Vai al contenuto
Home » Friends » Il cast di Friends vive una giornata tipo dei protagonisti di Lost

Il cast di Friends vive una giornata tipo dei protagonisti di Lost

Li abbiamo visti passare le loro giornate al Central Perk sorseggiando caffè, li abbiamo visti innamorarsi e crescere nel caos di New York, ma non li avevamo mai visti dispersi, almeno, fino ad ora. Oggi, infatti, assisteremo ad un’inedita avventura degli adorati personaggi di Friends, naufraghi su un’isola deserta, degni eredi delle gesta dei più coraggiosi protagonisti di Lost. Riusciranno a sopravvivere e a ritornare alla civiltà o finiranno preda delle forze della natura o di misteriose creature?

Restate con noi per scoprire come i personaggi di Friends vivrebbero una giornata tipo dei protagonisti di Lost: buona lettura!

Joey nelle vesti di capitano in un episodio di Friends (640×360)

Fiero e con aria sognante, un uomo in divisa da capitano ammirava compiaciuto l’orizzonte, accarezzando con dolcezza il timone laccato della propria imbarcazione, simbolo del suo incredibile successo dopo anni e anni di lavoro e di frustrazioni. Dopo secoli passati ad abbassarsi a parti insulse, Joey Tribbiani ce l’aveva fatta e aveva ottenuto un ruolo da protagonista di tutto rispetto. Lo spin-off sulle avventure del giovane Drake Remoray era stato accolto benissimo e il suo meraviglioso premio Soapy faceva la sua bella figura nella camera principale dello yacht. La brezza lo cullava dolcemente: tutto era perfetto. “Ehi, Joey, non torniamo indietro? Il cielo si sta facendo scuro e siamo in mare aperto“. La voce fastidiosamente tediosa di Ross ruppe quel magico momento. “Sì, certo, un minuto, fammi consultare le mappe navali“. Joey si voltò di scatto con una mappa aperta ostentando sicurezza. “Ti rendi conto che sono capovolte, vero Joey?“. “Non contraddirmi sulla mia nave, donna, sono io il capitano!“. L’espressione di Rachel cambiò completamente: “Ti devo forse ricordare chi è l’esperto di navigazione qui, piccolo insignificante marinaretto?!“.

In quel preciso istante il cielo tuonò. “Certo che fa proprio paura” pensò Joey. Poi, un rimbombo dopo l’altro, l’atmosfera si fece buia e in men che non si dica il diluvio universale si abbatté sullo yacht e sui suoi sei ospiti. “Sapevo che non sarei dovuta venire con Marte in opposizione!” squillò con un grido acuto Phoebe. E allora fu il caos, mentre tutti, presi dal panico, cercavano di assistere Rachel, che nel frattempo aveva preso il comando. “Fantastico, dopo anni passati a scroccare, Joey ci ripaga con il viaggio della morte, commentò sarcastico Chandler, che si arpionava alla moglie per rimanere in equilibrio mentre la furia delle onde si faceva sempre più forte. “Cerca di renderti utile invece di blaterare, Chandler!” gli urlò di rimando Monica, cercando di toglierselo di dosso. La situazione si fece sempre più drammatica: la tempesta era sempre più violenta. “Cerchiamo di calmarci tutt…”. Joey non fece in tempo a finire il discorso: fu il buio.

Non seppe quanto tempo era passato, ma l’attore si risvegliò con aria sconvolta su una spiaggia: tutto era sfocato.

Friends
Monica e i suoi fantastici capelli crespi in Friends (640×360)

Finalmente ti sei svegliato!” a parlare era stato un groviglio di capelli crespi e scuri. Aspetta… Cosa?! L’uomo batté le palpebre e aprì gli occhi di scatto e quella scura matassa informe si rivelò essere Monica. “Grazie al cielo, stiamo tutti bene, ma siamo nei guai!” esclamò la donna sconvolta “Non lo saremmo se qualcuno” -Chandler si fermò a guardare Phoebe con un falsissimo sorriso- “non avesse avuto la brillante idea di voler mettere i telefoni tutti nello stesso posto per disintossicarci dalla tecnologia“. L”uomo indicò tristemente una scatola piena d’acqua e alghe in cui galleggiavano i resti di alcuni cellulari. “Quel che è fatto è fatto: Rachel sta provando a capire se c’è speranza di inviare un SOS dalla scatola nera della barca“. “La barca!” Fu in quel momento che Joey ricordò con orrore. “La mia barca! La mia piccolina, dov’è?” Monica indicò un cumulo informe di detriti sulla spiaggia dell’isola. “Dove siamo?“.

