Vai al contenuto
Home » The Walking Dead » Le 10 parole più usate dai personaggi di The Walking Dead » Pagina 5

Le 10 parole più usate dai personaggi di The Walking Dead

8) CARL (“Cooorl”)

The Walking Dead

Seriamente pensavate ce ne fossimo dimenticati?

Se avessimo avuto dei soldi per ogni volta che abbiamo sentito pronunciare da Rick il nome di suo figlio, a quest’ora saremmo a Ibiza a spassarcela in uno dei party organizzati da quel bomber di Marco Borriello.

Dal celeberrimo “where is Carl?”, passando per una compilation di “Cooorl!” che ci hanno fatto innamorare, questo nome è una delle parole che puntualmente riecheggia perentoria nelle nostre orecchie.

Se all’inizio della Serie Tv il piccolo Carl era oggetto delle preoccupazioni del gruppo in forza della tenera età, oggi invece il ragazzo si distingue per una certa dose di cinismo, altrettanto allarmante.

The Walking Dead

9) MORTI (“dead”)

The Walking Dead

La morte è uno dei temi centrali in The Walking Dead.

Nella parola “morti” non si fa riferimento soltanto a quelli che sono ritornati come vaganti, ma anche a tutti coloro che Rick e i suoi hanno incontrato lungo il cammino e a cui sono stati costretti a dire addio.

Il rimpianto per chi se n’è andato, la sete di vendetta per chi è stato ucciso, il ricordo del passato.  In “morti” risiede la reale spina dorsale di questo racconto.

Clicca qui per scoprire le 7 morti di The Walking Dead che ci siamo dimenticati!

Pagine: 1 2 3 4 5 6