in ,

#VenerdìVintage – Le ultime commoventi battute dei personaggi di Dawson’s Creek

Dawson's Creek

Dawson’s Creek è una delle Serie Tv vintage che oggi, grazie alla scelta di Netflix di aggiungerlo al catalogo, sta rivivendo un nuovo successo. Probabilmente questo teen drama, in realtà, è sempre stata una certezza nelle nostre discussioni al passato o nella nostra memoria. Non ci ha mai lasciati veramente e noi non abbiamo mai davvero lasciato lui: per lo più è il prodotto che più riesce ad accomunarci dandoci quella sensazione di coesione in cui tutti, alle 16:00 di ogni pomeriggio, eravamo seduti sul divano a guardare una sua puntata. E proprio su quel divano, all’improvviso, abbiamo pianto di fronte al definitivo finale di serie.

L’addio di Dawson’s Creek riesce ancora oggi a destare dubbi: era necessario che Joey morisse? E la coppia Pacey Joey era davvero la scelta giusta da fare? In molti ancora si interrogano ma hanno una certezza: qualsiasi team fossero, o qualunque altro epilogo volessero, quell’ultima puntata ci ha lasciati definitivamente e lo ha fatto facendoci finire una scatola intera di fazzolettini.

Commozione e malinconia: queste sono le due sensazioni che trasudano in quella famosa ultima puntata che oggi sembra ancora vicina. I personaggi ci lasciano e lo fanno drasticamente, promettendoci che per loro – in qualche modo – non è ancora finita. Vediamo insieme le loro ultime battute!

1) Jen e il suo addio a Dawson’s Creek, e a noi

Dawson’s Creek

“Vedi, da quando ho messo il piede fuori da quel taxi e sono entrata nel gruppo sono sempre stata l’istigatrice, capisci? Quella che causa i problemi, sconvolge il gruppo e rovescia il delicato equilibrio emotivo di Capeside e non voglio che Amy sia quella persona. Voglio che lei ne faccia parte, io non ne ho mai fatto parte.

Le ultime parole di Jen, rivolte a Jack.

Il momento più temuto di Dawson’s Creek era arrivato e non lo sapevamo. Per tutto il tempo ci siamo chiesti quando sarebbero arrivate le ultime parole di Jen, cosa avrebbe fatto per lasciarci, lasciarli. La ragazza era ormai a un passo dalla morte e così, in maniera straziante, lascia il mondo riponendo l’ultimo pensiero e le ultime parole alla figlia. Questo discorso che rivolge a Jack suona come una speranza nei confronti di Amy, la speranza che possa essere accettata in un mondo che spesso ti gira le spalle quando ti scopre libera, che ama solo per essere amato, che non riesce ad andare oltre il proprio passo.

Jen conosceva bene questa parte di mondo, e nonostante ciò si è sempre fatta guidare dalla propria essenza libera e vogliosa di sentirsi viva di fronte a tutto. Fin dal primo episodio scopriamo che questo personaggio è una rivoluzione ma solo andando avanti nelle stagioni capiamo davvero che la rivoluzione non è solo esterna, ma soprattutto interna. Per tutto il tempo non ha fatto altro che evolversi, interagire con se stessa per conoscersi e scoprire ogni sua vulnerabilità: la parte che ha sempre amato. Così, con la speranza che la figlia possa vivere sentendosi amata e mai allontanata, rivolge queste ultime parole a Jack e poi lascia fare alla vita, la stessa che – qualche scena dopo – finirà.

2)  Evelyn, la nonna di Jen

Dawson’s Creek

“A presto, piccola cara. Aspettami.”

Evelyn, di fronte a Jen ormai andata via.

L’ultima puntata di Dawson’s Creek è stata straziante per la maggior parte delle scene. Per ben quaranta minuti un nodo alla gola ci rendeva difficoltoso deglutire, ma c’è un momento in particolare in cui tutti abbiamo ceduto alla commozione: la morte di Jen.

