netflix