Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » Scrubs » #VenerdìVintage – I 15 momenti più strazianti di Scrubs » Pagina 4

#VenerdìVintage – I 15 momenti più strazianti di Scrubs

10- L’ umanità di KelsoKelso

Kelso è uno dei personaggi più borderline di Scrubs: lo si odia e lo si ama allo stesso tempo.
Proprio come succede a noi, anche JD si domanda chi sia in realtà Bob Kelso, e per quale motivo sembri sempre godere delle cose sbagliate.
Kelso non è il diavolo, il mostro malvagio come ama farsi dipingere, ma un uomo che si trova davanti a scelte più grandi di lui. Decidere se il male minore è quello che garantirà il risultato maggiore, pur avendo tra le mani e soldi e la vita di molte persone.
Ecco perché quando JD inizia compulsivamente ad inseguirlo capiamo la vera natura di Bob Kelso: un uomo che ormai si è accollato il ruolo del “cattivo” per far sfogare tutti i malumori dell’ospedale, uno che finge di non provare sentimenti, quando in realtà è solo molto bravo a nasconderli.
Dal momento in cui mette piede fuori dall’ospedale deve far credere ai suoi colleghi di non provare più alcun dolore, quando in realtà si porta dentro un buco nero.

9- Il paramedico Denisedenise

“Oh mio dio Denise cosa è successo nella tua vita che ti ha reso così bisognosa di riempire ogni secondo della tua vita di chiacchere?”.
Ecco la fatidica e triste domanda che ci ha spezzato a tutti il cuore.
Denise, una donna logorroica e invadente tormenta per tutta la puntata il Dottor Cox, e ,non andandole decisamente a genio data la sua misantropia, continua a trattarla male per tutta la puntata.
Solo alla fine ci viene spiegato lo strano, e divertente, comportamento della signora: ha deciso di diventare un paramedico quando suo figlio è morto. Eppure Cox lo deduce da una semplice vecchia foto, mettendo insieme alcune delle molte chiacchiere che la donna ha fatto durante i turni di lavoro.
Una donna sola e distrutta, che prova a riempire il vuoto dentro di se con tante, tantissime parole.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10