in ,

This Is Us 5×05 – Affrontare il passato

This Is Us

In This Is Us solitamente i flashback sono usati per includere Jack Pearson nella narrazione, per farci vedere che padre e marito perfetto sia stato. Perché, anche se non è più tra i vivi, è ancora un grande presenza nella vita della sua famiglia. Una presenza positiva s’intende. Nel nuovo episodio di This Is Us invece i flashback sono essenziali per capire come i Big Three stanno reagendo ai loro traumi e scelte passate, che possono influire sul loro futuro. Perché purtroppo, prima o poi, i demoni che ci siamo lasciati alle spalle, che pensavamo di non dover mai più vedere, tornano a tormentarci. E l’unica cosa che possiamo fare è affrontarli. Esattamente come fa Kate.

This Is Us 5×05 riprende esattamente dal momento in cui si è interrotta la puntata precedente, con Kate che rivela a Toby della sua interruzione di gravidanza.

L’aborto non è mai un argomento semplice da trattare. This Is Us ci riesce, mostrando come questo sia una realtà per molte ragazze e che non bisogna vergognarsene. Kate l’affronta da sola e, per quanto sia doloroso da vedere, mostra la sua forza e la sua maturità. A diciott’anni capisce che non è pronta e che non vuole essere legata in alcun modo a un ragazzo così tossico. E non dirglielo evita che Marc possa usare un’altra carta per controllarla. È la decisione più difficile della sua vita, anche a causa di leggi progettate per assicurarsi che lei lo voglia davvero. Ma dimostra che non è una vittima, non lo è mai stata.

This Is Us

Nemmeno Toby l’ha mai fatta sentire così. Anzi, nel suo modo dolce e diretto, fa capire alla moglie che ciò che Marc le ha fatto non l’ha ancora superato.

Queste parole fanno riflettere Kate.

Non aveva mai parlato a nessuno di questa faccenda per non rivivere il suo momento peggiore. Aveva provato a seppellirlo in profondità, per dimenticarlo. Però una cosa del genere non si può dimenticare. La stava divorando. Ed è per questo che comprende che solo affrontando il passato può metterci una pietra sopra. Così prende coraggio, rintraccia Marc e va da lui. Sperava di vederlo diverso, cambiato, cresciuto. Invece è il miserabile di sempre, che trova ogni scusa per giustificare le sue pessime azioni. È lui quello rotto perché si è approfittato di una ragazzina. È la malattia dalla quale Kate è riuscita a guarire, il proiettile che ha schivato.

Perché Marc le ha distrutto l’autostima, l’ha influenzata per gli anni a venire. In quel memorabile discorso Kate gli dice tutto quello che mai era riuscita a dire. Si può vedere il peso sollevarsi dalle sue spalle e la presa di coscienza di quanto sia fortunata ad avere Toby al suo fianco: un uomo che la ama esattamente per quello che è, che la supporta sempre e si fida di lei completamente.

Anche Randall sa quanto sia importante avere un partner che lo sostiene. Beth è la sua roccia anche in questa puntata di This Is Us. Lei gli fa capire di dover parlare con il suo terapista e sempre lei interviene quando Randall è sopraffatto dalle emozioni mentre parla al telefono con Hai. Perché scoprire che sua madre è morta nel 2015 apre una ferita che ancora non si è del tutto rimarginata. Pensa che la madre non l’abbia mai cercato, ma soprattutto che William gli abbia detto una bugia. La rabbia verso il suo defunto padre è terribile. Accettare che lui gli avesse mentito distruggerebbe il suo ricordo, quel rapporto che con tanta difficoltà era riuscito a ricostruire. E ciò sta distruggendo lui: per questo non vuole saperne niente di sua madre.

Il buon vecchio Hai, però, lo rassicura: per quanto ne sapeva William, Laurel era morta di overdose.

È una cosa così straziante se ci pensiamo. Perché quell’uomo ha vissuto tutta la sua vita incolpandosi per la fine di Laurel, mentre lei era ancora viva e stava ricominciando altrove. Almeno è stato un sollievo per Randall sapere che William era all’oscuro di tutto. Si emoziona talmente tanto da non riuscire più a parlare in una scena così commovente che è difficile per noi trattenere le lacrime.

Adesso ha deciso di andare da Hai per scoprire qualcosa di più su sua madre. Solitamente gli episodi di This Is Us che svelano il passato dei personaggi sono i più belli ed emotivi. La speranza è che anche questo lo sia e che permetta finalmente a Randall di chiudere con i demoni del suo passato e di godersi finalmente la sua vita con la sua famiglia e i suoi fratelli. Perché This Is Us è proprio questo: famiglia.

This Is Us

C’è stato, infatti, un piccolo e meraviglioso riavvicinamento tra Kevin e Randall in questo episodio.

Un Kevin che deve fronteggiare lo stesso dilemma dei suoi diciotto anni: carriera o amore? Da ragazzo scelse la prima. Ma questo decretò la fine della sua relazione con Sophie. Certo, adesso è a un punto diverso della sua vita e la sua storia con Madison è diversa, adulta, con dei bambini di mezzo. Inoltre non significa che per un litigio del genere debbano rompere. O che le alternative a disposizione di Kevin siano solo due.

All’inizio della puntata di This Is Us Madison supporta la carriera di Kevin, lo spinge ad andare a Vancouver perché ha capito che recitare lo fa star bene. Con la sua iniziale rinuncia al trasferimento Kevin dimostra quanto sia serio, quanto desideri essere padre, quello che è disposto a lasciar andare pur di realizzare il sogno di avere una famiglia con Madison. Ma perché per farlo dovrebbe rinunciare alla sua carriera? Quella per cui ha lavorato così duramente negli ultimi vent’anni? Che gli è costata così tanto?

Non è giusto che Madison gli dia un ultimatum. Viviamo in un’epoca in cui non c’è bisogno di fare quella scelta. Uomini e donne riescono benissimo a conciliare lavoro e famiglia senza dover rinunciare all’uno o all’altra. Perché è chiaro che, se si siedono a un tavolo a parlare, come hanno fatto tante volte nelle scorse puntate, riusciranno sicuramente a trovare una soluzione.

E non solo lo speriamo, ma non vediamo di l’ora di scoprire che cosa ci riserverà la prossima puntata di This Is Us.

LEGGI ANCHE – This Is Us: la classifica dei 5 migliori episodi

Written by Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

the umbrella academy

5 Serie Tv che hanno provato a evitare l’assassinio di Kennedy

Loki

Loki – È già in lavorazione la stagione 2 della Serie TV Disney+