Home » True Detective » 9 Serie Tv thriller che ci hanno scossi negli ultimi 5 anni

9 Serie Tv thriller che ci hanno scossi negli ultimi 5 anni

alias grace

Sì sa, noi essere umani siamo una specie di masochisti. Amiamo complicarci sempre tutto, le vie semplici non ci piacciono. Così come non ci piacciono le vicende tranquille, quelle soft. A noi piace il brivido, piace sentirlo correre lungo la nostra schiena. Siamo amanti del mistero, dell’intrigo… a noi piacciono i thriller. Ipotizzare cosa può essere successo per venir poi ripetutamente smentiti da una serie di colpi di scena clamorosi è il nostro pane quotidiano. L’ansia e le atmosfere cupe sono la nostra linfa vitale. Cosa? Anche tu provi le stesse sensazioni che stiamo provando noi? Beh, in tal caso, questa lista è proprio quello che fa per te. Chiudetevi in camera, spegnete le luci e rendete l’atmosfera cupa e misteriosa, perché una lista delle 9 serie tv thriller che più ci hanno scossi negli ultimi 5 anni sta per travolgervi, a partire da True Detective.

1) TRUE DETECTIVE

true detective

Cos’altro si può aggiungere che non sia già stato detto su questo cult della televisione? True Detective, la serie antologica che ha spiazzato chiunque con i suoi misteri, i suoi drammi e i suoi protagonisti così ambigui e sfuggenti. La regia di Cary Joji Fukunaga unita alla profondità della scrittura di Nic Pizzolatto, ci avevano già ampiamente scioccati con il rilascio della prima stagione. Il pessimismo cosmico del detective Rust Cohle (Matthew McConaughey) e l’altrettanto problematica esistenza del collega Marty Hart (Woody Harrelson), combaciavano perfettamente con il già intricato puzzle di tragici ed efferati omicidi che stavano conquassando la Louisiana del tempo.

E se la seconda stagione di True Detective, con protagonista Colin Farrell, non era riuscita a raggiungere i toni della precedente (ma è stata davvero così negativa? Noi, ce lo siamo chiesti), il terzo capitolo di True Detective ci ha nuovamente scioccati. Lasciata la caotica Los Angeles per ritornare nell’America più rurale, più cupa, più vera, ritroviamo quel pathos che tanto aveva caratterizzato la prima stagione. Un caso inquietante e protagonisti dal passato travagliato (Il detective impersonificato da Mahershala Ali è un reduce di guerra ma realmente rientrato dal Vietnam) ci hanno tenuti col fiato sospeso dall’inizio al termine della stagione. Il finale malinconicamente lirico non lascerà scampo nemmeno ai cuori più duri.

Non sappiamo ancora se ci sarà una quarta stagione di True Detective, ma siamo pronti a rimanere nuovamente scossi. Perché sì, siamo masochisti, che ci possiamo fare?

2) LE REGOLE DEL DELITTO PERFETTO

true detective

Acclamata dalla critica sin dal suo esordio, Le regole del delitto perfetto narra le vicissitudini dell’avvocato e docente universitario Annalise Keating (Viola Davis) che, assieme ad alcuni suoi studenti, si ritrova coinvolta in una serie di omicidi.

Titolare dell’ambitissimo corso di avvocatura di difesa, la Professoressa Keating farà di tutto per insabbiare i sospetti che piombano su di lei e sulle persone a lei vicine. Il particolare impianto della serie, costituito da un continuo alternarsi di piani temporali, coinvolge totalmente il pubblico, Sei stagioni di pura suspense e adrenalina, che hanno tenuto con il fiato sospeso milioni di telespettatori.

3) ALIAS GRACE

true detective

Miniserie televisiva tratta dall’omonimo romanzo di Margareth Atwood, la celebre autrice dietro al successo internazionale di The Handmaid’s Tale, Alias Grace è ispirata a fatti realmente accaduti nel Canada del XIX secolo. Grace Marks è una giovane immigrata irlandese costretta, sin dal suo arrivo nel Nuovo Mondo, ad una vita di povertà e soprusi. Arrestata, forse ingiustamente o forse no, per l’omicidio del suo datore di lavoro e della di lui amante, Grace viene inizialmente condannata a morte assieme al suo complice, salvo essere poi graziata e rinchiusa in carcere.

Dichiaratasi da sempre estranea ai fatti, la giovane domestica irlandese attira le attenzioni dello psicologo Simon Jordan, fortemente incuriosito dal suo caso, con il quale intrattiene una serie di colloqui. Proprio come sperimentato dallo stesso Jordan, pare impossibile sfuggire all’oscuro fascino emanato da Grace: il suo difficile passato e quello sguardo magnetico non fanno altro che destabilizzare lo spettatore, lasciandolo in un perenno limbo d’indecisione: Grace Marks è innocente oppure no?

4) LA VERITÀ SUL CASO HARRY QUEBERT

true detective

Nella proprietà del rispettato Professor Harry Quebert (Patrick Dempsey) viene ritrovato il cadavere di un Nola Kellergan, allora quindicenne, scomparsa da decenni. Accusato dell’infamante omicidio, Harry Quebert si ritrova costretto a difendersi. Caso vuole che in suo difesa giunga Marcus Goldberg, suo allievo di vecchia data, giunto nel Maine nel tentativo di ripercorrere le orme del suo mentore e diventare un celebre scrittore.

