in

Penny Dreadful: City of Angels 1×06 – Il peso dell’innocenza

Le jeux sont faits.
City of Angels sta ufficialmente prendendo una sua piega, diversa da quella che a suo tempo aveva preso la serie madre e probabilmente diversa da quella che ci aspettavamo prendesse.
Penny Dreadful: City of Angels 1×06 è il primo episodio dopo il giro di boa e sembra quasi sussurrarci all’orecchio delle verità nascoste che ancora non riusciamo a comprendere.

Quei sussurri sono adesso in una lingua diversa, nella lingua chicana. Risulta difficile comprenderli e quando ci sforziamo di riuscire a sentire meglio quello che per tutta risposta ci arriva è la morte che fa il suo gioco e che rende tutto sempre più caotico.

In questa puntata lasciamo stare tutto il resto, gran parte di quello che abbiamo visto nelle scorse settimane, e si dà molta importanza al contesto interno del distretto e delle sue regole strane e terrificanti.
Per la prima volta vediamo il detective Michener fare un passo falso perché, come gli urla addosso Tiago, lui non ha nessuno e prendere delle decisioni in questo caso è molto semplice. Forse per questa velata consapevolezza, o forse perché a essere fedeli alla poca umanità del mondo ci si stanca, Michener protegge l’unica persona che gli è vicino e manda in galera un innocente.

Dall’altro lato della barricata, chi convive con i sospiri di cui sopra e i sensi di colpa è Tiago. Incastrato dalle due sorelle nella situazione originaria in cui spara a Raul, il fratello, per salvare il collega. Ora si tratta principalmente di redimersi e, come spesso accade, per salvare uno se ne devono sacrificare molti. Ed effettivamente è quello che accade: Diego viene arrestato e con lui il simbolo delle rivolte e delle occasioni perse.
Per lo stesso Diego che paga i crimini di un altro e per i due detective che adesso più che mai devono convivere con un peso più grande delle loro coscienze.

E a proposito di coscienze, possiamo prevedere che sia Tiago a cedere, magari proprio a contatto con Molly. D’altronde è la donna di cui è innamorato e con lei non sarà semplice dimostrarsi quello che non è. Soprattutto adesso che la madre di Molly la tiene in qualche modo incollata alla sua fede e incollata al loro passato, che di segreti e misteri ne ha parecchi e ancora tutti da scoprire.

Penny Dreadful: City of Angels 1×06 dà un monito. Non siamo di fronte a delle anime pure, non possiamo neanche credere che in questo tempo ci sia spazio per la verità e per la giustizia. Ma ci rendiamo conto anche di un’altra cosa, tutta la famiglia di Tiago sta crescendo verso una direzione e forse nulla di quello che fanno è veramente consapevole.

Penny Dreadful: City of Angels 1x06

Basti ricordare da dove tutto è cominciato, il ferimento di Raul ha innescato un meccanismo difensivo in Tiago non indifferente, per cui ogni sua azione è contaminata da un sentimento di rabbia e paura contemporaneamente.

Forse tutto sta prendendo un senso nella direzione già scelta dalla Santa Muerte e da Magda. A riempirci di domande è già la scena iniziale della prima puntata

Te ne porterò tanti

Perché c’è questa necessità di morti? Soprattutto perché la Santa Muerte, venerata per difendere e proteggere, dovrebbe chiedere così tanti cadaveri da vegliare?

Non è una soluzione semplice, ci stiamo arrivando pian piano, la strada è ancora lunga e sicuramente si dovrà percorrere ancora per un po’ a occhi chiusi.
L’elemento ultraterreno infatti occupa ancora una minima parte delle puntate ed era stato descritto come uno degli elementi principali. Mancano quattro puntate alla fine e quello che vedremo dalla prossima settimana in poi appare decisivo e pieno di significato anche per un futuro giudizio della serie.

Non è da ignorare neanche ciò che abbiamo visto in casa Craft. Lynda, la moglie, sembra quasi che stia aspettando il momento giusto per emergere e colpire suo marito. Personalmente nutro forti aspettative per questo personaggio che in due puntate ha predetto la sua volontà di combattere e di farlo con una certa consapevolezza.

Allora quei sussurri in una lingua diversa da quella dei più e il cammino bendati su una strada sterrata sono essenziali per poter capire dove tutto questo ci porterà. La vera battaglia inizia qui, in Penny Dreadful: City of Angels 1×06, continuerà ancora e l’esito non è affatto scontato.

Leggi anche: The LuminariesLa recensione della prima puntata della serie con Eva Green

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

Cole Sprouse, la star di Riverdale, è stato arrestato a Santa Monica

Clay Jensen è senape