in

Leonardo 2 si farà? Trama, dichiarazioni, tutto quello che c’è da sapere

leonardo da vinci

Introduzione

Leonardo

La crescita esponenziale delle serie tv ha convinto Rai Uno a investire maggiormente in questo campo. In Italia c’è un intero patrimonio storico e culturale dal quale attingere, sfruttato tanto nei film ma poco in TV. Almeno fino al 2016, quando arrivò su Rai Uno e in streaming su RaiPlay l’acclamata serie tv dei Medici. Nel 2019 è stato il turno de Il Nome della Rosa (questa serie tv non la troviamo né su RaiPlay, né su Amazon Prime Video, ma su Netflix). Il 2021, invece, ci ha portato l’ultimo prodotto targato Rai Uno, quello che narra la vita di Leonardo Da Vinci. La prima serie tv sul genio fiorentino, dato che di film ne erano usciti già alcuni.

A dare un volto al protagonista è Aidan Turner, visto al cinema ne Lo Hobbit e in TV in Poldark. A portare un po’ di italianità abbiamo Matilda De Angelis. The Undoing (disponibile in streaming su SkyGo e NowTv) ha fatto conoscere ovunque il suo talento. Ma già in film precedenti c’era l’idea di ciò che poteva diventare. Ad esempio in Youtopia (in streaming su Amazon Prime Video) Matilda De Angelis brilla nell’interpretazione di una ragazza che, per salvare la casa, mette in vendita online la sua verginità.

Matilda De Angelis e Aidan Turner sono due validi motivi per guardare la serie tv, ma non gli unici. Infatti, ogni episodio di Leonardo racconta la genesi e la creazione di una sua opera, consentendoci quindi di capire chi è l’uomo dietro l’artista.

Non ci resta dunque che andare a scoprire tutto sulla seconda stagione dello show di Rai Uno e RaiPlay, con protagonisti Aidan Turner e Matilda De Angelis.

La prima stagione: un piccolo riassunto

In attesa di Leonardo 2, andiamo a vedere che cosa è successo nella prima stagione andata in onda su Rai Uno e RaiPlay.

Nel 1506 Leonardo da Vinci è accusato dell’omicidio di Caterina da Cremona, morta per avvelenamento. A seguire il caso è un giovane ufficiale, Stefano Giraldi. Affascinato dalla figura del genio fiorentino e appassionatosi al fatto, inizia a indagare nella sua vita. Così torniamo indietro nel tempo, al momento in cui il personaggio di Aidan Turner era uno studente nella bottega del Verrocchio, anzi il migliore. È in questo periodo che conosce Caterina, con la quale ha inizialmente un rapporto conflittuale, tanto che arriva ad accusarla di usarlo per raggiungere una vita agiata.

Ma il rapporto tra Leonardo e il personaggio di Matilda De Angelis è più forte di quanto sembri.

Dopo essere stato incarcerato per sodomia (era stato scoperto in compagnia del modello prostituto Jacopo Saltarelli), Leonardo viene rilasciato e si riconcilia con Caterina. Nonostante l’assoluzione Verrocchio lo allontana dalla sua bottega. Riceve due commissioni, fallendo però entrambe le opportunità: il ritratto di Ginevra Benci e l’Adorazione dei Magi. Così Leonardo si reca a Milano alla corte di Ludovico Sforza. Anche questi anni si rivelano una delusione dal punto di vista artistico. Prima il Moro gli commissiona l’allestimento di alcune scene teatrali (dove il personaggio di Aidan Turner cercherà di esaltare il suo estro) e poi la statua equestre in onore del casato Sforza. Una scultura che per il genio fiorentino diventa una sfida con sé stesso.

Leonardo

Alla corte conosce Gian Galeazzo Sforza, con il quale entra subito in sintonia. Intanto nella bottega arriva un modello di nome Salaì, che diventerà il suo apprendista e amante. Leonardo ritrova Caterina che, lasciata dal Bembo, è rimasta a Milano diventando l’amate del Duca. Le cose alla corte milanese divengono sempre più difficili, soprattutto dopo l’omicidio di Gian Galeazzo (che convince la donna interpretata da Matilda De Angelis a tornare a Firenze) e la morte della moglie del Moro. In onore di quest’ultima Sforza commissiona L’Ultima Cena, ma Leonardo fa fatica a contenere il suo tormento interiore.

Intanto Giraldi nel presente capisce che il piccolo sforza e Caterina sono stati uccisi dallo stesso veleno, nel passato, dopo la cattura del Moro, Leonardo è tornato a Firenze. Niente però sembra motivarlo, finché non gli viene commissionato il ritratto della donna che diventerà la Gioconda. Non riuscendo a ricucire i rapporti con Caterina, decide di accettare un’offerta per conto di Firenze a Imola, al servizio di quel Cesare Borgia che salvò L’Ultima Cena dalla distruzione, come ingegnere di corte. Ma ben presto comprende, anche grazie a Niccolò Machiavelli (inviato a Imola per spiare Borgia), che dalle grinfie del suo nuovo signore non può scappare. Caterina, alla quale il personaggio di Aidan Turner non ha mai smesso di scrivere, riesce a convincere Piero da Vinci ad aiutare il figlio.

