Vai al contenuto
Home » Breaking Bad » Tutto quello che sappiamo finora su El Camino, il film di Breaking Bad

Tutto quello che sappiamo finora su El Camino, il film di Breaking Bad

el camino, breaking bad

Sono trascorsi oltre 10 anni dalla messa in onda del primo episodio di Breaking Bad. Da allora, la serie tv creata da Vince Gilligan ha raggiunto un successo straordinario. 5 stagioni, 62 episodi e un’infinita quantità di emozioni che, nonostante il tempo, sono ancora lì dove le abbiamo lasciate. Tra poco il film incentrato sulla storia di Jesse Pinkman concluderà questo lungo viaggio.

breaking bad

L’odissea di Walter White si è conclusa con un finale di stagione straordinario. Con un epilogo che ha consacrato questo show come uno dei migliori di sempre. E adesso, con il film El Camino, si chiuderà ufficialmente un’era.

Ma cosa possiamo aspettarci dalla pellicola Netflix? Questo progetto, realizzato in segreto, è avvolto da un intenso alone di mistero.

La storia riprenderà esattamente dove l’abbiamo lasciata, poiché il film si svolgerà non molto tempo dopo gli eventi di Felina. Nell’episodio finale di Breaking Bad, Jesse Pinkman viene salvato da Heisenberg. In seguito alla fuga dalla White Supremacist Gang, l’epilogo del personaggio è lasciato all’immaginazione dello spettatore.

Nonostante l’avvento di questo film sia stato parecchio criticato, la presenza di Vince Gilligan come regista, produttore e sceneggiatore, ha un po’ calmato gli animi. Lo stesso Aaron Paul si è detto inizialmente scettico riguardo a questo progetto, ma ha deciso di fidarsi totalmente del regista. La serie tv, difatti, non ha mai deluso nessuno e per tale ragione le aspettative sul film sono altissime.

Lo stesso titolo del film, El Camino, anticipa già quello che sembrerebbe il viaggio di Pinkman verso la resa dei conti.

Infatti “El Camino” non è casuale. Nell’episodio Felina, Jesse riesce a fuggire dalla prigionia guidando una Chevrolet El Camino del 1978. L’auto che apparteneva a Todd gli permette di fuggire e di allontanarsi dal luogo in cui è avvenuta la carneficina. Questo titolo riflette così una continuità tra la serie tv e il film. Inoltre, il nome del lungometraggio nasconde un significato ancora più profondo. Riflette infatti il lungo percorso verso la libertà ricercata da Pinkman. E il nostro augurio è che nel film egli possa finalmente trovarla.

Malgrado sia difficile prevedere cosa accadrà nel film, grazie alla sinossi presente su Netflix e ai trailer rilasciati possiamo già farci un’idea. Il sequel di Breaking Bad sarà infatti incentrato sulla latitanza di Jesse Pinkman. Sulla piattaforma streaming, inoltre, la breve trama anticipa che il protagonista “dovrà fare i conti con il suo passato, in modo da costruirsi un futuro“.

Grazie al primo teaser diffuso scopriamo che il numero di cadaveri presenti sul luogo della carneficina è pari a nove. È quindi praticamente certo che tra i corpi vi sia anche quello di Walter White. Malgrado in molti speravano in un ritorno di Heisenberg questo dettaglio ha un po’ chiarito la situazione. Un ritorno di Walter White potrebbe quindi essere ancora possibile, unicamente in qualche flashback.

Ma è il trailer ufficiale a mostrarci la meta di Jesse Pinkman dopo gli ultimi eventi di Breaking Bad.

Nel filmato vediamo infatti il protagonista, visibilmente provato, trovare rifugio presso Skinny Pete. Da quel momento, è abbastanza implicito che i legami del ragazzo avranno un ruolo fondamentale nel corso della pellicola. Dal trailer è possibile intuire che il protagonista sia in cerca di qualcosa, e tra flashback e ricordi siamo certi che ogni dubbio lasciato in sospeso verrà chiarito.

breaking bad

Nella pellicola torneranno tantissimi volti noti, qui vi diciamo quali. Alcuni ritorni erano piuttosto scontati, come quello di Skinny Pete e Badger. Mentre la presenza di Jonathan Banks ha sorpreso un po’ tutti, poiché il personaggio di Mike Ehrmantraut è stato ucciso da Walter White nella 5×07. È quindi probabile che lo vedremo in qualche ricordo del protagonista.

La sua partecipazione al film accende le speranze di chi si aspetta anche il ritorno di Bryan Cranston nei panni di Walter White. Purtroppo, però, l’attore non ha mai confermato nulla. Anche la presenza di Bob Odenkirk (Saul Goodman) è molto richiesta, ma anche lui non ha dichiarato niente riguardo alla sua partecipazione. In ogni caso, le probabilità di rivedere personaggi già incontrati in passato, come i genitori di Jesse Pinkman, rimangono comunque alte.

El Camino: Il film di Breaking Bad sarà disponibile su Netflix dall’11 ottobre 2019.

La pellicola sarà trasmessa in 68 cinema americani sino al 13, mentre in Italia potremo seguire l’evento dalla piattaforma streaming. Il film durerà in tutto due ore, durante le quali si risponderà una volta per tutte all’interrogativo lasciato in sospeso dalla serie tv: cosa è successo a Jesse Pinkman?

Leggi anche – Breaking Bad: 5 episodi chiave da rivedere in questi giorni per capire meglio El Camino