in

7 pessime notizie sulle Serie Tv

the big bang theory

The Big Bang Theory non è stata la conclusione della carriera di Kaley Cuoco ma l’attrice non la pensava allo stesso modo e ha passato un brutto periodo per questo. Inoltre, nelle pessime notizie raccolte questa settimana abbiamo Netflix che sta iniziando a bloccare gli account condivisi anche in Italia, le minacce di morte contro Seth Gilliam per il suo ruolo in The Walking Dead e la fine di Killing Eve che si concluderà con la quarta stagione. Godetevi dunque, se potete, le pessime notizie di questa settimana.

NETFLIX STA COMINCIANDO A BLOCCARE GLI ACCOUNT CONDIVISI

L’era della condivisione di un account Netflix sta per finire. La piattaforma streaming ha infatti iniziato a bloccare gli account condivisi anche in Italia e i tecnici hanno ampliato i loro controlli, per scoprire quali utenti dividono il loro abbonamento con persone esterne al proprio nucleo familiare.

Infatti, al tentativo d’ ingresso, appare un messaggio di errore con questa comunicazione in allegato: “Se non vivi con il titolare dell’account, ti serve un tuo account per continuare a guardare Netflix. È il tuo account? Ti invieremo un codice di verifica”.

Per ora la ricerca si limita a un ristretto numero di persone, ma a breve il messaggio di errore per il login potrebbe essere visualizzato da una quantità crescente di clienti.

La pratica dell’account condiviso, nonostante si a cosa comune, rappresenta di fatto una trasgressione del contratto di abbonamento. Le condizioni d’uso della piattaforma sottolineano che il profilo Netflix deve essere utilizzato solo all’interno del nucleo domestico. Anche per massimizzare le entrate economiche dagli abbonamenti, i tecnici di Netflix desiderano quindi porre un freno a un fenomeno che interessa, in base alle ultime stime, il 30% dei suoi abbonati.

THE WALKING DEAD: LE TERRIBILI MINACCE DI MORTE RICEVUTE DA SETH GILLIAM

Seth Gilliam, interprete di padre Gabriel in The Walking Dead, ha raccontato questa settimana di aver subito pesanti minacce di morte proprio a causa del suo ruolo nella serie.

Dalla sua introduzione nella quinta stagione, padre Gabriel non è riuscito a conquistarsi la simpatia dei fan, approdando spesso nelle liste dei “personaggi peggiori“. La sua storia passata di abbandonare la sua chiesa per salvarsi all’inizio dell’apocalisse e i ripetuti tradimenti al gruppo, lo faceva sembrare sempre più spregevole. Nonostante padre Gabriel si sia notevolmente sviluppato nelle ultime stagioni, Gilliam ha comunque ricevuto una reazione piuttosto negativa per le azioni del suo personaggio.

«Nel corso degli anni, ciò che è stato surreale a volte per me è che le persone non sono state in grado di vedere la finzione dalla realtà, e presumendo che io fossi padre Gabriel e non Seth Gilliam. Quando hanno messo in dubbio le scelte che il personaggio ha fatto nello show, hanno iniziato a inviarmi minacce di morte e cose del genere. È stato surreale».

WANDAVISION, BENEDICT CUMBERBATCH SUL SUO MANCATO CAMEO: «MI DISPIACE DI AVERVI DELUSO»

Si era molto parlato della presenza di Benedict Cumberbatch in WandaVision, soprattutto perché la serie è strettamente collegata al prossimo film Doctor Strange in the Multiverse of Madness. I fan si aspettavano infatti di vedere l’attore in un cameo all’interno dell’ultimo episodio, ma purtroppo non è stato così e Cumberbatch ha recentemente spiegato il motivo

«Mi dispiace di avervi deluso. Non so. Lo so, sarebbe stato divertente. O almeno, immagino. Si sarebbe collegato alla presenza di Elizabeth Olsen in Doctor Strange 2… Però, sapete. Tutto a tempo debito! Siamo nel bel mezzo delle riprese ora. Abbiamo iniziato a girare da prima di Natale. È tutto molto eccitante. Comunque abbiamo ricevuto cinque nomination per The Mauritanian, che è un film di cui vado molto orgoglioso. Quindi sì, non sono stato presente in WandaVision, sono stato piuttosto impegnato, penso sia per quello che ho citato The Mauritanian, e anche perché ne voglio parlare».

Anche Jac Schaeffer, showrunner della serie, ha parlato dell’assenza di Doctor Strange in WandaVision: «Ne abbiamo parlato molto. Abbiamo avuto conversazioni con il team su un possibile collegamento con Doctor Strange 2. È così che sono andate le cose».

KILLING EVE: LA SERIE SI CONCLUDERÀ CON LA QUARTA STAGIONE

Si concluderà con la quarta stagione Killing Eve, la pluripremiata serie con protagonista Sandra Oh e Jodie Comer.

È stato infatti annunciato questa settimana che la prossima stagione, concluderà le vicende di Eve e Villanelle con 8 nuovi episodi che hanno avuto un forte ritardo nelle riprese per colpa della pandemia; la quarta stagione dovrebbe infatti debuttare nel 2022.

