in

La classifica dei 5 personaggi più odiati di Breaking Bad

Breaking Bad

Breaking Bad ci ha regalato protagonisti dal fascino irresistibile, complessi e sfaccettati.

Ma la serie di Gilligan si caratterizza anche per la presenza di alcuni personaggi del tutto odiosi. Ipocriti, lagnosi, passivo-aggressivi. Insomma, davvero insopportabili! Ecco la classifica finale dei personaggi più odiati di Breaking Bad. Una rassegna che vi farà innervosire al solo ricordo di queste ridicole macchiette. E non manca qualche sorpresa…

5) Gretchen: la compassionevole di Breaking Bad

gretchen ed elliot schwartz

Impossibile sopportare Gretchen e il suo partner Elliot Schwartz. Non sappiamo con certezza cosa sia capitato nel passato e quanto effettivamente i due siano responsabili per l’estromissione di Walt dal successo della Grey Matter Technologies. Quello che è certo è che risultano supponenti, snob, altezzosi e, quando finiscono per confrontarsi con Heisenberg, tremanti come agnellini.

Mentono alla tv per salvaguardare l’azienda senza avere il minimo scrupolo nel ridimensionare il fondamentale apporto di Walt nelle ricerche da loro condotte. Gretchen sorvola volentieri in silenzio gli affetti che l’avevano legata a Walt e la sua compassione lagnosa nelle fasi iniziali della malattia del professor White è davvero intollerabile. Senza dubbio lei chiude la classifica dei personaggi più odiati (e odiosi) di Breaking Bad.

4) Bodgan: l’insensibile di Breaking Bad

Breaking Bad

Per fortuna il nostro Bogdan ha solo un ruolo marginale in Breaking Bad. Difficilmente avremmo sopportato una partecipazione continuativa. L’insostenibile testardaggine e insensibilità dell’uomo si manifesta in ogni occasione. La sua pignoleria è tra i ricordi più fastidiosi di Breaking Bad. La soddisfazione di vedere Walt mandarlo al diavolo fin dal primo episodio non ha prezzo.

La sua nuova apparizione nella quarta stagione conferma tutto l’odio che proviamo per lui. Pretende una cifra folle per vendere l’autolavaggio a Skyler come vendetta personale nei confronti di Walt che ritiene “un codardo che ha mandato la sua donna a fare il lavoro sporco“.

L’ennesima soddisfazione ce la regala però Walt, quando costringe Bogdan a cedergli anche il primo dollaro guadagnato dall’uomo, un ricordo affettivo che gli viene strappato con forza e per nostra soddisfazione. Sessista, fastidioso, indisponente, arrivista: Bogdan merita a pieno questa quarta posizione tra i più odiati di Breaking Bad.

3) Ted: l’ipocrita

Breaking Bad

Il podio non può che aprirsi con un personaggio che ci ha regalato vette di odio senza precedenti. Ted non è solo un fariseo che farebbe di tutto per salvare le apparenze ma anche un approfittatore. Inizialmente, forse, le sue motivazioni potevano sembrare nobili. Nel corso di Breaking Bad, invece, scopriamo chiaramente che i raggiri e l’evasione fiscale nella sua azienda sono frutto solo della sua avidità.

Macchine e casa di lusso, aria da damerino e uomo perbene dietro cui si nasconde un arrivista ipocrita. Persiste nell’illegalità nonostante i tentativi di mediazione di Skyler. È soltanto con la forza che viene riportato a più miti consigli. Ricordate tra l’altro il modo in cui finisce in ospedale? Davvero ridicolo, degno della sua bassezza.

2) Marie: la nevrotica altezzosa

Marie, e chi altro se no? Aria di superiorità, voce stridula, narcisismo dirompente, vittimismo a più non posso. Marie per alcuni fan di Breaking Bad potrebbe addirittura guadagnarsi il primo posto in questa classifica. Quello che è certo è che finisce per essere odiata anche dagli altri personaggi della serie. A partire da Skyler, stufa delle lagne della sorella e passando per Hank, frustrato per la sua infermità.

Spese folli per lei e un bisogno esasperato di attenzione che si tramuta in cleptomania (ma non è la sola psicopatologia che affligge i personaggi di Breaking Bad). A guardarla ci sentiamo ogni volta come Hank con i suoi minerali, mossi da un fastidio viscerale nei suoi confronti. Nevrotica e ossessionata dal colore viola, la ricordiamo per i continui lamenti alternati alle urla. Ovviamente dall’alto della sua morale non sono mancati consigli per chiunque nel corso della serie.

1) Skyler: la passivo-aggressiva di Breaking Bad

Skyler White

Non poteva che essere riservato a lei il primo posto nella classifica dell’odio. Insopportabile e insostenibile con i suoi modi passivo-aggressivi. Senza ombra di dubbio il personaggio che ci fa più uscire dai gangheri. Mai un confronto diretto con Walt, sempre tanti silenzi. Per non parlare poi delle sue decisioni assurde.

L’insensatezza di buttarsi in piscina con quell’aria da apatica, il tradimento ai danni di Walt. E neanche la sua morale si mantiene impeccabile: dopo un interminabile tira e molla passa, infatti, in affari col marito. Frustrante vederla alternarsi tra arie da sostenuta, sguardi glaciali e vendette silenziose. Primo, meritatissimo posto in questa rassegna anche se c’è pure chi ha provato a difenderla (qui un articolo sul tema). E voi da che parte state?

LEGGI ANCHE – Breaking Bad: tutti gli easter egg presenti nel film El Camino

Scritto da Emanuele Di Eugenio

Esteta contemplativo (un modo elegante per dire nullafacente), vive immerso tra libri impolverati e consunti osservando il mondo da una finestra. Che sia quella dello schermo di una tv, di un pc o le pagine di un romanzo russo poco importa.

7 curiosità su Hugh Grant

vincenzo

Il mondo delle Serie Tv ha un prima e un dopo Vincenzo: dopo questo, vale tutto