in ,

Riverdale 1×12 – Finalmente è stata svelata l’identità dell’assassino

Eccoci qui con la recensione del nuovo episodio di Riverdale: Anatomy of a Murder. Finalmente è stata svelata l’identità dell’assassino di Jason Blossom.

Riverdale - Jason Blossom

La puntata è stata strepitosa. Abbiamo il nome dell’assassino di Jason e, come sospettavamo, il colpevole non era FP Jones come ci volevano far credere. Sì, è vero, il signor Jones non è un santo ed è, infatti, coinvolto nel crimine commesso. Ma andiamo con ordine.

Nello scorso episodio di Riverdale, FP era stato arrestato dallo sceriffo Keller che aveva trovato nell’armadio del pregiudicato l’arma del delitto. Peccato però che proprio qualche ora prima, Archie e Veronica avevano setacciato il posto per conto di Alice Cooper, la mamma di Betty. I due ragazzi, durante la loro ispezione, non avevano trovato nulla, il che ci faceva supporre che il signor Jones fosse stato incastrato. A inizio puntata i ragazzi radunano i loro genitori per discutere della situazione, parlando anche della scoperta fatta. Ho amato il momento in cui viene fuori il fatto che la mandante dell’operazione sia Alice. La sua faccia era esilarante, continuerò a dirlo fino alla fine, ma la signora Cooper è ciò che di più prezioso ha Riverdale. È il mio personaggio preferito.

Riverdale - Alice

Nonostante i loto tentativi di aiutare FP e dunque Jughead, i ragazzi non ricevono il supporto dei genitori che gli consigliano di lasciare che le autorità si occupino della faccenda. Ma le loro parole e i loro consigli non vengono minimamente ascoltati. Nel frattempo Jughead, deluso dal comportamento dei suoi amici, sparisce e nemmeno Betty riesce a contattarlo. Archie e Veronica vogliono metterlo al corrente del dettaglio di cui sono a conoscenza, tutti sono preoccupati per lui, finalmente lo trovano e gli dicono che suo padre è stato incastrato. Così vanno tutti dallo sceriffo per metterlo al corrente, ma nel frattempo il signor Jones ha confessato. I motivi della sua confessione ci sono estranei all’inizio.

Riverdale - Betty Veronica Jughead

Durante l’interrogatorio fatto dallo sceriffo Keller, sentiamo la sua versione dei fatti. FP si addossa tutta la colpa. Afferma che Jason aveva bisogno di una macchina con cui scappare assieme a Polly e aveva bisogno di fondi, per questo si era rivolto a lui. Dopo avergli procurato ciò di cui aveva bisogno, il signor Jones avrebbe realizzato di avere di fronte a sé una miniera d’oro: Jason era infatti il primogenito della famiglia più ricca della città. Dunque avrebbe deciso di rapirlo per chiedere il riscatto al padre. Secondo questa versione, il ragazzo avrebbe provato a scappare e, per questo, FP l’avrebbe ucciso. Ma questa storia non mi convinceva, mi puzzava troppo. Che senso avrebbe avuto ucciderlo? Non ci avrebbe ricavato niente dalla morte del ragazzo se il suo scopo era il guadagno. Tra l’altro Archie e Veronica non avevano trovato la minima traccia di un segno di colpevolezza in casa sua. La situazione era troppo strana. Nel momento della scoperta dell’arma del delitto a casa Jones, avevamo visto l’uomo completamente sconvolto. Non aveva idea che quella pistola fosse in casa sua.

Riverdale - FP Keller

Ma non mi era per niente chiaro il motivo per cui stesse mentendo. Per quale ragione avrebbe dovuto confessare? Per quale motivo avrebbe dovuto mettere a repentaglio il rapporto con suo figlio che finalmente stava migliorando? Addirittura, quando Jughead va a trovarlo in prigione, gli dice di andare via e di non farsi più vedere. A quelle parole il ragazzo sembra essersi convinto della colpevolezza del padre. Per la prima volta vediamo un Jughead che non si interroga, che non ha più voglia di scoprire la verità. Vediamo un Jughead che si è arreso, si è arreso alle teorie degli altri. Vederlo così triste mi ha spezzato il cuore. Adoro questo personaggio, adoro il suo essere misterioso, ma allo stesso tempo dolce. Il suo essere fragile eppure così forte agli occhi degli altri. Ho amato il momento in cui, credendo che suo padre fosse la causa della morte di Jason, va da Cheryl e le chiede scusa.

