Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » The Walking Dead » Le migliori citazioni di The Walking Dead 6×11 – I nodi si sciolgono » Pagina 2

Le migliori citazioni di The Walking Dead 6×11 – I nodi si sciolgono

-Andiamo a masticare un po’ di asfalto.

Per l’ennesima volta si parte alla scoperta di qualcosa che non si conosce. Adoro il modo in cui gli autori facciano sempre in modo che un viaggio dei nostri protagonisti risulti un po’ come un viaggio anche nostro. Quando Abraham urla per partire, beh..sembrava stesse chiamando anche noi.

 

 

-Quando stavi versando la pastella, volevi fare i pancake?

Non potevo non metterla fra le citazioni della settimana, ma non serve che la commenti vero? (sto ancora ridendo)

 

 

-Viste le circostanze precarie di questa situazione, sono sconvolto dal fatto che tu o chiunque altro possiate avere i coglioni per prendere una decisione simile.

-Stiamo provando a costruire qualcosa io e lei, tutti noi

Qui ritorna il tema affrontato nella settimana scorsa: i nostri protagonisti non hanno più una pistola puntata contro ad ogni secondo e in un posto come Alexandria possono mettere radici. C’è chi si sta preparando ad affrontare la stabilità, chi ne ha paura e chi sembra volerla totalmente rifiutare. Abraham e Glenn sono su due scuole di pensiero molto diverse e questo dialogo ha proprio lo scopo di farcelo notare.

 

 

-Non capisci cosa è appena successo? Vi permetto di tenere le armi. Abbiamo finito le munizioni mesi fa. Mi piace il tuo gruppo, mi fido di voi. Tu fidati di noi.

Jesus ha fatto la sua scelta. Come l’hanno fatta Rick e Daryl non uccidendolo e consentendogli di mostrargli il posto da dove veniva. Gli hanno dato una possibilità e lui l’ha colta. Poi lui fa lo stesso e il nostro gruppo accetta. Permettere a qualcuno armato fino ai denti di varcare i cancelli della propria comunità senza munizioni è uno degli atti di fede più grandi che si siano mai visti nel mondo di The Walking Dead. Jesus lo sottolinea a Rick con quel “non lo capisci?” e poi lo invita a dimostrare la stessa fiducia nei suoi confronti. Tutto il gruppo ovviamente aspetta la sua sentenza che, positiva, arriva presto. Credo che quello di Rick sia stato solo in parte un atto di fede verso Jesus e la sua gente, sicuramente una parte di lui era convinta che senza armi, comunque, quella gente non avrebbe potuto fargli niente.

 

 

-Tu ci pensi mai a sistemarti?

-Si è sistemato qualcosa?

La versione originale pre-traduzione (Sistemarsi con questa merda?)  secondo me rendeva ancora di più il concetto che questo brevissimo dialogo tra Daryl e Abraham voleva mandarci. In tutto l’episodio siamo richiamati dai pensieri di Abraham, indeciso e impaurito dalla possibilità di dovere/volere/potere costruire una nuova vita per lui e per la persona che ama. A modo suo si confronta prima con Glenn e poi con Daryl che mostrano due punti di vista completamente diversi. Il primo aveva da tempo cominciato a formare qualcosa con Maggie e l’arrivo ad Alexandria è stato solo un ulteriore incentivo per continuare su quella strada; Daryl, invece, ha e ha avuto un percorso diverso. Le sue parole sono cariche dell’insicurezza che lo circonda e sono la dimostrazione che le cose non sono così sistemate come sembra.

The Walking Dead Rick 6x11

Pagine: 1 2 3