in

I 10 momenti più strazianti nella vita di Jesse Pinkman

#
#

#
#

7. L’uccisione del bambino nel deserto     (5×5 e 5×6)

Era un bravo ragazzo. Salutava sempre.

La puntata Rapina al Treno fu adrenalina pura e noi fan ne godemmo a dismisura. Ci sembrò strano però che tutto filasse così liscio e che il nostro Jesse avesse addirittura successo. Ed ecco quindi arrivare il momento maiunagioia! Un ragazzino passa di lì per caso, proprio quando la banda ha terminato di prelevare la metilammina e si limita a salutarli. In tutta risposta quell’idiota di Todd, temendo che potesse spifferare tutto, lo uccide a sangue freddo. A poco serve l’urlo di Jesse che gli intima di fermarsi nell’esatto istante in cui il proiettile colpisce il ragazzo.

Di nuovo una persona non colpevole muore, anche se non ha premuto lui il grilletto. Ma poco importa.

Di tutti i presenti, solo il nostro Pinkman sembra sconvolto e inferocito da un gesto tanto efferato e insensato. L’ unico a essere realmente distrutto per la morte di un ragazzino e per il modo in cui si sbarazzano del corpo. In lui c’è ancora un’umanità che negli altri, Walter compreso, non c’è più.

#
#

Questa tragedia è davvero troppo per Jesse, finalmente scatta in lui qualcosa e decide di mollare per sempre gli affari, una volta venduta la metilammina.

Ma Jesse non sa che è troppo tardi per tornare indietro e che ha già percorso gran parte della strada che lo porterà alla distruzione finale.

8. Il Declino (5×13 e 5×14)

eee

Due puntate indimenticabili, le più emotivamente coinvolgenti. E Sconvolgenti.

Come sappiamo Walt è caduto nella trappola di Jesse e Hank e sta per essere arrestato, dicendo addio alla libertà e a tutti i soldi nascosti. Proprio mentre pensiamo che ormai sia lui lo sconfitto, interviene Jack con la sua banda. I gangster iniziano una feroce sparatoria e come sappiamo Hank e Gomez verranno uccisi. Già questo ci tolse letteralmente il respiro e ci lasciò sbigottiti. Jesse, sconvolto e impaurito, vigliaccamente riesce a nascondersi mentre assiste alle esecuzioni. Ma lo sconvolgimento di Pinkman non è paragonabile allo strazio di Walter, che in preda alla rabbia svela a Jack e ai suoi dov’è nascosto Jesse.

po

Qui assistiamo alla scena delle bugie svelate, giù le maschere, finalmente non si finge più! Walter sputa con assoluta freddezza e a denti stretti la verità, mentre Jesse sta per essere portato via dai gangster: è lui ad aver ucciso Jane, avendo assistito alla sua morte senza aiutarla, volutamente. Una cattiveria completamente gratuita, l’ultimo colpo di coda di chi sa che ormai tutto è perduto.

Ci aspettiamo che il giovane si arrabbi, si infuri, che tenti di divincolarsi tra le urla per uccidere Heisenberg. Ma non è così. Jesse è completamente atterrito e svuotato, si lascia quasi trasportare via inerme.

La disperazione qui è una desolazione interiore che non lascia spazio ad altre sfumature di dolore.

Scritto da Barbara Curti

Ho 31 anni e studio Lettere. Spero che prima o poi questa mia passione per le Serie Tv mi torni utile per il futuro: lasciate solo che alle prossime Olimpiadi venga riconosciuto il binge-watching come disciplina e per me sarà la svolta!!!

Per il resto, visto che non so cos'altro aggiungere.... AMMACCABANANE!

The Walking Dead ci costringe a riflettere

Westworld ha confermato le nostre teorie, in attesa del gran finale