Non conoscevano la risposta: non ne avevano letteralmente idea. Erano dispersi, soli, e non sapevano se qualcuno sapesse dove cercarli: non ci misero molto a iniziare a disperarsi per la loro sorte. Monica reagì subito nell’unico modo che conosceva: dare ordini a destra e manca e organizzare turni di lavoro, razionamento dei viveri e delle risorse a disposizione: cinque barrette dimagranti, due lattine di birra e un pacco di patatine scadute da un paio di anni che si erano salvate per qualche strano arcano. Mentre la donna cercava di fare il suo meglio per gestire gli amici e suo marito fingeva di assisterla, a Ross e Phoebe fu affidato l’incarico di cercare altro cibo. Rachel invece, una volta appurato che dello yacht non rimanevano nient’altro che pezzi inutilizzabili, aveva scelto di provare a percorrere il perimetro dell’isola, rimanendo sulla spiaggia per vedere se ci fosse un altro modo per chiedere aiuto.

Dal canto suo, Ross era abbastanza sicuro di poter riuscire a pescare qualche pesce costruendo utensili primitivi in virtù delle sue conoscenze da paleontologo, mentre Phoebe si rifiutava di sacrificare delle vite e si convinse di poter trovare un po’di alghe commestibili da mettere sotto i denti. I due si diressero dunque lungo una vicina scogliera. Tuttavia, prima di potersi mettere all’opera, i due furono attirati da una particolare roccia che calamitò la loro attenzione.

Friends
Ross e Phoebe in Friends (640×360)

A Ross si illuminarono gli occhi di gioia e fu preso da un entusiasmo tanto grande da saltellare allegramente sulla spiaggia: “Ma questo è un fossile! Non è possibile: ma questo è un sogno!”. Phoebe si avvicinò curiosa: “Un fo… Che? Ah, i tuoi ossicini! Ma no, aspetta, questo è un antico monile sciamanico: la mia sensitiva dice che possono permetterci di comunicare con le anime dei defunti: questo è un segno!“. Ross fulminò l’amica con uno sguardo. “Allontanati subito, creazionista“. “Mollalo tu, paleontocoso dei miei stivali!

Mentre da un lato della spiaggia si stava per consumare una lotta, anche vicino ai rottami dello yatch un altro scontro stava per cominciare tra Monica e Joey, che si era impossessato di tutto le provviste del gruppo, nascondendole chissà dove, e ora si era infilato in una buca nella sabbia che aveva scavato con le sue mani. “Devi ridarci il cibo Joey: se siamo finiti qui è solo colpa tua!“. Nessun tipo di urla sembrava però sconvolgere l’uomo che, di rimando, continuava a scavare a suon di “Joey non condivide il cibo! Joey Tribbiani è italiano, mangia solo pasti sostanziosi! Va’ via!“. Nel frattempo, Chandler ignorava gli appelli della moglie a prestarle aiuto, continuava a lamentarsi a gran voce per il caldo eccessivo e la troppa umidità e si chiedeva dove avrebbe potuto trovare un pacchetto di sigarette con cui alleviare lo stress.

Joey Tribbiani in Friends (640×360)

Quando fece ritorno dalla sua perlustrazione lungo la costa, Rachel pareva radiosa e si avvicinò a Monica, Joey e Chandler. “Ragazzi, siamo sal…“. Ma le sue parole arrivarono a vuoto perché i tre amici erano tanto presi a urlarsi contro e a inseguirsi da ignorare completamente la sua voce. Rassegnatasi di fronte alla loro testardaggine, la donna decise di dirigersi dal compagno, che aveva visto in lontananza agitarsi con uno strano masso tra le mani.

Perché non vuoi ammettere che esistono cose che sfuggono perfino alla tua comprensione?“. La voce di Phoebe era tanto stridula da spaccare i timpani. “Perché tu invece non ti decidi a pagarti un’istruzione?“. Il battibecco continuò. “Scusa tanto se invece di andare a scuola dovevo seppellire il corpo di mia mamma e guadagnarmi da vivere!“. “Eh, no, eh: stavolta non ti giocherai la carta della mamma morta! Questo fossile verrà via con me, vero Rachel“. Rachel sbuffò spazientita. “Veramente sono venuta a dirvi che per fortuna ho trovato…” Ma fu interrotta subito da Ross: ” Perché non vuoi prendere mai le mie parti? Sai che lei è una pazza!” esclamò puntando il dito contro Phoebe.

Sapete una cosa? Continuate pure a litigare tra voi, io me ne chiamo fuori!“. La donna si allontanò a lunghe falcate con aria spazientita, mentre dietro di lei le grida ritornavano a farsi sentire.

Rachel (640×360)

Un paio di ore dopo, appoggiata al bancone di un bar affacciato sulla spiaggia, Rachel sorseggiava con soddisfazione un cocktail ornato di frutta e ombrellini colorati. Il barman le rivolse la parola mentre asciugava un calice. “Tutta sola sull’isola, signorina?”. “Sì, mi sia un altro di questi, grazie!“. Agli altri ci avrebbe pensato più tardi, tanto valeva farsi un goccetto nel mentre.

E voi che ci dite? Secondo voi come avrebbero reagito i personaggi di Friends in uno scenario alla Lost?

Friends: 10 curiosità su Matt LeBlanc, lo straordinario Joey Tribbiani