in

La classifica delle 10 Serie Tv più viste secondo TvTime la scorsa settimana (21-27 giugno)

TvTime è tornato! Siamo entrati nel vivo ormai e le classifiche di TvTime si fanno sempre più infuocate (l’ultima classifica risale al 20 giugno). Oltre alle classifiche settimanali TvTime, però, come regalo di fine anno TvTime ha pubblicato la classifica delle 10 serie tv più viste nel 2020 e anche lì i risultati sono stati sorprendenti perché all’appello mancavano tantissime serie tv fondamentali. Invece, come vedremo di settimana in settimana TvTime fa molto affidamento sulle uscite nel catalogo Netflix e questa volta, infatti, troviamo moltissime “buone nuove”. Il compito di questa classifica di TvTime è prendere nota del binge watching della settimana che viene analizzato dagli episodi che ogni utente di TvTime segnala nel momento in cui “spunta” come “visto”. Elite si ferma ancora per un’altra settimana in prima posizione a seguire invece troviamo Too Hot to Handle che fa il suo ingresso come new entry e che si posizione al secondo posto. Condotto da un’assistente virtuale lo show ruota attorno a un gruppo di adulti che vengono messi insieme in una casa per quattro settimane. Mentre sono lì, i concorrenti devono passare attraverso vari workshop, il tutto mentre è vietato qualsiasi bacio o contatto sessuale. Lupin chiude il podio al terzo posto seguito da One Piece che mantiene comunque la posizione della scorsa settimana. Chiude la metà di questa classifica Lucifer al quinto posto. Il resto della classifica rimane pressocché invariato con Modern Family che si piazza in sesta posizione seguito da Grey’s Anatomy che scende fino al settimo posto. Poi troviamo Friends e The Office rispettivamente in ottava e nona posizione e chiude la classifica al decimo posto Naruto che ritorna tra i ranghi delle serie più viste calcolate da TvTime.
TvTime
La classifica di TvTime finisce qui, ma possiamo fare una sorta di anticipazione su cosa ci aspetta per la prossima cercando di capire chi spodesterà Elite dal vertice di questa classifica. Potrebbe essere la nuova serie originale italiana di Netflix intitolata Generazione 56k. La serie tv dei The Jackal si andrà a sviluppare su due piani e periodi diversi. Di certo sarà potente l’effetto nostalgia, dato anche dallo stesso titolo: il modem 56k è infatti uno dei più noti alla generazione degli anni ’90, e rimanda ai suoni metallici e alle lunghe attese prima di poter effettivamente essere in grado di connettersi a internet. La storia nasce da un’idea di Francesco Ebbasta, regista e autore del collettivo The Jackal, e punta a raccontare, con una storia d’amore, il passaggio tra due epoche: quella dei primi anni ’90 e quella di oggi, dove c’è un’attenzione sempre crescente verso i social. Protagonisti della suddetta storia d’amore saranno Daniel e Matilda, rispettivamente interpretati da Alfredo Cerrone e Azzurra Iacone (da bambini) e da Angelo Spagnoletti e Cristina Cappelli (da adulti). I due si conosceranno nel 1998, ma nonostante tra loro scatti immediatamente qualcosa, si troveranno a innamorarsi solo una volta diventati adulti. Questo porterà inevitabilmente delle difficoltà, date in primo luogo dal cambiamento delle due epoche. Oppure sempre su Netflix farà il suo debutto con la prima stagione Young Royals. La storia di un giovane principe di nome Wilhelm (Edvin Ryding) che ha un assaggio della vita fuori dalla sua torre d’avorio quando inizia a frequentare un prestigioso collegio. Inizia a sviluppare un gusto per la libertà che lo porta a mettere in discussione le sue responsabilità reali. Ma non ha molto tempo per riflettere, perché sviluppi inaspettati lo portano ad essere il prossimo in linea per il trono. “Quando il principe Wilhelm (Edvin Ryding) arriva al prestigioso collegio Hillerska, ha finalmente l’opportunità di esplorare il suo vero io e scoprire che tipo di vita vuole davvero. Wilhelm inizia a sognare un futuro pieno di libertà e amore incondizionato, lontano dagli obblighi reali – ma quando inaspettatamente diventa il prossimo nella linea di successione per il trono, il suo dilemma aumenta e deve fare una scelta. Amore o dovere”. Altre serie tv dovranno darsi da fare per entrare all’interno della prossima classifica di TvTime.

Scritto da Lidia Maltese

In questa timeline sono una serie tv addicted che nel tempo libero finge di essere una studentessa universitaria.

Celebrity Hunted

Celebrity Hunted 2 – La recensione del finale di stagione

Allison Mack

Allison Mack, arriva la condanna ufficiale: ecco quanto dovrà stare in carcere l’attrice di Smallville