Vai al contenuto
Home » Don Matteo » 30 disagi che solo un vero fan di Don Matteo può capire

30 disagi che solo un vero fan di Don Matteo può capire

fiction rai

Don Matteo è un vero e proprio orgoglio italiano. Tutti, anche chi sceglie di condurre una vita da eremita, sa benissimo di che cosa si sta parlando. E il protagonista di questo orgoglio nazionale per la bellezza di ben 21 anni è stato LUI, Terence Hill.

Dire che l’attore di Don Matteo sia un mito sarebbe un eufemismo.

Don Matteo

Chi di noi non si è deliziato guardando film immortali come Altrimenti ci arrabbiamo! o Lo chiamavano Trinità? Pellicole come queste sono state proprio ciò che ha lanciato Terence Hill nell’Olimpo, insieme al suo compagno d’avventure, il (mai troppo) rimpianto Bud Spencer.

Inutile dire, dunque, che Terence Hill come protagonista di Don Matteo fosse già una carta vincente in partenza. Per la serie: ti piace vincere facile? Anche se, bisogna ammettere che già in questa scelta è già contenuta l’effetto spiazzante che suscita la serie. Perché dobbiamo ammetterlo: anche a distanza di molti anni, non ci abitueremo mai a vedere Terence Hill con quegli abiti.

In generale, è doveroso riconoscere che le serie tv legate ai preti sono spesso fonte di imbarazzo, nel bene o nel male.

Don Matteo

Vogliamo parlare, ad esempio, di Midnight Mass? Monsignor Pruitt è una figura così disagiante da meritare il posto di ospite d’onore nei nostri peggiori incubi. E pensare che i pastori dovrebbero essere delle figure rassicuranti e un punto di riferimento per la comunità! Su questo non abbiamo nulla da obiettare al nostro Don Matteo. Lui è il faro della città di Gubbio. Forse un po’ troppo, dal momento che gli vengono delegati compiti che vanno ben al di là della messa della domenica. Ma pensate che per lui sia un male? Assolutamente no! Anzi, Don Matteo sembra che provi un gusto incredibile ad accollarsi mille fardelli e responsabilità. Incluso quello di fare le veci dei carabinieri.

Già, perché a quanto pare i carabinieri di Gubbio sono totalmente incapaci di risolvere i casi che attanagliano la ridente cittadina umbra. Ridente per modo di dire, dal momento che ha un tasso di criminalità da far invidia a New York. Anzi, al confronto, se si deve considerare il rapporto fra delitti violenti e numero di abitanti, la Grande Mela sembra un parco giochi.

Insomma, Gubbio potrebbe essere tranquillamente paragonata a Gotham City. E proprio come la città della DC Comics, anche lei si vanta di avere il suo personale giustiziere.

Don Matteo

In effetti, avete notato che Don Matteo ha una lunga toga nera? E che quando gira sulla sua immancabile bicicletta, l’abito svolazza come un mantello? E se…Don Matteo fosse solo un’altra identità di Batman? A questo punto non stentiamo a crederlo. E in effetti, Batman ha un codice etico ben preciso: non uccide mai i suoi nemici. Da questo punto di vista, bisogna ammettere che le somiglianze sono impressionanti. E non fanno che aumentare il profondo disagio che ci attanaglia guardando la serie nostrana. Però un differenza importante c’è: Batman se c’è da picchiare qualcuno lo fa. Don Matteo, dopo un sordido passato di risse da bar insieme al suo compare Bud Spencer, ha scelto la via della compassione.

Tutto molto bello e molto straniante, insomma. Ma ora arriviamo al punto cruciale: quali sono i veri, autentici disagi che affliggono ogni fan di Don Matteo?

don matteo

E la domanda più importante è: siete pronti a scoprirli? Noi non lo eravamo, quando ci siamo posti questa domanda cruciale. Ma d’altronde, nella vita non si è mai pronti. Ma ora, dopo attente (e traumatizzanti) riflessioni, siamo pronti a mostrarvi il frutto delle nostre fatiche. Ecco a voi ben trenta disagi che assalgono chiunque sia un ammiratore di Don Matteo.