Riverdale - FP Jones

Non c’è nulla per cui lui deve scusarsi. Non è colpa sua se suo padre dice di aver ucciso il fratello della ragazza. Però, nonostante questo, va a scusarsi. Ovviamente lei è distrutta. E questa è forse la prima volta che vediamo la ragazza piangere in pubblico. Finalmente Cheryl fa cadere la maschera e mette da parte l’arroganza, arrendendosi alla fragilità e mostrando i suoi veri sentimenti. La morte del fratello l’ha sconvolta. Credendo responsabile il signor Jones, si scaglia contro Jughead quando le chiede scusa. Ed è impossibile condannarla per quel gesto. Ho amato questa scena perché ci ha mostrato una Cheryl che non ha paura di far vedere che sta soffrendo. Dal canto suo Jughead non si sposta, ma lascia che lei si sfoghi.

Riverdale - Chery e Jughead

Anche Cheryl Blossom è uno dei miei personaggi preferiti in Riverdale e mi è piaciuta moltissimo la crescita e l’evoluzione che ha nel corso delle puntate e in questa in particolare. Da ragazzina viziata e abituata ad avere il mondo ai suoi piedi, diventa la ragazza che non ha paura di mettere tutto in discussione per le persone che ama, in questo caso per suo fratello Jason. Ho adorato il momento in cui dice che tutti parlano di quanto debba sentirsi meglio sapendo chi ha ucciso suo fratello, ma in realtà non è così. Di quanto debba sentirsi meglio ora che l’incubo è finito, eppure lei non si sente meglio per niente. Forse sentiva anche lei che il signor Jones non poteva essere il colpevole dell’omicidio.

Riverdale - CoopersMa passiamo adesso a una delle notizie più sconvolgenti della puntata: i Cooper e i Blossom sono imparentati. Il motivo per cui Hal Cooper non voleva che sua figlia avesse un bambino da Jason non era legato semplicemente alla rivalità delle due famiglie in stile Romeo e Giulietta, ma aveva una motivazione più profonda. A quanto pare il nonno di Betty e Polly e quello di Jason e Cheryl erano fratelli, rendendo così Clifford e Hal cugini e dunque Jason e Polly parenti. La cosa è piuttosto contorta: spero vi si chiariscano le idee con questo schema.

Riverdale - Family Tree

Dopo aver appreso questa assurda notizia, non sapevo cosa pensare. Per un secondo mi è sembrato che Riverdale fosse diventato Beautiful 2.0. Per fortuna questo dettaglio è stato utile al fine di eliminare il povero FP dai sospettati una volta per tutte. A quanto pare – nonostante abbia confessato anche questo – non è stato il pregiudicato ad entrare in casa dello sceriffo Keller, bensì Hal Cooper. L’uomo, per proteggere Polly e il segreto di famiglia, aveva rubato da lì tutte le prove del caso. Dopo aver avuto questa informazione, i Cooper vanno a riprendere Polly da Thornhill per paura che potesse succederle qualcosa. Ho amato come Cheryl si attacca al braccio di Polly affermando che la ragazza non può andarsene. Senza di lei, infatti, sarebbe rimasta sola in quella casa enorme assieme ai suoi freddi genitori. Quando viene fuori la storia del segreto dei Blossom, entrambe le ragazze sono scioccate, mentre Clifford e Penelope non lo sono per niente e la cosa è davvero inquietante. Soprattutto quando la donna risponde alle provocazioni di Alice, dicendo che non c’è niente di più Blossom dei due gemelli, prodotto dell’incesto tra Jason e Polly.

Riverdale - Polly e Cheryl

Le ripetute menzogne e i segreti nascosti da Penelope e Clifford fanno sorgere dei dubbi in Cheryl che comincia a credere che abbiano a che fare con la morte del fratello. Ma – a differenza di quanto avessi immaginato – non è la signora Blossom la colpevole del fattaccio.

