in ,

Bagno di sangue da parte di ABC, CBS, CW e Fox: tutte le ultime cancellazioni

Notizie scioccanti per gli amanti delle serie tv nelle ultime ore. Negli USA lo hanno definito “Tv’s Bloody Thursday” ovvero giovedì di sangue. E così è stato: tra ABCCBS, CW e Fox si sono susseguite moltissime cancellazioni di serie tv nel giro di 24 ore. Inutile negare la delusione dei fan, increduli davanti alla decisione presa da alcune delle maggiori case di produzione televisive statunitensi.

Ma andiamo per ordine vediamo quali sono state le cancellazioni:

Castle

Iniziamo con quella che, a detta di tutti, tra le cancellazioni sembra essere la più clamorosa: quella di Castle. La serie era alla sua ottava stagione ed i produttori stavano progettando di proporne una nona. A nulla è servito il recente addio dalla serie di Stana Katic (Kate Beckett) per mancanza di fondi. La scelta non era stata presa bene dai fan e questo potrebbe essere stato un motivo valido anche per l’emittente nella scelta di cancellare definitivamente la serie, nonostante gli altri attori avessero già firmato il contratto. biglietto cancellazioniLa Beckett proprio nelle ultime ore ha postato la foto di un biglietto per ringraziare i fan per la loro devozione in tutte le 8 stagioni trascorse. Il 16 maggio andrà in onda l’episodio che concluderà la serie.

nashville

Altra serie di successo a cui dobbiamo dire addio è Nashville. Anche il famoso country music drama è arrivato al capolinea dopo quattro stagioni. Molte erano le speranze per un rinnovo di una quinta stagione, ma anche questa nelle ultime ore è entrata nella lista nera della ABC. Il 25 maggio sarà l’ultima volta che vedremo Rayna e Deacon esibirsi nell’ episodio che concluderà la serie.

Peggy Carter, Jarvis ed Howard Stark

Cancellazione tra le più dolorose per molti fan è quella di Agent Carter. Ebbene sì, dopo solo due stagioni dovremo dire addio alla coraggiosa Peggy Carter. La serie tratta dai fumetti della Marvel e prodotta dalla ABC Studios è sempre stata molto apprezzata dalla critica senza però trovare un proprio pubblico di riferimento. La prima stagione infatti aveva ascolti molto bassi e c’erano stati dubbi quando l’emittente aveva deciso di produrne una seconda. Recente anche la decisione della ABC di annullare la produzione dello spin-off Marvel’s Most Wanted. Il connubio con la Marvel tuttavia continuerà con il rinnovo di Agent of S.H.I.E.L.D per una quarta stagione.

Stessa sorte è toccata a Galavant, The Muppets e The Family: la notizia non sembra inaspettata, soprattutto per quanto riguarda l’ultima delle tre che non è durata per più di una stagione.

Notizia meno inaspettata è quella della cancellazione di Containment. La CW ha deciso di non produrre più la serie dopo solo una stagione, probabilmente anche in seguito al debutto non proprio promettente che però ha sempre mantenuto un numero di ascolti accettabile.

Anche CBS dal canto suo ha deciso di dire addio ad una storica serie investigativa cancellando CSI: Cyber. Da 16 anni il network aveva continuato a rilanciare il crime con nuove stagioni e spin-off (CSI: Miami e CSI: New York) ma in verità qualche segno c’era stato già lo scorso ottobre quando il numero di episodi era stato ridotto da 22 a 18.

Altre cancellazioni arrivano da Fox che ha annullato la produzione di altre stagioni per Grandfathered, The Grinder, Bordertown, Cooper Barrett’s Guide to Surviving Life e Bordertown, e da MTV che ha deciso di non rinnovare la commedia Faking It per una quarta stagione.

Restiamo in attesa di comunicazioni dagli USA sperando di non ricevere altre brutte notizie.

Written by Gaia Passeri

Laureata in Lingue, studentessa in Media e Giornalismo a Roma. Caffeinomane e serie tv dipendente con passaporto sempre in tasca e macchina fotografica al collo.

smallville

#VenerdìVintage – 10 motivi per cui ci manca Smallville

Serie Tv

10 drammi del telefilm addicted pendolare