Vai al contenuto
Home » News » Clamoroso: dopo Better Call Saul, Rhea Seehorn sarà protagonista della nuova serie di Vince Gilligan!

Clamoroso: dopo Better Call Saul, Rhea Seehorn sarà protagonista della nuova serie di Vince Gilligan!

Dopo la conclusione di quell’avventura chiamata Better Call Saul non potevamo sperare in qualcosa di meglio. Rhea Seehorn, meglio conosciuta per il ruolo di Kim Wexler in Better Call Saul, sarà protagonista in una nuova serie con Vince Gilligan! L’ha annunciato Apple TV+, che si è conquistata i diritti in una battaglia sanguinolenta per accaparrarsi il nuovo show del creatore di Breaking Bad, Vince Gilligan. E per interpretare la protagonista, il regista, scrittore e produttore ha scelto proprio una delle star di Better Call Saul, Rhea Seehorn. Il progetto è ancora senza titolo. Dalle indiscrezioni trapelate, però, sembrerebbe un dramma misto. L’unica certezza che abbiamo è che la serie sia stata già confermato da Apple TV+ per due stagioni. Come riporta in esclusiva Deadline c’era molta attesa intorno al nuovo progetto di Vince Gilligan. Le reti e le piattaforme di streaming si sono messe in fila per leggere la sua nuova sceneggiatura. Ci sono voluti numerosi round di offerte per accaparrarsi il progetto. A quanto pare, Vince Gilligan, che sarà showrunner e produttore esecutivo del nuovo drama con Rhea Seehorn, aveva stabilito un budget di 13-15 milioni di dollari a episodio! Per intenderci, pare che abbia in mente di realizzare un dramma con un budget vicino a quello di The Rings of Power e House of the Dragon. Cosa diavolo avrà in mente?! Intanto Rhea Seehorn è elettrizzata all’idea dell’imminente epopea seriale. La candidata agli Emmy Award è “over the moon”, come ha dichiarato nel suo account Twitter :

“Sono un po’ stanco di scrivere antieroi… e chi è più eroico della brillante Rhea Seehorn?”

Rhea Seehorn (640x360)
Rhea Seehorn – Better Call Saul

Apple TV+ ha lottato con i denti e con le unghie per accaparrarsi il nuovo drama. Nell’arena da combattimento c’erano anche Prime Video e la AMC, cioè la rete che ha prodotto i due show iconici di Gilligan. La vittoria, però, non è stata del tutto randomica, piuttosto potremmo parlare di un ritorno alle origini. Infatti Zack Van Amburg e Jamie Erlicht avevano già un forte legame con Vince Gilligan. In qualità di presidenti della Sony Pictures Television, Van Amburg ed Erlicht, infatti, hanno avuto un ruolo specifico sia in Breaking Bad che in Better Call Saul. Nel nuovo drama salirà a bordo anche l’ex co-presidente degli SPT Studios, Chris Parnell, ora dirigente di programmazione tv presso la piattaforma di streaming.

Dopo 15 anni, ho pensato che fosse giunto il momento di prendermi una pausa dallo scrivere antieroi… e chi è più eroico della brillante Rhea Seehorn? È passato molto tempo da quando ebbe uno show tutto suo e mi sento fortunato di poter lavorare con lei in questo nuovo progetto. E che bella simmetria ritrovarsi con Zack Van Amburg, Jamie Erlicht e Chris Parnell! Jamie e Zack sono state le prime due persone a dire di sì a Breaking Bad tanti anni fa. Hanno creato un ottimo team in Apple Tv+ e i miei meravigliosi partner di lunga data alla Sony Pictures Television e sono entusiasta di lavorare con loro.

Vince Gilligan

Vince Gilligan tiene la bocca sigillata. Dalle sue parole, deduciamo però, che ci allontaneremo dal mondo del crimine, dei cartelli e della droga. In varie interviste, il regista aveva già iniziato a preparare il terreno. La serie sarà completamente diversa dall’universo immaginifico, crudele e scorretto che abbiamo abitato per una decade. Lo scorso agosto aveva già anticipato di essere a lavoro su una nuova serie tv del tutto originale e altamente stimolante. Come ha riportato Deadline, il drama con Rhea Seehorn sarà “ambientato nel nostro mondo modificandolo, piegando la realtà e concentrandosi sulle persone ed esplorando la condizione umana in modo inaspettato e sorprendente. Stimolante, ma non più un racconto morale. La serie dovrebbe anche portare il caratteristico “tono Gilligan”, che infonde dramma con umorismo.”

Abbiamo il sospetto che questa serie sarà molto vicina a un dramma di genere o a una dramedy, come suggerisce Deadline, che l’ha paragonato a The Twilight Zone. Per chi non lo conoscesse, si tratta di uno storico franchise mediatico statunitense basato sulla serie televisiva antologica creata da Rod Serling. Gli episodi delle varie serie che sono state prodotte a partire dagli anni Cinquanta presentano un connubio di vari generi, tra cui fantasy, fantascienza, assurdo, narrativa distopica, suspense, horror, dramma soprannaturale, commedia nera e thriller psicologico, e spesso si concludono con una svolta macabra o inaspettata e di solito con una morale. A esprimere la propria emozione e a congratularsi per la nuova imminente epopea non potevano mancare gli ex colleghi, primo tra tutti il “partner in crime” di Seehorn, Bob Odenkirk:

A un mese dalla conclusione di Better Call Saul – avvenuta il 15 agosto con un epilogo straziante, malinconico e stravolgente – non potevamo sperare in una notizia migliore. Non sappiamo ancora molto. Non abbiamo un titolo né una data d’uscita. Ma non stiamo più nella pelle all’idea di ritrovare Rhea Seehorn in un nuovo – ci auguriamo – elettrizzante dramma seriale diretto da Vince Gilligan. Tranquilli, vi terremo aggiornati!

Ma dove s’era nascosta finora Rhea Seehorn?