in ,

Grey’s Anatomy 14×23 – Cold as Ice

Grey's Anatomy - Jackson Avery 2
Grey's Anatomy - Jackson Avery 2

Emozionante. Questa è la parola esatta per descrivere la 14×23 di Grey’s Anatomy. La scorsa è stata una settimana davvero dura per tutti i fan di April Kepner. Nel promo andato in onda, infatti, era chiaro che April sarebbe rimasta coinvolta in un incidente. Di quale natura fosse, però, non lo sapevamo. Sapevamo solo che era grave.

Grey's Anatomy - April Kepner

L’attesa è stata straziante. Tutti noi, fan di Grey’s Anatomy, ci siamo prodigati a cercare una spiegazione per quel promo. In tanti hanno ipotizzato quale destino sarebbe toccato alla povera Kepner. La consapevolezza che Sarah Drew (aka April Kepner) a fine stagione avrebbe lasciato la Serie, ci ha portati a pensare al peggio. Shonda Rhimes ha ucciso, nel corso della serie, così tanta gente che è quasi impossibile contarla.

E, anche io, ero convintissima che alla Kepner sarebbe toccata la stessa sorte che è toccata a Derek Shepherd, George O’Malley, Danny Duquette, Ellis Grey, Henry Burton, Lexie Grey, Mark Sloan, Reed Adamson, Heather Brooks e Charles Percy. E questi sono solo quelli che abbiamo avuto la fortuna di conoscere meglio.

Per fortuna, questa volta, qualcuno ha graziato April. Sarà stato il dio delle Serie Tv? A ogni modo, sono la persona più felice sulla faccia della terra. Grazie entità suprema per averle salvato la vita. Se fosse morta a causa dell’ipotermia durante un incidente automobilistico, avrei davvero fatto causa a Shondaland. E poi, bisogna dirlo, non sarebbe stata una morte per niente originale. Meredith ha rischiato di morire di ipotermia nella 3×16, mentre Derek è morto in un incidente automobilistico nella 11×21. April, invece, sarebbe morta di ipotermia a causa di un incidente automobilistico.

Ma andiamo avanti. Prima di guardare l’episodio, ho indossato la mia maglietta con la scritta “It’s a beautiful day to save lives”, ho preparato i fazzolettini e ho incrociato le dita. Non appena ho schiacciato play e la puntata è cominciata, ho sentito il cuore battermi in gola. Ero così in ansia che in confronto il test d’ingresso a medicina mi è sembrato un’iniezione di valeriana.

Grey’s Anatomy riesce ancora a farmi provare tante diverse emozioni nell’arco di quarantadue minuti circa. È l’unica serie che riesce a farti passare dalla felicità, alla rabbia e, infine, al disgusto in un millesimo di secondo. Perché vi sto dicendo questo? Semplicemente perché anche se l’episodio è stato emozionante, ci sono state delle cose che non mi sono piaciute. E adesso vi dirò quali sono.

Grey's Anatomy - Nicole Herman

Innanzitutto mi aspettavo un episodio focus su April. Considerando quanto ci hanno fatto vedere nel promo, sembrava che tutta la puntata girasse attorno a lei e al suo incidente, ma non è stato così. Mi ha fatto piacere vedere la Herman e speravo che fosse lei la ragione per cui Arizona lasciava Seattle, ma allo stesso tempo, avrei preferito rivederla prima. Trovo che il suo sia un personaggio interessantissimo, ma non sono riuscita a seguirlo appropriatamente perché tutto ciò a cui pensavo era “Che sta succedendo ad April? Perché non ci fanno vedere April? Perché nessuno avvisa Jackson?”. Tutta la storia della Kepner ha completamente oscurato l’apparizione divina della Herman che è passata in secondo piano, trascinando sullo sfondo anche la povera Robbins che proprio non ce la fa ad avere una storyline decente da quando Callie è andata via.

Grey's Anatomy - Amelia Shepherd

Un’altra cosa che non mi è piaciuta è stata la parte di storia riguardante Betty e Amelia. Sempre per la stessa ragione della Herman. Ok, Amelia sta facendo una cosa fantastica, sta aiutando una ragazza a non ricadere nell’abisso della dipendenza. E tutti ci stavamo chiedendo che fine avrebbe fatto la povera Betty che era scappata di casa. Però, quando c’è in gioco la vita di uno dei personaggi più amati di Grey’s Anatomy, è dura pensare o seguire attentamente il resto delle storie. Bisognerebbe semplicemente concentrarsi su quella di cui tutti vogliono notizie ed evitare di sprecare tempo con altro.

