in

10 misteri irrisolti di The Walking Dead

8) L’elicottero che Rick vide nella prima puntata

E chi se lo scorda il primo episodio di The Walking Dead? Chi ha dimenticato Morgan? Il cavallo, il carro armato, la voce di Glenn nella radiolina? Chi non ricorda l’elicottero che vide Rick nel cielo, prima di correre incontro all’orda di zombie che sbranò il cavallo e gli costò quasi la vita?

Già. Proprio quell’elicottero è uno dei misteri ancora non chiariti di The Walking Dead. Nel corso delle varie stagioni abbiamo capito che la Guardia Nazionale, a quei tempi, era ancora in giro per ricognizione salvataggi. Ne fu un esempio l’elicottero schiantato in mezzo al bosco che attirò Andrea e Michonne da una parte e il Governatore e i suoi uomini dall’altra. Poi ci fu il massacro da parte del Governatore all’altra manciata di uomini rimasti dispersi in attesa di notizie sui loro compagni.

Non è mai stato chiarito, però, chi c’era dentro l’elicottero che valse a Rick Grimes l’appellativo di “ragazzo dell’elicottero” da parte di Morales. Non si sa nemmeno che fine abbia fatto quel grande rapace motorizzato che volava sui cieli d’Atlanta quando tutto ebbe inizio. E quindi? Si trattava dello stesso elicottero della terza stagione? Era sempre della guardia nazionale? O si trattava di qualcun altro? Chissà che non ci sia qualcosa di nascosto anche dietro a questo mistero.

the walking dead rick zombie

9) Gli animali e il virus

Le poche cose che sappiamo sul virus riguardano esclusivamente gli esseri umani. Nessuno si è mai soffermato qualche secondo in più per spiegarci se agli animali avvenga la stessa cosa o se per qualche ragione siano “immuni” a quella letale morte.

Nel corso delle varie stagioni di The Walking Dead non abbiamo incontrato moltissimi animali. A parte quelli della fattoria di Hershel e quelli allevati alla prigione, gli altri si contano sulle dita delle mani. Il cavallo della prima puntata che entrò ad Atlanta insieme a Rick, un cane a Woodbury e uno ad Alexandria, qualche cervo o scoiattolo nei boschi, il cavallo fuori da Alexandria e i quattro cani che sorpresero i nostri protagonisti nel viaggio senza speranze verso Washington.

Spesso abbiamo visto gli animali diventare prede di uomini e zombie, ma non abbiamo mai visto cosa accade se un animale viene morso e non viene mangiato. Il morso li uccide per l’infezione come gli umani, oppure no? Muoiono e basta oppure si trasformano anch’essi in qualcosa? Se non si trasformano possono essere immuni? 

Gli autori di The Walking Dead non si sono mai particolarmente sbilanciati su questo punto, probabilmente per lasciare spazio ad eventuali future spiegazioni. Sarebbe davvero interessante scoprire qualcosa in più a riguardo.

the walking dead cani gruppo

10) La cura e Judith

Questo punto è in qualche modo collegato al paragrafo precedente. La ricerca della cura per gli zombie è forse la domanda che più tormenta i fan di tutta la serie di The Walking Dead. Insomma..come finirà tutto? Si salveranno o no? Riusciranno a curarsi?

Kirkman ha più volte detto che il finale della storia per lui è già scritto. L’umanità alla fine si salverà, riuscirà ad uscirne. Quello che resta da capire è il ‘come’.

Tra mille teorie e supposizioni che possono derivare dalla sua frase, una delle più gettonate è che l’umanità riuscirà a salvarsi, ma non sconfiggendo il virus, semplicemente trovando un equilibrio che la porti a ricominciare da zero a contatto con la Terra e senza scontri tra comunità. 

Le altre ipotesi riguardano una cura derivante da chi in quel mondo c’è nato e quindi ha sviluppato una sorta di immunità durante la gravidanza. Stiamo parlando, ovviamente, di Judith. Già, la piccola Grimes potrebbe essere davvero la soluzione dell’enorme enigma che circonda tutti gli esseri umani. Oppure, se gli animali non contraggono il virus, anche la loro immunità potrebbe essere decisiva.

Insomma…le teorie riguardo il futuro di The Walking Dead sono mille. Diciamoci tranquillamente che di acqua sotto i ponti ne deve passare ancora molta prima che i nostri protagonisti abbiano il tempo di fermarsi a pensare a come risolvere il problema degli zombie. Di fondo, sappiamo benissimo che, ora come ora, i morti viventi non rappresentano più la minaccia numero uno nel mondo di The Walking Dead. Quindi..perchè preoccuparsene così tanto?

the walking dead rick judith

LEGGI ANCHE:

The Walking Dead, il darwinismo secondo Kirkman

La spietata rinascita di Walking Dead nel finale di stagione

The Walking Dead, l’inferno e la tragedia secondo Kirkman

5 momenti in cui l’amicizia tra Rick Grimes e Daryl Dixon ci ha commossi 

 

Un grande grazie ad Andrea&Davide e un mega saluto alle nostre pagine che ci seguono The Walking Dead ITA , The Walking Dead-Italy , The Walking Dead Italia , TWD – Am I the only one Zen around here? Good Lord. , Caryl Italia e FIGHT the Dead. FEAR the living – The Walking Dead gdr !

Written by Chiara Santi

Sono cresciuta sentendo il profumo della Terra fresca dell'Appennino, quindi forse è per questo che mi faccio un sacco di viaggi mentali (o forse è per la droga che assumo, mi pare si chiami "The Walking Dead"). Vorrei giornate da 30 ore per poter fare tutto ciò che amo e vorrei che le persone imparassero a guardare sotto la superficie delle cose. Vi giuro che anche lì ci sono le Serie Tv.

Kirkman

Robert Kirkman critica George R.R.Martin. Poi chiede scusa

9 differenze eclatanti tra le Serie Tv e la vita reale