Nel silenzio, appena svegliatasi, la ragazza apre gli occhi e guarda la nonna con lo sguardo di chi sa esattamente cosa accadrà nel prossimo secondo. Il suo volto è dolce, arrendevole nei confronti del proprio destino e non perché trova in lui la giusta combinazione, ma perché comprende che la pace per lei è finalmente giunta e può andar via consapevole di aver detto e fatto tutto il necessario affinché la figlia possa vivere un futuro sicuro, contornato da tutte quelle persone che in vita ha amato. Evelyn si sveglia proprio nel momento in cui Jen la lascia e, straziata da quella vita stroncata troppo in fretta, la saluta con la speranza che – ovunque vada – lei possa aspettarla. Fin dal primo episodio le due sono insieme protagoniste di un rapporto conflittuale ma alla base pieno di un amore sconfinato che le legherà per sempre perché se esiste un altro mondo, loro saranno insieme anche lì.

3) Jack, la luce della speranza nell’ultima puntata di Dawson’s Creek

Dawson’s Creek

” Ci sono i Dudley laggiù!”

Jack a Doug

All’apparenza una frase normalissima, ma che in realtà nasconde un vissuto e una profondità spaziante.

Jack è uno dei personaggi più devastati dalla morte di Jen: Il suo migliore amico, la sua anima gemella, la carezza e l’amore che entrambi avevano sempre cercato nel mondo che spesso, invece, li tradiva. Proprio su di lui cade la responsabilità e il dono più grande: Amy gli viene affidata e adesso è tutto nelle sue mani, tremanti e spaventate. Perché se Jen aveva imparato a vivere in un mondo che preferisce il male al bene, Jack ancora no e il pensiero che la figlia della sua parte di cuore più profonda debba vivere tutto quello che ha vissuto lui lo spaventa facendogli chiedere se riuscirà a proteggerla da tutto quel dolore, quella sofferenza.

In spiaggia, finalmente con Doug, riesce a rassicurarsi e a pensare di potercela fare e questa sicurezza indubbiamente la deve al discorso appena fatto con il suo compagno, l’unico che in quel momento potesse davvero infondergli un po’ di speranza verso il domani. Tutto viene coronato da un bacio che verrà visto da una coppia di anziani cosa che Jack farà notare al compagno scoprendo, finalmente, che alla base di tutto questo non c’è nulla di male neanche per il mondo: il domani, dunque, potrebbe essere migliore di quel ieri che l’ha attanagliato per anni.

4) Doug

Dawson’s Creek

” Salve, signore e signora Dudley. Ho appena baciato il mio fidanzato!”

Doug ai signori Dudley

Questa frase, pronunciata da Doug, riesce a far sorridere Jack che si sentirà finalmente libero e pronto a un domani migliore.

Doug ama Jack e lo ha sempre fatto. Quando sceglie di tornare insieme a lui decide anche di dar vita a una famiglia: prende con sé, infatti, anche la piccola Amy. Questo gesto, in una Serie Tv anni 90 conclusasi nei primi del 2000, è una vera e propria rivoluzione che finalmente porta a galla la felicità di fondo che alberga in una famiglia composta solo dal bene. I due sono pronti a ricominciare e stavolta saranno in tre, e questo è un vero e proprio punto di partenza che racconta un futuro che noi non conosceremo mai, e forse è meglio così. Ci piace immaginare che dopo quella frase di Doug tutto abbia preso il verso giusto e che ogni cosa abbia portato a questa famiglia, carica di malinconie e ingiustizie, quella benedetta felicità che tango agognavano.

5) Pacey

Dawson’s Creek

” Brutto bast***o! Alla fine ce l’hai fatta, amico!”

Pacey a Dawson

Pacey conclude Dawson’s Creek dando una pacca sulla spalla virtuale al suo amico di sempre. Queste parole – dette con il tipico stile di chi le pronuncia – suonano come una scommessa vinta da parte di Pacey. Dawson ha raggiunto il suo obiettivo professionale e non è solo, con lui ha ancora quel ragazzo quindicenne un po’ più cresciuto. Tutto è ancora uguale.