La trama, sviluppata su due diversi piani temporali, svela pian piano una serie di inquietanti verità che fanno dubitare Marcus e noi stessi della proclamata innocenza di Harry. Ma non solo, col passare degli episodi nuovi e agghiaccianti fatti legati alla morte della giovane vengono a galla. Ad aprirsi è un intricato vaso di Pandora, dove chiunque sembra avere un valido movente.

Una sola domanda riecheggia nel corso di queste 10 puntate: chi ha ucciso Nola Kellergan?

5) SACRED GAMES

Migliori serie originali Netflix

La prima serie televisiva indiana distributa da Netflix, racconta della discesa dell’ispettore Singh nei meandri della criminalità organizzata di Mumbai. Avvertito da un pericoloso latitante di aver solo 25 giorni per salvare la città e sé stesso, Singh brancola nel buio nel tentativo di scoprire come e da cosa salvare la megalopoli indiana.

Una matassa difficile da sbrogliare, un intricato puzzle che si compone piano piano e con estrema arguzia. La povertà di momenti morti, consente allo spettatore di mantenere sempre alta l’attenzione, esponendolo di continuo a colpi di scena tanto inaspettati quanto ben orchestrati. Sicuramente una delle più grandi sorprese degli ultimi anni.

6) THE ALIENIST

Serie Tv

New York, 1896. Laszlo Kreizler (Daniel Brühl) è un alienista. No, quest’antica professione non ha nulla a che fare con gli UFO. Nel XIX secolo venivano definiti “alienisti” coloro che avevano a che fare con i cosidetti “alienati”, ovvero chiunque possedesse un disturbo psichiatrico che lo “alienava” difatto dalla vita sociale del tempo. Questo antesignano Holden Ford, con un vasto interesse per le menti criminali, si ritrova così ad indagare, con affascinato interesse, sui crimini più depravati della New York ottocentesca.

Il dottor Kreizler, assieme al fido giornalista John Moore (Luke Evans) e all’emancipata quanto geniale detective Sarah Howard (Dakota Fanning), si ritrova così a combattere non solo contro sadici criminali, ma anche contro i pregiudizi della gente e una polizia più corrotta che mai.

Le atmosfere cupe, l’efferatezza dei crimini e la staordinaria interpretazione data dal casting, faranno sobbalzare anche i cuori più allenati.

7) THE UNDOING

The Undoing

Miniserie dal cast stellare (la sempreverde Nicole Kidman e un inedito Hugh Grant, giusto per citarne due), narra le vicende di quella che, almeno in apparenza, pare una famiglia perfetta. Grace e Jonathan Fraser sono due affermati professionisti nel loro campo, lei psicoterapeuta e lui oncologo pediatrico, che vivono una vita piuttosto agiata e possono permettersi pure la retta di una delle scuole più prestigiose dell’intera New York. Tutto questo loro castello dorato inizia però a crollare al ritrovamento del corpo senza vita di Elena, mamma di un compagno di classe del piccolo Henry Fraser, e all’immediata fuga di Jonathan, che diventa di conseguenza il principale sospettato.

Da questo momento in poi, verranno a galla una serie di bugie che stravolgono, unitamente al clamore che l’intera vicenda suscita in tutta la città, la vita dei nostri protagonisti. Ma il punto forte della trama è la sua capacità di farci sospettare di chiunque, di farci ingegnare, di far spremere le nostre meningi. La colpevolezza di Jonathan sembra palese, ma le vicende che ogni episodio svela finiscono per mettere in cattiva luce chiunque, lasciandoci sospesi in un perenne dubbio, in continua evoluzione.

Chi sarà il colpevole? Al sesto episodio della serie l’ardua sentenza.

8) DEFENDING JACOB

serie tv aprile 2020

Così come per The Undoing, anche Defending Jacob vuole metterci alla prova. Jacob, un bambino disturbato ma docile, è accusato dell’omicidio di un coetaneo: anche in questo caso le vicende che vengono a galla nel corso della miniserie, sembrano mettere il sospettato in un angolo. Eppure non abbiamo mai la certezza che questa sia la soluzione, così come nessuna certezza ha il padre di Jacob (Chris Evans), procuratore distrettuale che si ritrova a dover difendere il figlio dall’infamante accusa, finendo per dubitare più volte della sua innocenza.

Anche in questo caso, di colpo di scena in colpo di scena, la verità verrà svelata solo sul più bello…

9) CRUEL SUMMER

migliori serie tv drammatiche

Un teen drama oscuro, pieno di segreti e colpi di scena, Cruel Summer è sicuramente una delle serie protagoniste di quest’estate 2021. Kate, una delle ragazze più popolari della scuola, scompare misteriosamente. Una volta ritrovata, accusa la timida Jeanette di essere coinvolta nel suo rapimento.

Le due protagoniste della vicenda, così diverse ma al contempo così simili, ci vengono presentate sia come vittime che come carnefici, destabilizzandoci non poco. Un’immersione nella fragile vita di questi giovani texani, conclusasi con un inaspettato e fulminante colpo di scena.

Speriamo che la scelta di rinnovare una serie così convincente, non si riveli tuttavia cruel.

Cosa? A voi queste 9 serie non hanno scioccato in alcun modo? Bugiardi…

Scopri Hall of Series Plus, il nuovo sito gemello di Hall of Series in cui puoi trovare tanti contenuti premium a tema serie tv