in

10 cose che vorremmo vedere nella terza stagione di True Detective

5. Un’unica identità registica d’autore

Prendendo spunto dalla prima di queste 10 cose: come è vero che un animo da romanziere, per la scrittura, la caratterizzazione dei personaggi e il senso allegorico che una Serie di questo genere potrebbe trasmettere, risulta fondamentale, è altrettanto vero che bisognerebbe avere un unico regista in grado di mettere in scena quanto descritto, uno la mente e l’altro il braccio. Oltre ad essere un puro mezzo tecnico di trasmissione, un regista potrebbe portare la sua sensibilità, esplicandola con calma in diversi episodi e mettendola al servizio della Serie. Un po’ come avvenuto nella prima stagione con Cary Joji Fukunaga.

True Detective

Written by Andrea Gafa

Studente presso il DAMS di Padova, appassionato di Cinema e Serie Tv. Da marzo 2017 redattore presso Hall of Series.

10 morti nelle Serie Tv che non dimenticheremo mai

californication

10 Serie TV che ti faranno venire voglia d’estate