Pacey è sul divano con Joey e hanno finito di vedere la Serie Tv creata da Dawson. Tutti e tre hanno dato vita a un triangolo che sembrava non aver via d’uscita ma, senza particolare rumore, riesce a trovare una soluzione nell’ultima puntata. La bellezza della risoluzione di questo rapporto è intrisa nella naturalezza con cui trova pace: non viene mostrato esattamente il momento in cui tutto raggiunge quella semplicità che tanto è mancata, ma la compostezza di quelle immagini ce lo fa immaginare.

Pacey, così, sul divano di casa riesce a trasferirsi mentalmente dall’altro lato del telefono stando vicino a Dawson come ha sempre fatto. Si, come ha sempre fatto perché si è sempre preoccupato di stare accanto al suo migliore amico anche quando quest’ultimo era il suo peggior nemico, e un’amicizia del genere non si cancella e non cambia. Rimane intatta sempre, e loro ne sono la prova.

6) Joey

Dawson's Creek

“Che gli dirai? Cosa ti metterai?”

Joey a Dawson

Joey chiude così il suo capitolo in Dawson’s Creek: ponendo una domanda routinaria e semplice ma che nasconde un rapporto che non potrà mai finire. Quell’ultima battuta è l’ennesima preoccupazione di Joey per Dawson.

Da sempre migliori amici, poi fidanzati e poi due persone che semplicemente non sono fatte per stare insieme nonostante tutto. L’uno con l’altro hanno affrontato tutte le difficoltà dell’adolescenza e lo hanno fatto essendo reciprocamente sia la cura che la malattia. I loro drammi spesso portavano il nome dell’altro, ma anche ogni loro salvezza. Joey sta con Pacey e non è più intenzione di Dawson cambiare le carte in tavola, a lui adesso va bene così: va bene scegliere di riprendere con sé l’amica di sempre accettando che per lui, ma anche per lei, ci sarà sempre qualcosa di più in fondo al tunnel.

Hanno avuto la loro occasione e l’hanno colta con tutta l’intensità possibile, ma il futuro aveva qualcosa di diverso in mente per loro. Amare qualcuno non significa starci insieme e questa è una cosa che Dawson ha dovuto toccare con mano per comprendere davvero, perché uno come lui – maniaco del controllo dei sentimenti – all’inizio non avrebbe mai accettato un finale del genere. Ma eccoli qui, a parlare con normalità come se nulla fosse successo….o come se tutto fosse successo.

7) Dawson Leery

Dawson's Creek

” Non ne ho idea!”

Dawson a Joey e Pacey

“Non ne ho idea!” il maniaco del controllo non ne ha idea. Paradossale, no?

Fin dal primo episodio Dawson si è mostrato come una persona bisognosa di certezze, di razionalità. Aveva bisogno che tutto andasse secondo i piani che la sua testa aveva imposto e niente avrebbe dovuto ostacolarli, eppure – forse, paradossalmente – la sua ultima battuta è “non ne ho idea!”. Sappiamo bene che se questo importante incontro con il suo regista del cuore fosse avvenuto qualche stagione prima lui avrebbe scelto sia i calzini da abbinare alla camicia sia le parole da rivolgergli (inevitabilmente scritte su un foglio da imparare a memoria).

Adesso tutto questo non accade e la ragione è ben precisa: Dawson sa che non può programmare sempre pezzo per pezzo la sua vita. Ha visto morire due tra le persone più importanti e altre invece hanno preso una direzione che lui mai si sarebbe aspettato. Il futuro lo ha preso in giro e lo ha fatto per punirlo di tutte quelle volte in cui Dawson ha cercato di crearlo a proprio piacimento, mettendo in prima linea solo la sua voglia di controllo. Quello che abbiamo di fronte adesso non ha idea di cosa ne sarà domani, e forse questa era l’evoluzione di cui aveva bisogno.

LEGGI ANCHE – Dawson’s Creek: il creatore Kevin Williamson svela il destino dei personaggi

Written by Annalisa Gabriele

Le serie di Netflix sono contemporaneamente le peggiori e le migliori. Pro: tutti gli episodi vengono rilasciati lo stesso giorno. Contro: tutti gli episodi vengono rilasciati lo stesso giorno.

Dawson's Creek

#VenerdìVintage – La classifica dei 5 migliori teen drama anni 90

#VenerdiVintage – La classifica delle 10 migliori sitcom anni ’90