Nel frattempo Jughead, Veronica, Kevin, Betty e Archie cercano delle prove per scagionare FP. La svolta arriva grazie a Joaquin, il ragazzo di Kevin che fin dall’inizio collaborava con il signor Jones. Infatti, è proprio lui a ricordarsi della giacca di Jason che l’uomo aveva conservato. Come ci ricorda un flashback, quando FP da la giacca al ragazzo, gli dice che quella è la loro assicurazione. Così si mettono all’opera e vanno a recuperare l’indumento. Nessuno capisce come quella giacca possa aiutare il signor Jones. Poi, all’improvviso, mentre tutti sono fermi a guardarla, Betty ha l’intuizione definitiva. La fa indossare ad Archie e poi gli infila le mani in tasca, tasca nella quale c’è un buco. Frugandoci all’interno, trova una chiavetta USB.

Riverdale - Jason

Una volta collegata al computer, i ragazzi scoprono un video al suo interno: il video dell’omicidio del povero Jason. Vediamo Betty, Archie, Veronica, Jughead e Kevin e io – personalmente – ho avuto il fiato sospeso per tutto il tempo. Vediamo solo le reazioni dei ragazzi che guardano il video. Poi Betty si alza e chiama qualcuno per dirgli di andarsene dalla propria casa. Finalmente vediamo chi c’è dall’altro lato del telefono: Cheryl. Ho amato il momento in cui l’inquadratura si sposta sugli occhi della ragazza e vediamo le lacrime scenderle sulle guance. Poi si alza e mantenendo sempre la sua compostezza, raggiunge i suoi genitori e accusa il padre di aver fatto una brutta cosa, cosa che ormai sanno tutti.

Riverdale - Cheryl B

E grazie a questo espediente capiamo chi è l’assassino di Jason Blossom: è proprio il suo stesso padre, l’uomo più ricco di Riverdale, Clifford Blossom.

Alice porta la chiavetta dallo sceriffo e dal sindaco e finalmente, anche noi, possiamo vedere cosa è successo al ragazzo. Ho amato questa scena, vediamo Jason legato alla sedia e poi arriva suo padre e lo guarda con un disprezzo che ti fa rabbrividire. Poi gli mette la mano nel taschino della giacca e al suo interno trova l’anello che era destinato ad essere di Polly. Clifford non dice nulla a suo figlio, prende la pistola e, senza un minimo di esitazione, gli spara dritto in testa.

Lo sceriffo di Riverdale corre ad arrestare il signor Blossom. Non appena arriva a Thornhill, trova Penelope e Cheryl che gli indicano in silenzio la strada per raggiungere l’assassino. Ma una volta nel fienile, lo sceriffo apprende che l’uomo si è suicidato impiccandosi. Nelle botti di sciroppo d’acero era nascosto qualcos’altro: della droga. Probabilmente la partita di droga che FP aveva dato a Jason per garantirgli una fonte di guadagno per poter fuggire assieme alla sua ragazza e ai loro bambini. Inoltre scopriamo il motivo per cui FP ha confessato: il signor Blossom era stato da lui in carcere e lo aveva minacciato dicendogli che avrebbe ucciso Jughead se non si fosse preso la responsabilità dell’omicidio.

Riverdale - Clifford

Come giustamente afferma Jughead durante il suo monologo: ora che si sa il nome dell’assassino, bisogna capire il motivo di questo gesto tanto estremo. Purtroppo sarà difficile ottenere informazioni da un uomo deceduto. Chissà cosa ci riserverà la prossima (e ultima) puntata di questa prima stagione di Riverdale.

P.S. Avevate indovinato l’identità dell’assassino? Io purtroppo no, avevo concentrato i miei sospetti sulla signora Blossom alla fine. Fatemi sapere cosa pensate di Clifford e dell’omicidio da lui commesso.

LEGGI ANCHE – Riverdale 1×11 – Ci avviciniamo sempre di più a scoprire il nome dell’assassino

Scritto da Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

Eternal Sunshine of the Spotless Mind

Eternal Sunshine of the Spotless Mind diventerà una Serie Tv: tutti i dettagli!

Serie Tv

6 Serie Tv che sono decisamente troppo lente