Così Leonardo va a Firenze e si riappacifica con la sua amica interpretata da Matilda De Angelis, scoprendo poi il suo segreto: ha un figlio di nome Francesco.

Leonardo

Mentre nel presente Leonardo scrive la confessione, nel passato inizia la rivalità con Michelangelo Buonarroti.

I due artisti fiorentini competono nella realizzazione di due mastodontici affreschi nel Salone dei Cinquecento dentro Palazzo Vecchio. Ed è proprio in una conversazione a cuore aperto che capiscono di aver accettato la commissione per le ragioni sbagliate. Entrambi abbandonano il lavoro, con Leonardo che si trova ad affrontare una tragedia personale che lo colpisce più del previsto: la morte del padre.

Ben presto il segreto di Caterina arriva alle orecchie dell’ultima persona che dovrebbe saperlo: Ludovico Sforza. Intuendo che possa essere suo figlio, fa perquisire la casa di Leonardo cercando invano Francesco. Successivamente il bambino viene affidato a Pacioli, un frate che aiutò il genio fiorentino a Milano. Sarà proprio nel convento che Giraldi incontrerà Francesco e scoprirà la verità. I minuti per salvare Leonardo sono sempre meno ma, con un tempismo perfetto, Giraldi si presenta sul patibolo con in mano la lettera in cui Caterina incolpa Sanseverino della morte di Gian Galeazzo. Con lo stesso veleno con cui il piccolo è stato ucciso, il braccio destro del Moro avrebbe tolto la vita alla Caterina di Matilda De Angelis.

Peccato che Giraldi abbia bluffato. Rivela a Leonardo che la lettera non esiste e che è convinto che l’artista abbia davvero avvelenato Caterina per poi salvarla di nascosto inscenando così la sua morte. In questo modo salverebbe i due dal Moro. Giraldi conduce il Leonardo di Aidan Turner da Caterina e Francesco per un ultimo dolce e triste saluto.

Dove vederla in streaming

Leonardo è andata in onda su Rai Uno per quattro martedì consecutivi, concludendo la sua programmazione il 13 aprile con il finale della prima stagione. Proprio per questo, dato che è una produzione del nostro servizio pubblico, recuperare o rivedere in streaming la serie tv con Aidan Turner e Matilda De Angelis è semplicissimo: basta andare su RaiPlay, registrarsi gratuitamente se non lo si è fatto prima, e iniziare la visione. Inoltre, dal 28 aprile Leonardo è disponibile sul servizio streaming Amazon Prime Video, seguendo l’esempio de I Medici (infatti oggi troviamo tutti gli episodi in streaming su Amazon Prime Video e non solo su RaiPlay).

Trama e dichiarazioni

Il rinnovo della serie tv con protagonisti Aidan Turner e Matilda De Angelis è arrivato prima della fine della prima stagione. Già durante la conferenza stampa di presentazione del prodotto di Rai Uno, Wayne Garvie (presidente della Sony Pictures Television) aveva rivelato che c’era la possibilità di continuare la storia del genio fiorentino, sempre con il coinvolgimento dei creatori di Leonardo Frank Spotnitz (ideatore anche de I Medici, disponibile in streaming su RaiPlay) e Steve Thompson:

“Leonardo sta andando molto bene… Forse possiamo dire che c’è una seconda stagione che stiamo immaginando. La stiamo proponendo e ci piacerebbe molto. Sicuramente Frank sarà ingaggiato insieme a Steve. Li inchioderemo alla tastiera del computer in modo che riescano a elaborare delle sceneggiature altrettanto avvincenti e noi dovremmo assolutamente produrle. Sarà un piacere”

La conferma ufficiale, però, è arrivata dall’amministratore delegato di Lux Vide, Luca Bernabei, durante un’apparizione ai microfoni di RTL 102.5. Per nostra fortuna non si è limitato soltanto a questo, rivelandoci alcuni importanti dettagli relativi alla trama della seconda stagione. Gli episodi saranno incentrati su un “un Leonardo segreto a Roma”. Il personaggio interpretato da Aidan Turner si trasferirà nella capitale, mostrando così la vita del genio fiorentino nella città eterna. Infatti, Leonardo si spostò a Roma nel 1514 grazie all’aiuto di Giuliano de’ Medici, il fratello del papa Leone X che offrì all’artista un posto in Vaticano. In quegli anni si occupò soprattutto degli studi scientifici, entrando in contatto con personalità importati del mondo dell’arte come Raffaello e lo stesso Michelangelo.

Piccola parentesi su Michelangelo: Bernabei sarebbe interessato a realizzare una serie tv incentrata sull’artista fiorentino, nel periodo in cui realizzò il Giudizio Universale nella Cappella Sistina. Probabilmente la formula sarebbe la solita, con lo show che andrebbe in onda su Rai Uno e in streaming su RaiPlay. Solo il tempo ci dirà se il progetto si concretizzerà o meno.

