in

I 12 episodi più divertenti (e profondi) di X-Files

ANOMALIE GENETICHE

Questo ventesimo episodio della quarta stagione, scritto da Vince Gilligan, affronta lo strano caso di quattro bambini di famiglie diverse nati con una coda. Alieni? Strani esperimenti genetici? Scorie tossiche? Niente di tutto questo: una semplice anomalia genetica. Ma come mai una così rara mutazione si manifesta contemporaneamente in quattro individui? Semplice: il padre, e portatore del gene malato, è lo stesso per tutti. L’episodio, come accadrà per gli episodi 4 e 5 della sesta stagione (Area 51 I – II) introduce il tema del ‘doppio’ ed è tutto giocato sulle apparenze: il prolifico protagonista, infatti, ha il potere di mutare aspetto e fingersi più attraente di quello che è.

Inevitabile che il bellimbusto assuma anche le sembianze di Mulder: la comicità è assicurata. Memorabile la scena in cui con le fattezze dell’agente dell’FBI replica allo specchio il celebre monologo di De Niro in Taxi Driver. Un episodio che mette in luce tutta la straordinaria mimica di Duchovny e la sua capacità camaleontica nell’interpretare contemporaneamente Mulder e il suo imitatore. E perfino il suo imitatore nelle vesti di De Niro. Virtuosismo incontrollato.

X-Files

Scritto da Emanuele Di Eugenio

Esteta contemplativo (un modo elegante per dire nullafacente), vive immerso tra libri impolverati e consunti osservando il mondo da una finestra. Che sia quella dello schermo di una tv, di un pc o le pagine di un romanzo russo poco importa.

lost

Ho guardato una puntata a caso di Lost

Il cast di "The Shield"

I 10 episodi più importanti di The Shield