Vai al contenuto
Home » #VenerdiVintage » #VenerdìVintage – Le 32 citazioni più iconiche di Lost

#VenerdìVintage – Le 32 citazioni più iconiche di Lost

Sei stagioni. Ci sono volute sei stagioni per farci rendere conto che alla fine di tutto, noi non abbiamo capito niente, ma proprio NIENTE di questa serie! Ci abbiamo provato, fino alla fine e nonostante siamo stati per lungo tempo convinti di potercela fare, ci sono elementi nella complessa trama di Lost che ancora oggi ci risultano incomprensibili.

Possiamo però rivivere per un attimo l’esperienza che è stata vedere e vivere Lost. Attraverso le 30 frasi più iconiche di una serie che non morirà mai, che resterà per sempre un punto di partenza ma mai un punto di arrivo. Perché Lost non può essere vissuta sperando che possa un giorno avere una fine, semplicemente perché non finirà mai…

 

#1 I pazzi non pensano di diventare pazzi, casomai più sani (Locke)

#2 E’ sottile la linea che separa la negazione dalla fede (Rose)

Il cinismo e l’affascinante arroganza di Sawyer si evincono fin dalle sue prime battute:

#3 Ognuno pensi per sé (Sawyer)

playboy Lost

Ad accompagnare l’indifferenza di quel gran bel pezzo d’uomo di Sawyer c’è Kate, piena di charme e di spirito realistico:

#4 Si vive insieme, si muore soli (Kate)

Locke è sempre stato enigmatico e misterioso e le sue citazioni ne sono una conferma:

#5 Io l’ho guardata negli occhi quest’isola, e quello che ho visto… è bellissimo (Locke)

Ma a risollevare lo spirito dei sopravvissuti ci pensa ‘tuttipermesichiamanocoso’ Hurley:

#6 Ecco vedi… la vita non è male, dai. Certo, gli Altri verranno a mangiarci tutti e ogni tanto uno di noi esplode e te lo ritrovi addosso ma… possiamo anche dormirci sopra. (Hurley)

hugo lost charlie

Pagine: 1 2 3 4 5