in

14 momenti di Misfits che ci hanno distrutto il cuore

Misfits

Attenzione: sono presenti spoiler fino alla quinta stagione di Misfits.

April is the cruellest month recitava una poesia di T. S. Eliot. E in effetti stiamo vivendo or ora il mese di Aprile e la primavera è sempre stata la stagione del risveglio dei fiori, del definitivo scioglimento della neve e dell’abbondanza di sonno e fame. Quale miglior periodo dell’anno quindi per rivedere e rivivere una Serie Tv come Misfits?!

Il suo carattere tragicomico ci ha condotto verso sentieri sconosciuti e scene terrificanti. Alcune puntate hanno lasciato un segno indelebile, che anche a distanza di anni rimane vivo e pulsante. Queste quattordici scene hanno veramente scosso i nostri cuori, facendoci più volte domandare fino a che punto si sarebbe spinta Misfits.

1) 1×06 – La prima morte di Nathan

Risultati immagini per misfits gif 1x06

L’ultima puntata della prima stagione è stata la vera e propria consacrazione di Misfits. Nathan è ancora ignaro del suo potere, e come la maggior parte dei nostri disadattati preferiti, lo scopre solo nel momento di eccessivo bisogno. Nella sesta puntata lo vediamo morire, letteralmente. Abbiamo sussultato mentre con i suoi occhi precipitavamo dall’alto di un palazzo. Al termine di  un discorso al limite della commozione generale, inciampa e cade. Barry non riesce a tenerlo e Nathan muore. Quando tutti si rendono conto di ciò che è accaduto è già troppo tardi. Si risvegliano dallo stato di trance in cui erano caduti a causa della nuova inquietante setta e si trovano davanti una scena terrificante.

Ci abbiamo creduto anche noi, siamo rimasti sconvolti, anche se qualcosa non ci quadrava comunque, il potere di Nathan non era ancora stato scoperto. In effetti la certezza della sua morte dura circa dieci minuti, fino a quando non lo vediamo respirare a fatica dentro una bara.

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

La Casa di Carta

Cosa non ha funzionato nella prima stagione di La Casa de Papel

This Is Us

Sterling K. Brown e Chrissy Metz raccontano la terza stagione di This Is Us