Grey's Anatomy - Jackson Avery 3

C’è un’altra cosa che non mi è piaciuta nell’episodio: i Japril che non tornano assieme. Ripeto: è stato un episodio molto emozionante, sono felicissima che April sia viva perché è uno dei miei personaggi preferiti di Grey’s Anatomy e so che non si può avere tutto. Ma da Japril shipper non ce la faccio proprio a non rimanerci male quando questi due che sono ancora chiaramente innamorati l’uno dell’altra, stanno con altre persone e non stanno assieme. Ho addirittura desiderato ardentemente che Matthew morisse a causa di qualche complicazione dovuta all’incidente. Ma, non è successo, purtroppo.Grey's Anatomy - Arizona Robbins

Adesso passiamo a ciò che mi è piaciuto, ovvero quasi tutto. Innanzitutto vorrei parlare del bellissimo scambio di battute avvenuto tra Miranda Bailey e Arizona Robbins. Il mio cuore piangeva mentre Arizona avvisava la Bailey che presto avrebbe dato le dimissioni. E, il momento più straziante in assoluto, durante questa scena, è stato quello in cui Miranda dice alla Robbins queste parole:

Pensavo fossi come un bastoncino di zucchero. Quando ti ho conosciuta, pensavo fossi una persona vuota, piena di zucchero che pattinava in un ospedale. Allora non sapevo che conoscerti e lavorare con te sarebbe stato uno dei privilegi più grandi della mia vita.

Inutile dirvi che ero completamente in lacrime e non era ancora accaduto niente di grave.

Poi è arrivato Matthew in ospedale e Owen è andato a cercare April. E in quel preciso istante ho cominciato a frignare come una bambina alla quale è caduto il gelato. Nel momento in cui hanno aperto le porte dell’ambulanza e ho visto April sul lettino, mi sono trasformata in un fiume in piena. Non riuscivo più a smettere di piangere. Continuavo a pensare che l’avrebbero ammazzata, perché era da tempo ormai che in Grey’s Anatomy non moriva nessuno. E non c’era il polso, non reagiva agli stimoli, praticamente era morta ed era in ipotermia. Per fortuna Meredith, Miranda, Owen, Richard e Maggie hanno fatto di tutto per salvarla e ci sono riusciti.

Grey's Anatomy - Maggie Pierce

Non pensavo che avrei mai pronunciato queste parole, ma ho amato Maggie Pierce. Per la prima volta da quando è arrivata sono stata felice che ci fosse. È stata lei ad accorgersi che c’era un ritmo sinusale e grazie a lei il cuore di April ha ricominciato a battere. Ha notato qualcosa che nessun altro aveva notato. E per fortuna ha seguito il suo istinto e ha deciso di cominciare a defibrillare il cuore della Kepner, riuscendo a riportarla in vita.

Grey's Anatomy - cast

Ho adorato la scena in cui April è in coma e tutti vanno a trovarla, ma Jackson rimane sempre lì al suo fianco. Non la molla nemmeno per un istante. È in quel momento che la mia speranza si è riaccesa. La speranza che questo incidente facesse capire ai Japril che sono ancora follemente innamorati l’uno dell’altra. Già li immaginavo felici in una campagna dell’Ohio a trascorrere il resto della loro vita assieme. Loro, Harriet e, chissà, magari un altro figlio.

Ovviamente ad alimentare la fiamma della mia speranza c’è stata la scena più bella di questo episodio di Grey’s Anatomy. Ovvero la scena in cui Jackson, tiene stretta la mano di April e – pur non essendo credente – comincia a pregare perché dio la salvi. Durante quel momento, ero a pezzi, completamente distrutta dai feels. La mia OTP per quei due minuti ha rivissuto e non sono stata in grado di contenere le mie emozioni che – come un uragano impazzito – mi hanno travolto completamente e – per sicurezza – mi hanno preso a schiaffi in faccia. #JaprilForever

Grey's Anatomy - Jackson Avery

Vorrei fare un applauso a Jesse Williams (aka Jackson Avery) per la sua interpretazione. È riuscito a trasmettere il dolore di Jackson alla perfezione. E così facendo ha fatto soffrire noi fan come cani. Penso che chiunque abbia un cuore, davanti a una scena così potente e così emozionante, abbia versato almeno una cascata di lacrime. Era davvero impossibile trattenersi. Grazie Grey’s Anatomy, grazie Jesse Williams e grazie Sarah Drew per questo momento meraviglioso che ci avete regalato. Noi fan della Japril non dimenticheremo.

Vorrei, inoltre, fare un applauso alla meravigliosa Sarah Drew che continua a dimostrare episodio dopo episodio quanto Grey’s Anatomy abbia bisogno di April Kepner e quanto gli sceneggiatori *coff coff* Krista Vernoff *coff coff* abbiano sbagliato a licenziarla. Detto questo, vi lascio in allegato il video della scena dei Japril e dunque del momento del risveglio di April perché è il mio preferito dell’episodio e perché è una delle scene più belle di tutta la Serie.

E anche per questa settimana nessuno è morto, alla prossima
Halleloo!

LEGGI ANCHE – Grey’s Anatomy 14×22 – Fight For Your Mind

Un saluto agli amici di Viviamo a Seattle

Written by Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

Pasqua

Perchè Lucifer è stata cancellata dalla FOX

Supergirl

Alla scoperta di Reign, il nuovo villain di Supergirl