in

Nella scena finale di Big Little Lies è racchiuso tutto il significato di questa serie

Big Little Lies
big little lies

Big Little Lies è una serie rivoluzionaria e bellissima. La sua forza e la sua essenza più pura è racchiusa nella scena finale. I bambini corrono liberi e spensierati sulla spiaggia. Le loro mamme ridono, scherzano e giocano insieme ai piccoli. Non ci sono nuvole all’orizzonte, non ci sono minacce in arrivo. È semplicemente una bellissima giornata di sole.

Celeste, Jane, Madeline, Renata e Bonnie si erano date battaglia per tutto lo show. Adesso si trovano a condividere momenti felici, unite più che mai da un destino non casuale.

Sono riuscite a riconoscere e a superare i sospetti che le rendevano nemiche. Di fronte a loro si apre un futuro di solidarietà, complicità e rinascita che inizia proprio su quella spiaggia, perenne sfondo di molte scene. Rappresenta il trionfo dell’indissolubile filo che lega gli animi delle protagoniste contrapposto all’inettitudine e alla sregolatezza della controparte maschile.

Le donne di Big Little Lies hanno compiuto un meraviglioso percorso di crescita che, attraverso dolori e riflessioni, le ha portate a una tacita alleanza.

big little lies

Celeste è la donna che viene giudicata perché rimane al fianco di un marito violento. Esitazioni, dubbi e speranze la frenano: magari l’amore lo cambierà, quello suo e dei suoi figli. L’interpretazione magistrale di Nicole Kidman in Big Little Lies ci mostra l’indegnità di quei giudizi. A cominciare dalle sedute dalla terapeuta in cui la corazza di Celeste crolla lentamente e la sua vergogna si scioglie come neve al sole. Piano piano cadono tutte le illusioni che si era creata, compresa l’ultima:

 Non farà mai male ai bambini

Anche se non ha mai toccato uno di loro fisicamente, Perry ha comunque lasciato il segno sui suoi figli. I bambini sono come delle spugne che apprendono cose anche dove sembra impossibile. Se viene mostrato loro che il modo per esprimere l’amore è con la violenza, si comporteranno di conseguenza. Celeste non aveva lasciato Perry solo per il bene della sua famiglia. Dopo la scoperta che uno dei gemelli è l’aggressore di Amabella, la protagonista di Big Little Lies decide di crearsi un rifugio dove scappare insieme a loro. Trova il coraggio di lasciare Perry prima che possa compiere qualcosa di definitivo.

Big Little Lies

Jane è ovviamente sollevata nello scoprire che non è suo figlio il bullo. La ragazza arrivata a Monterey era danneggiata, spezzata nel profondo a causa della violenza subita. Ma proprio l’arrivo in quella cittadina rappresenta l’inizio della sua guarigione. Grazie alla complicità di Madeline e Celeste ritrova la fiducia nel prossimo. L’amicizia di Chloe, Amabella, Josh e Skye le permette di riconquistare la dignità e il coraggio che aveva smarrito.

Renata non le aveva reso la vita facile, ma del resto chi non avrebbe reagito come lei di fronte alle violenze subite dalla propria figlia? Quando capisce di aver sbagliato, Renata chiarisce pacificamente le cose con Jane. Le due donne di Big Little Lies riescono ad andare oltre i loro problemi, vedendo in realtà quanto l’amore per i loro figli le renda simili. Cosa fa invece il marito di Renata? Minaccia Jane senza accertarsi che sua moglie abbia prima parlato con lei.

Il collante di tutte queste donne è sicuramente Madeline. È sempre in prima linea quando c’è da aiutare qualcuno. In realtà cura i mali degli altri per non doversi occupare dei propri. Madeline è stata abbandonata dagli uomini più importanti della sua vita e la sua carriera professionale non è decollata. Piena di energia e vitalità, vuole raggiungere quell’ideale di perfezione assoluta che incarna. Ma Big Little Lies ci ha insegnato che la perfezione non esiste. Madeline finisce per sfuggire non solo a se stessa, ma anche a Ed. A salvarli è la stessa empatia che Madeline ha verso le sue amiche.

Big Little Lies

Tutta la tensione accumulata fino a quel momento esplode nella scena della festa. Quest’ambientazione alimenta la tensione tra l’essere e l’apparire che caratterizza Big Little Lies. I personaggi, soprattutto Celeste e Madeline, vengono messi sotto una lente di ingrandimento quando vorrebbero solo fuggire, urlare e piangere.

Le donne vanno sulla terrazza per consolarsi e aiutarsi: Jane segue una sconvolta Madeline, Renata segue Jane che è riuscita a superare i propri demoni interiori. Ed è in quell’istante che quest’ultima conclude la sua caccia. Su quel balcone arrivano Celeste e Perry. Jane lo riconosce immediatamente. Non c’è bisogno di parole perché il suo sguardo – un misto di terrore, rabbia e consapevolezza – esprime tutto ciò che c’è da dire. Ormai il velo sull’uomo viene gettato via e niente può aiutarlo a sfuggire a quella condanna che si abbatterà inevitabilmente su di lui.

Big Little Lies

Su quella terrazza avviene lo scontro finale tra Perry e Celeste, o meglio tra Perry e le altre donne. Non ci sono più fazioni che dividono le protagoniste di Big Little Lies. Diventano un tutt’uno per difendere un bene superiore: la loro libertà e identità in quanto donne. Il montaggio eccezionale alterna i colpi di Perry alle immagini delle onde del mare che si infrangono sugli scogli. È la metafora di una forza terribile che può essere abbattuta quando il muro è forte e compatto. Una scena senza audio, frenetica, confusa che comunica immediatezza nelle azioni e nelle reazioni, fino all’epilogo finale, con il collo di Perry trapassato dagli ornamenti della gradinata.

Questo dettaglio è significativo poiché il processo di consapevolezza di Celeste è iniziato da una presa al collo troppo vistosa da parte di Perry.

Ognuna delle protagoniste di Big Little Lies ha vissuto un dramma causato da un’ingiustizia, un’aberrazione o un pregiudizio. Solo accettando un compromesso con il passato possono proteggere Bonnie che ha eliminato fisicamente il tiranno. E Madeline, che l’aveva sempre odiata, è la prima che la consola e la rassicura.

Big Little Lies

La scomparsa di Perry libera le donne dalla sua silenziosa oppressione, allenta la tensione e consola i bambini. In poche parole: guarisce un’intera comunità. Perché Perry rappresenta gli effetti del potere patriarcale nella vita delle donne: la violenza, l’ipocrisia, la disuguaglianza. Tocca alle protagoniste adesso rimediare a tutto quel male perché hanno la capacità di riconoscere negli altri il proprio dolore. E ce l’hanno proprio perché sono madri che si preoccupano di difendere i figli da un bullo, un padre tiranno o un semplice graffio.

Ecco perché quell’immagine finale, così amena e idilliaca, incarna tutto il significato della serie. È perfettamente contrapposta alla sequenza iniziale in cui Celeste è sola, ferita e terrorizzata sul pavimento del suo lussuoso bagno. Adesso, Celeste non è più sola, trova nelle donne di Monterey delle vere e proprie sorelle.

Il cerchio così si chiude in maniera perfetta.

Leggi anche – Big Little Lies: quando è la sigla a parlare

Written by Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

romanzo criminale

Quanto è brutto il Dandi

The Walking Dead

Questa stagione di The Walking Dead sta funzionando al contrario