Sandra Oh e Jodie Comer, hanno dichiarato riguardo la conclusione della serie: «Killing Eve è stata una delle più grandi esperienze e non vedo l’ora di tornare presto a vestire i panni di Eve e Villanelle. Siamo molto grate a tutto il cast e la troupe che hanno dato vita alla nostra storia e ai fan che si sono uniti a noi e che torneranno per la nostra eccitante e imprevedibile quarta e ultima stagione. Killing Eve è stato il viaggio più straordinario e di cui saremo per sempre grate. Grazie a tutti i fan che ci hanno supportato e sono venuti per il viaggio. Sebbene tutte le cose belle finiscano, non è ancora finita. Il nostro obiettivo è rendere questa serie memorabile».

GREY’S ANATOMY: IL PROSSIMO FINALE DI STAGIONE POTREBBE ESSERE DAVVERO IL FINALE DI SERIE

Krista Vernoff sta scrivendo il finale della 17esima stagione di Grey’s Anatomy, attualmente in onda, come se fosse l’ultima puntata della serie. Lo ha raccontato la stessa autrice questa settimana in un’intervista per The Hollywood Reporter alla vigilia del ritorno in tv della serie.

«Sto lavorando a un finale di stagione che possa funzionare anche come finale di serie. Non è facile e non è proprio quello che vorrei fare. Ho chiesto alla produzione di avere notizie sul futuro della serie prima della fine di questa: devo sapere se sarà l’ultima perché prevedo alcuni cambiamenti per alcuni personaggi, ma devo sapere cosa succederà per adattarne il destino. Ho delle idee in entrambe i casi, ma una cosa è scrivere una chiusura definitiva per i personaggi, un’altra è scrivere qualcosa che mi permetta un minimo di cliffhanger e di ‘benzina’ per la prossima stagione. Sto cercando di lavorare a entrambi gli scenari».

Le ragioni per concludere la serie con 17 stagioni sembrano essere due: il contratto di Ellen Pompeo e la pandemia. A creare incertezza, infatti, c’è sicuramente la lunga trattativa in corso tra la protagonista, che dà da quasi 20 anni interpreta Meredith Grey, e la produzione per il rinnovo del contratto, alla cui base c’è una richiesta di aumento del compenso da parte dell’attrice.

NCIS: L’ULTIMO EPISODIO HA PREPARATO L’ALLONTANAMENTO DI MARK HARMON DALLA SERIE?

L’ultimo episodio di NCIS potrebbe aver introdotto gli eventi che vedranno l’addio di Mark Harmon, alias Gibbs, alla serie. Si tratterebbe di una conferma all’indiscrezione emersa alcune settimane fa che parlava della fine della longeva serie con la stagione 19. Il prossimo anno Harmon sarebbe infatti coinvolto solo in pochissime puntate, come attore ricorrente e non più come presenza regolare.

A puntare in questa direzione sono i fatti narrati nell’episodio 18×10 che hanno cambiato molto la condizione del personaggio. Gibbs è infatti troppo coinvolto emotivamente nell’indagine coinvolto e quando viene rintracciato il responsabile, lo aggredisce con violenza. La sua squadra cerca di mentire e di coprirlo, parlando di una caduta accidentale della vittima, ma la verità viene a galla. L’agente però non rimpiange quel che ha fatto, anzi avrebbe voluto anche spingersi oltre, e quindi non rimane altra scelta se non quella di sospenderlo dall’NCIS. Gibbs restituisce distintivo e pistola lasciando la trama sospesa. Non sembra dunque un caso, date le indiscrezioni trapelate nelle scorse settimane.

KALEY CUOCO SULLA SUA CARRIERA DOPO THE BIG BANG THEORY: «PIANGEVO PRIMA DI ADDORMENTARMI»

Kaley Cuoco, star di The Big Bang Theory, ha vissuto un periodo di grande incertezza nella sua vita perché era convinta che nessun progetto futuro sarebbe stato all’altezza di The Big Bang Theory.

«Venendo da uno spettacolo di tale successo come The Big Bang Theory, sapevo che le persone avrebbero giudicato questo e messo in dubbio la mia decisione. Non avrebbe avuto importanza quale scelta avessi fatto, sarebbe comunque stata – non guardata dall’alto in basso, ma messa in discussione. Ho anche deciso subito nel mio cuore che non potevo paragonare nulla a The Big Bang Theory, e questo mi ha liberato perché quella serie era così speciale… Non possiamo paragonare nulla a quello».

Durante la lavorazione di The Flight Attendant era quindi molto in ansia perché voleva che tutto fosse perfetto e desiderava ardentemente che la serie piacesse e avesse successo. Inoltre, per la prima volta Cuoco si ritrova impegnata non solo nei panni di attrice, ma anche di produttrice.

L’attrice, quando ha scoperto l’omonimo romanzo di Chris Bohjalian, ha acquistato i diritti per realizzarne una serie perché era certa che nessuna altra casa di produzione le avrebbe dato la parte, anche se avesse sostenuto un provino brillante. E così ha deciso di correre il rischio, investendo tutta se stessa in questo ambizioso progetto. Ma come ha raccontato non è stato un processo facile: «Ma ho attraversato un sacco di alti e bassi – c’erano giorni in cui pensavo, ‘Oh amico, la gente lo adorerà’ e poi ci sono stati giorni in cui piangevo letteralmente prima di addormentarmi, desiderando di averlo mai fatto e di non aver mai trovato quel libro». E la temerarietà dell’attrice alla fine è stata premiata, nonostante quello che il pubblico potesse pensare di lei dopo The Big Bang Theory.

Scritto da Ambra Pugnalini

"Never be cruel, never be cowardly. And never ever eat pears!"

The Crown

Le 5 scene più commoventi di The Crown

Speravo de morì prima 1×01/1×02 – Una locura alla brasiliana