Leonardo

Sempre ai microfoni di RTL 102.5 Bernabei ha commentato il successo di ascolti dei primi quattro episodi: “Le prime due puntate hanno avuto un boom di ascolti e non era scontato con una cosa che parlava di arte e cultura ed è la dimostrazione che si possono raccontare belle storie importanti anche per il grande pubblico. Se alla gente dai la qualità, alla fine vieni premiato”.

L’amministratore di Lux Vide si è espresso anche in merito alle critiche che hanno colpito la prima stagione: è stata accusata, infatti, di essere storicamente inaccurata, in particolare nel personaggio di Matilda De Angelis. Nei documenti visionati dai creatori dello show, è venuta fuori una modella che si chiamava Caterina. Ed è probabile che Leonardo abbia avuto una modella preferita, ma se sono la stessa persona non è dato saperlo. Di conseguenza Matilda De Angelis ha dato vita a un personaggio creato a tavolino per la serie tv, ispirata alla modella che l’artista fiorentino aveva dipinto nel bozzetto de La scapigliata, forse lavoro propedeutico per l’opera perduta Leda col cigno (quella che sugli schermi di Rai Uno e di RaiPlay è stata bruciata).

Bernabei ha quindi spiegato perché il rapporto fittizio tra Leonardo e Caterina sia così centrale, allo stesso modo dell’omicidio del personaggio di Matilda De Angelis: “Non abbiamo inventato più di tanto, abbiamo creato la storia dell’omicidio che, però, serve perché attraverso questa accusa si esplora la mente e l’anima di Leonardo: è un espediente narrativo. La serie racconta gli spazi bianchi e riempie gli spazi neri. La storia c’è tutta, in ogni puntata racconteremo un suo capolavoro, e anche degli aspetti della sua vita, come l’essere stato abbandonato dal padre”.

Cast

Per quanto riguarda il cast di Leonardo 2, possiamo solo fare supposizioni.

Non sappiamo ancora chi tornerà o meno nella seconda stagione. L’unico nome del cast di cui possiamo essere certi è Aidan Turner, l’interprete di Leonardo da Vinci. Considerando la vicinanza tra il Maestro fiorentino e Salaì, che lo seguì in quasi tutti i suoi viaggi, potremmo rivedere Carlos Cuevas nei suoi panni. Potrebbero continuare le macchinazioni di Ludovico Sforza? Nel finale di stagione abbiamo appreso che lui trascorrerà tutta la sua vita in prigione. Ciò rende improbabile che James D’Arcy possa tornare a interpretarlo nuovamente. Senza dubbio uscirà di scena Robin Renucci, ovvero Piero da Vinci, data la morte dell’anziano uomo. Se tornerà, sarà solo nei flashback.

Quando il personaggio di Aidan Turner va a Roma, Verrocchio è già morto, quindi difficile rivedere Giancarlo Giannini. Invece, proprio perché erano presenti nello stesso periodo nella capitale italiana, salgono le quotazioni di Pierpaolo Spollon, volto di Michelangelo. Allo stesso tempo, vedremo nuovi interpreti nel cast, come quello di Raffaello, di Leone X o di Giuliano de’ Medici.

Lo Stefano Giraldi di Freddie Highmore era legato alla storyline dell’omicidio di Caterina. Una volta conclusa, anche la funzione del personaggio si esaurisce. Proprio su Matilda De Angelis ci sono i dubbi più grandi. Negli episodi finali, si è nascosta in modo da sfuggire dalle grinfie di Ludovico Sforza, perdendosi nella storia. Però l’impatto del personaggio di Matilda De Angelis (qui tutto quello che c’è da sapere su di lei) nella vita di Leonardo è enorme. In fondo, lei è l’amore. Non è da escludere un suo ritorno, anche semplicemente sottoforma di flashback o sogno.

Quando torna

Così come abbiamo appreso dalle poche anticipazioni, la scena di Leonardo 2 si sposta da Firenze a Roma, seguendo la vita del Grande Maestro nella capitale.

Ancora però non c’è certezza sulla sua messa in onda, considerando che non è stata nemmeno fissata la data d’inizio riprese. Ci sono diversi fattori che potrebbero rallentare la serie tv, tra cui l’imponente produzione e l’evoluzione della pandemia da Coronavirus, che si è portata dietro numerose restrizioni. Possiamo però ipotizzare che vogliano mandare sui nostri teleschermi la seconda stagione nello stesso periodo della prima. Pertanto, per rivedere Aidan Turner nei panni del genio fiorentino dovremmo attendere fine 2022 o, stando larghi, inizio 2023. Allo stesso modo, la serie tv andrà in onda quasi sicuramente su Rai Uno e in diretta streaming su RaiPlay. Pure per gli episodi brancoliamo nel buio. Possiamo dedurre, anche in questo caso, che si seguirà le linee della prima stagione, realizzando quindi 8 episodi da circa 45/50 minuti.

Scritto da Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

lol: chi ride è fuori

LOL – Chi ride è fuori: «So Lillo» e altre battute finiscono su Alexa

Amazon Prime Video: tutte le novità in arrivo a Maggio 2021!