in

Perché Friends è finito così?

friends

Marta Kauffman e David Crane hanno creduto molto nel loro progetto, ma non si aspettavano l’enorme successo che li ha travolti. La scelta vincente è stata quella di lavorare sull’idea iniziale e plasmare la trama durante le riprese, senza decidere tutto in anticipo. Friends è cresciuta un passo alla volta, intrecciando la finzione e la realtà. 

Gli ideatori della famosa comedy hanno creato un ambiente stimolante sul set, ascoltando le opinioni del cast e dell’intera troupe per sviluppare la sceneggiatura.

Col tempo, il team di Friends è diventato una famiglia.

Marta Kauffman e David Crane hanno aiutato più volte i protagonisti a conciliare la loro vita privata con quella dei rispettivi personaggi. Ad esempio, quando Lisa Kudrow ha annunciato la sua gravidanza, i produttori hanno trovato un espediente comico per inserirla all’interno della trama di Friends. Quando Matthew Perry ha deciso di intraprendere un percorso di riabilitazione, il personaggio di Chandler Bing è stato trasferito a Tulsa (ne abbiamo parlato qui).

Questi sono solo alcuni esempi degli imprevisti che hanno dato un tocco reale alla sitcom. Ma vediamo nel dettaglio com’è cambiata la storia dei sei protagonisti durante gli anni e come sono arrivati all’episodio finale.

Phoebe e Joey

friends

Che ci crediate o no, inizialmente Joey era stato ideato come un ragazzo intelligente ed era destinato ad avere una relazione con Monica. I due attori, infatti, erano considerati i più affascinanti esteticamente rispetto agli altri quattro e la storia d’amore principale doveva essere la loro. Successivamente gli sceneggiatori di Friends hanno scelto di modificare la personalità di Joey per aggiungere comicità e leggerezza alla serie.

L’intesa tra Joey e Phoebe è sempre stata parecchio evidente.

Gli ideatori avevano deciso di tenere gli spettatori sulle spine per un po’ e fare innamorare i due protagonisti nelle ultime stagioni. La decisione è cambiata quando è arrivato Mike Hannigan. Paul Rudd (l’attore che ha interpretato il ragazzo di Phoebe) è piaciuto subito al pubblico e al cast, così tanto da volerlo richiamare dopo la sua uscita di scena. Il personaggio di Phoebe meritava un lieto fine dopo aver condiviso con gli spettatori il suo passato complicato e le sue relazioni difficili.

Invece la conclusione del percorso di Joey è rimasta in dubbio fino all’ultimo momento. Gli sceneggiatori volevano scrivere un lieto fine anche per il playboy di Friends, ma hanno ritenuto più coerente fargli concludere la serie facendolo rimanere single. Successivamente è stato creato uno spin-off per approfondire la vita di Joey dopo la partenza dei suoi amici.

Monica e Chandler

Friends

Al contrario di Phoebe e Joey, Monica e Chandler non erano affatto destinati a stare insieme, nonostante Courteney Cox avesse espresso questo desiderio fin dall’inizio. La notte di passione tra i due protagonisti a Londra doveva essere solo un’avventura temporanea, ma i fan di Friends si sono dimostrati così entusiasti da far cambiare idea agli sceneggiatori.

Un po’ alla volta, Monica e Chandler hanno costruito il loro rapporto, partendo da una lunga e profonda amicizia. In fondo, il personaggio interpretato da Matthew Perry ha sempre riconosciuto le capacità dell’amica già durante il loro primo incontro, consigliandole di diventare una cuoca professionista. Da quel momento i due protagonisti hanno sempre tirato fuori il meglio l’uno dall’altra e si sono sostenuti a vicenda per superare ogni difficoltà.

Il finale che Marta Kauffman e David Crane hanno scelto per Monica e Chandler è esattamente quello che i protagonisti avevano sempre desiderato: formare una famiglia e vivere una vita tranquilla fuori città.

Rachel e Ross

Friends

Nonostante i numerosi periodi di separazione, è sempre stato evidente che la storia di Rachel e Ross si sarebbe conclusa con un lieto fine. Gli sceneggiatori hanno cercato in tutti i modi di tenere la loro relazione in sospeso fino alla stagione finale.

Quando il momento è arrivato, Jennifer Aniston era impegnata anche in un altro progetto e ha rischiato di non poter girare le ultime scene. La troupe ha trovato un compromesso e ha deciso di ridurre il numero di episodi. Per questo motivo il finale è stato gestito in maniera frettolosa, ma abbastanza credibile.

Friends ha sempre avuto come obiettivo quello di mostrare la vita vera, permettendo a ogni spettatore di potersi identificare con uno dei personaggi.

Dopo un’adolescenza difficile, Phoebe ha scoperto di poter avere una vita normale come chiunque altro, perché anche lei, in fondo, è un tipo tradizionale. Con la trama dell’episodio finale, la storia di Joey ci ricorda che si può essere felici anche senza aver trovato ancora la persona giusta. Ross e Rachel hanno commesso vari errori prima di capire di essere fatti l’uno per l’altra. Monica e Chandler hanno dimostrato che il vero amore è un’avventura fantastica se si ha la persona giusta al proprio fianco.

Leggi anche: Friends – Che fine hanno fatto le piccole star della comedy?

Written by Viviana Ragusa

Amo l'arte in tutte le sue forme, soprattutto quelle musicali. Mi nutro di rock n' roll, serie tv e tonnellate di libri.

The Mandalorian: Disney+ adotta una strategia di rilascio opposta a Netflix

Eden: il nuovo misterioso anime originale di Netflix che debutterà nel 2020