in ,

Truth Seekers, la recensione in anteprima della nuova serie tv comedy horror targata Amazon

Per gli amanti del genere comedy horror, i nomi di Simon Pegg e Nick Frost non sono certo una novità. Ebbene, il duo della celebre Trilogia del Cornetto è tornato per nuova frizzantissima serie tv targata Amazon Prime Video: Truth Seekers (una delle tante novità che in questo mese andranno ad arricchire il catalogo di Amazon)

Truth Seekers sarà disponibile a partire da venerdì 30 ottobre, ma noi di Hall of Series abbiamo avuto il piacere di vederla in anteprima e ne siamo rimasti piacevolmente sorpresi.

Truth Seekers

Gli otto episodi che compongono la prima stagione di Truth Seekers durano meno di mezz’ora e ci raccontano le avventure di Gus (Nick Frost), Dave (Samson Kayo) e Astrid (Emma D’Arcy) aka Truth Seekers.

I moderni Ghostbusters vanno a zonzo per il Regno Unito a caccia di misteri, fantasmi e… disturbi della linea internet. La sgangherata banda, coadiuvata da un paio di familiari sui generis, svolge part-time il suo lavoro paranormale, documentando il tutto sul loro canale Youtube. Infatti, il vero (noiosissimo) lavoro di Gus e Dave consiste nell’istallare la banda larga per la mastodontica compagnia Smyle.

In realtà, a dispetto delle aspettative, la serie tv non si risolve in una mera rivisitazione del genere horror in chiave demenziale. La paura, infatti, finisce per intrecciarsi con il comico senza mai scendere nel ridicolo. Anzi, proprio la commistione di humor e terrore, ci garantisce quella buona dose di inquietudine che tende ad aumentare di episodio in episodio.

Gli autori, nella prima stagione di Truth Seekers, sono stati in grado di confezionare un prodotto che, con i giusti tempi, ci fa provare ilarità, inquietudine, disgusto, tenerezza e soprattutto curiosità.

truth seekers
Astrid – Truth Seekers

A poco a poco la trama prende vita e, un mistero dopo l’altro, ci incuriosiamo sempre più. Le puntate scivolano via con molta facilità. Una tira l’altra in un mix di tensione e tanto sano british humor, corredato dai tipici silenzi imbarazzanti, un pizzico di nonsense e la giusta dose di sarcasmo.

Gli spettatori più attenti, inoltre, potranno divertirsi a individuare i tantissimi tributi ai grandi classici come Carrie, The X-Files, Ghostbusters ecc. E non nascondo che in più di un’occasione, la serie tv di Amazon Prime Video mi ha ricordato anche la più moderna Stranger Things di Netflix.

Certo, ci aspettavamo tutti che l’accoppiata di Pegg e Frost comparisse insieme in molte più scene, in realtà al primo è riservato un ruolo secondario seppur particolarmente interessante, mentre il secondo è il vero protagonista. Inoltre, come prevedibile, dalla qualità della fotografia e dei costumi non è difficile capire che si tratta di un prodotto low budget. La cosa pazzesca e che questo non ci disturba affatto, anzi si può dire che conferisce alla serie tv quel tocco quasi vintage che ben si intona all’atmosfera generale ricercata dagli autori.

Uno degli aspetti più interessanti di Truth Seekers è indubbiamente il gioco di antitesi che si viene a creare tra le antiche leggende e la più moderna tecnologia.

truth seekers

Ancora una volta gli autori fanno leva sui contrasti, miscelando sapientemente la ruggine dell’antico alla volatilità del telematico. Con il fluire della storia Pegg e Frost arricchiscono il galleggiare opaco della comicità con un malcelato sentore di distopia. Da un lato percepiamo l’affogare spersonalizzato dell’uomo in una tecnologia alienante. Dall’altro sembra quasi che gli autori vogliano prendersi gioco del complottismo becero e credulone che al giorno d’oggi colpisce sempre più persone. “Smyle, 6G is coming soon”.

In definitiva, Truth Seekers arriva giusto in tempo per Halloween e, quest’anno in particolare, non vi resta che preparare una bella cioccolata calda, arrotolarvi nel vostro plaid preferito e godervi questa piccola, deliziosa serie che scorre via con la stessa velocità con cui scompaiono i dolcetti del trick or treat. Se poi, in attesa di una possibile seconda stagione, doveste ancora avere voglia di qualche terrrificante jumpscare, qui trovate una lista dei 10 migliori film horror attualmente disponibili nel catalgo di Amazon Prime Video.

LEGGI ANCHE – Il remake di Utopia è un viaggio che catapulta lo spettatore sul ciglio della fine del mondo

Written by Clotilde Formica

Scrivo, mi piace farlo.

Mi piace scivolare via veloce sulla cresta dei pensieri che si affollano, si inseguono, si punzecchiano e a volte mi scappano.

Matthew McConaughey celebra True Detective: “Mi aiutò a vincere l’Oscar”

Friends

Ross e Rachel hanno aperto le porte a tutti i rapporti che sembrano impossibili