in

La classifica delle 5 migliori cover di Glee

Glee

Correva l’anno 2009 quando andava in onda la prima stagione di Glee. Una serie tv che ha saputo esprimere al meglio la cultura pop, rivelandosi incredibilmente moderna anche a 11 anni di distanza. Se volessimo giudicarne l’apparenza potremmo descriverla come una serie leggera che si lascia guardare senza appesantire il pensiero e che ci fa da subito affezionare ai personaggi.

Al di là della superficie, però, Glee si insinua nel nostro animo e con la delicatezza tipica di una comedy, lascia un’impronta indelebile.

È la storia di tante piccole, singole voci che si uniscono nella potenza del coro e urlano con vigore la necessità di seguire le proprie passioni con determinazione e testardaggine.

La prassi di intersecare canzoni popolari con le vicende quotidiane dei protagonisti ci mostra la forza della musica, il messaggio intrinseco di molti brani che istintivamente vengono associati alla cultura meaningless della musica leggera ma che invece sono carichi di significato.

Scegliere e ordinare in una classifica le 5 migliori cover eseguite dal nostro Glee Club preferito non è stato affatto semplice, ma ci abbiamo provato:

5) Adele Mash-up (6×03)

Glee

Una delle più grandi capacità del Glee Club è stata quella di prendere in mano artisti intoccabili e trattarli con rispetto. Prima di questo episodio, infatti, avrei asserito con molta convinzione che non ci fosse nessuno in grado di interpretare una canzone di Adele, poi ho sentito il mash-up di Rumor Has It e Someone Like You interpretato da Santana (Naya Rivera) e Mercedes (Amber Riley).

Un duetto impeccabile e intrigante, complice un ottimo arrangiamento e due voci spettacolari. Non c’è niente di cui stupirsi: Mercedes in primis aveva dimostrato con forza la sua capacità di confrontarsi con mostri sacri della musica, impossibile dimenticare la sua interpretazione di And I Am Telling You I’m Not Going tratta dal film Dreamgirls e interpretata nella versione originale da una magistrale Jennifer Holliday.

Scritto da Clotilde Formica

Scrivo, mi piace farlo.

Mi piace scivolare via veloce sulla cresta dei pensieri che si affollano, si inseguono, si punzecchiano e a volte mi scappano.

Il figlio di Bob Odenkirk è guarito dal covid-19: «Siamo stati molto fortunati»

Henry Cavill

Henry Cavill: carriera, vita privata e fidanzata della star di The Witcher