1) Perché i casi li risolve sempre Don Matteo e non i carabinieri? Questa è la prima domanda che chiunque, davanti al televisore, si pone. E soprattutto: perché il commissario si rifiuta sistematicamente di coinvolgerlo nelle indagini, dato che è sempre provvidenziale? Già si occupa di cose che non gli dovrebbero competere. Ma dato che è così intuitivo, a questo punto fatelo diventare membro ad honorem dei carabinieri, no?

2) Che muscoli ha Don Matteo per girare sempre in bicicletta per le ripidissime e sassose stradine di Gubbio?

3) La costante preoccupazione che la toga si impigli nei raggi della bici, causando rovinose e drammatiche cadute.

4) Le prediche ai criminali con relative citazioni bibliche…

5) … E la relativa, improvvisa conversione di questi ultimi. Può anche aver ucciso brutalmente dieci persone, ma a una parola dolce di Don Matteo, anche il peggior criminale del mondo si scioglie in lacrime e implora perdono.

6) Natalina: quella donna è un disagio che cammina. Poi, parliamo del cognome: Diotallevi. Santo cielo.

7) Nino Cecchini e Don Matteo che passano le giornate bivaccando al bar e giocando a scacchi (fra l’altro senza mai consumare nulla).

8) Le improvvise partenze di Don Matteo che va in missione (e il commissario che ci rimane male).

9) A Gubbio ci sono più morti che abitanti

10) Il barbaro e cinico interesse di Don Matteo verso la criminalità

11) Le intuizioni improvvise a c***o di cane (giusto per citare un altro orgoglio nazionale)

12) E sempre per rimanere in tema: la luce smarmellata che avvolge Don Matteo durante le prediche, dandogli un’aura mistica.

13) Il tono di voce di Don Matteo: bassissimo! Seriamente, se affermate con convinzione che capite tutto, ma proprio tutto quello che dice, mentite.

14) Perché Nino è nella polizia? Insomma, passa le giornate al bar e non risolve neanche un caso. Delega tutto a Don Matteo e il commissario lo sa benissimo.

15) La sigla iniziale è più orecchiabile di quella di Elisa di Rivombrosa. Maledizione.

16) Le attività da latin lover del commissario dei carabinieri.

17) Con Terence Hill andremmo tutti più spesso in chiesa.

18) Si finisce con il shippare Don Matteo e Jessica Fletcher. I più grandi menagrami della storia. Se poi il figlio è Detective Conan, ecco che abbiamo la Famiglia Omicidi al completo.

19) Don Matteo VS Monsignor Pruitt: chi vincerebbe il match?

20) La faccia afflitta di Don Matteo quando i criminali lo maltrattano e lo apostrofano chiamandolo “prete” con aria di disprezzo profondo.

21) I giovani delinquenti di Gubbio sono ciò che di più stereotipato esista.

22) Tutti siamo un po’ fan di Don Matteo. Lo si ama nonostante tutto.

23) Terence Hill sostituito da Raul Bova.

24) Terence Hill senza Bud Spencer fa male al cuore.

25) L’immortalità di Terence Hill. Davvero, quell’uomo ha fatto un patto con il diavolo, altro che prete!

26) L’improvvisa dipartita della figlia di Nino. Insomma, andava tutto bene, che è successo? È scomparsa lasciandoci tutti allibiti e senza spiegazione alcuna.

27) L’isterismo di tutti i personaggi che contrasta nettamente con la calma serafica di Don Matteo e Nino. Che infatti giocano a scacchi.

28) Nonostante il mostruoso tasso di criminalità, a Gubbio ci sono due carabinieri in croce. E neanche così svegli, a quanto pare!

29) Dove sono finiti i turisti?

Don Matteo

30) Vedere Terence Hill vestito così. Ah, l’avevamo già detto?

LEGGI ANCHE: non solo Don Matteo- 30 disagi che solo un vero fan di Dark può capire