in ,

Riverdale 2×11 – I sotterfugi aumentano e la fiducia diminuisce, ma la stupidità di Archie resta uguale

Riverdale - Archie Chuck

Quale sia il problema di Archie Andrews di Riverdale è chiaro a tutti: non ha un cervello. Se lo avesse, un enorme quantità di problemi di quella cittadina creepy verrebbero risolti in un baleno. Purtroppo ci dobbiamo accontentare e dobbiamo sopportare i suoi stupidi teatrini e le sue idee così tanto idiote da far apparire la trovata di mettere l’ananas sulla pizza, una cosa piuttosto intelligente.

Riverdale - Meme

Ma passiamo all’episodio. A quanto pare quella di fare i prostituti per mestiere è una cosa comune nella famiglia Cooper-Blossom. Infatti, anche Chic Cooper fa il prostituto. Boom! Dopo la bomba sganciata, ho cominciato a ridere per dieci minuti buoni. Perché – a quanto pare – non c’è una singola persona mentalmente stabile in quella famiglia. Andiamo ad analizzare brevemente i suoi componenti.

Hal Cooper: possibile giustiziere psicopatico (Black Hood) o padre di famiglia così tanto inutile che sua moglie cerca qualunque scusa per buttarlo fuori casa.

Alice Cooper: ex carcerata, nonché ex membro di una gang di criminali. Madre ossessiva e completamente fuori di testa. Ha addirittura lanciato un sasso contro la vetrina del suo stesso giornale con l’intenzione di spaventare suo marito che, cacciato di casa, dormiva in quel posto.

Polly Cooper: figlia maggiore che intratteneva una relazione clandestina con suo cugino Jason Blossom, nonché membro della famiglia rivale alla sua (rivale ai livelli dei Montecchi e i Capuleti). Ha due gemelli dall’unione con Jason e, dopo esser stata rinchiusa in una specie di convento/casa creepy, scappa per paura del Black Hood (qui la nuova teoria sulla sua identità) ed entra in una setta.

Riverdale - Betty Cooper

Betty Cooper: figlia minore con la passione per il mistero e con l’attitudine a finire nei guai. Fidanzata con il membro di una gang, fa uno spogliarello davanti ad una cinquantina di criminali per entrare nella banda del ragazzo. Nasconde un lato oscuro che la fa vestire come una versione cheap di Catherine Zeta Jones in Chicago e si autoinfligge delle ferite con le unghie nel palmo della mano quando è nervosa/sotto pressione.

Chic Cooper: figliol prodigo. Abitava in un Motel in cui faceva il prostituto ed entra di notte nella stanza della sorella minore con una faccia creepy (e probabilmente la voglia di ucciderla).

Clifford Blossom: spacciatore di Jingle Jangle, la droga dal nome più idiota sulla faccia della terra, nonché assassino di suo figlio.

Penelope Blossom: innamorata di suo figlio come Giocasta con Edipo. Non sopporta sua figlia Cheryl e di mestiere fa la prostituta.

Jason Blossom: prima di essere ucciso da suo padre teneva una lista in cui dava i punteggi alle ragazze con cui stava. Se la faceva con sua cugina Polly.

Cheryl Blossom: mean girl in stile Blair Waldorf di Gossip Girl/Fallon Carrington di Dynasty che all’occasione si trasforma in piromane e stalker.

Riverdale - Penelope Blossom

Insomma come abbiamo capito, la famiglia Cooper-Blossom è tutto fuorché ordinaria e sana di mente. E ce l’hanno dimostrato ancora di più durante questo episodio. A proposito, grazie mamma Blossom per aver tentato di abbordare (e probabilmente ci sei riuscita) e portarti a letto il signor Hal Cooper. Probabilmente gli serve smollare un po’ di tensione e divertirsi per cinque minuti.

Riverdale - Penelope Blossom

Ma passiamo al protagonista di questo episodio di Riverdale, ovvero il rapporto travagliato tra “Archie-sono-un-idiota-Andrews” e il DILF della città, ovvero il signor Hiram Lodge. Durante tutto l’episodio non hanno fatto altro che comportarsi come due bambini idioti gelosi l’uno del monopattino dell’altro. Come al solito il compito di Archie era uno, ed era semplice. Avrebbe dovuto guadagnarsi la fiducia di Hiram. Peccato che abbia ignorato i consigli del meraviglioso – e purtroppo quasi invisibile – Kevin Keller, facendo così una figura di merda con suo suocero.

È chiaro che, se prima il signor Lodge credeva che il ragazzo non fosse abbastanza per sua figlia, dopo quell’umiliante sconfitta, ne è certo. E francamente non capisco perché abbia deciso di dargli un’opportunità, facendolo addirittura partecipare ad un tirocinio nella sua azienda. Fosse per me, ad Archie Andrews affiderei un solo compito: quello di stare seduto su una sedia a fissare il muro fino alla fine dei suoi giorni.

Riverdale - Mr Lodge

Ammetto che dopo un episodio così Archie-centrico, l’unica salvezza sono state le scene di Wrestling per – sostanzialmente – questi motivi:

1) Archie veniva pestato e/o umiliato il 90% delle volte

2) Chuck Clayton

3) Le tutine da Wrestling che mettono in risalto i muscoli di Chuck Clayton, Archie e Kevin

Riverdale - Meme

Sì, alla fine una cosa positiva di Archie l’abbiamo trovata: il suo fisico, anche se – se devo essere sincera – quello dello sceriffo Keller è dieci volte meglio e il tizio ha anche 25-30 anni più di lui. Ma questi sono dettagli.

Andiamo avanti perché ci sono ancora una paio di cose che meritano la nostra attenzione: Veronica è finalmente presa in considerazione dai suoi genitori. Addirittura l’hanno fatta partecipare a quella specie di riunione di condominio clandestina tenutasi a casa Andrews assieme ai suoi genitori, al signor inutile, ovvero Fred Andrews e ai due amanti, la sindaca SIERRA McCoy e lo sceriffo Keller. Finalmente anche la sindaca ha un nome: SIERRA! E noi che cominciavamo a credere che il suo nome fosse SINDACA!

Riverdale - Sierra Josie

Ma tornando a Veronica, nonostante il suo coinvolgimento negli affari di famiglia mi preoccupa, sono felice del fatto che finalmente abbia un po’ di voce in capitolo e che venga considerata all’altezza dai suoi genitori. Mi spiace non vedere più così tanto, come nella scorsa stagione, Hermione Lodge assieme ai suoi due migliori amici, ovvero il vino e il divano. Comunque l’idea di esibirsi con le Pussycats dopo l’abbandono di Josie, è stata formidabile! Good Job, Ronnie!

E poi c’è lei, Cheryl. Dopo averci fatto sapere che la Queen Bee di Riverdale fosse una stalker, i produttori hanno completamente archiviato la faccenda e non sappiamo più niente al riguardo. Mi piacerebbe che se ne tornasse a parlare, ma purtroppo, ora come ora, ciò che fa Cheryl è rimanere disgustata dalle decisioni e dalle cose che dice sua madre e insultare i Serpents. Dopo tutta la storia del fondatore della città, nonché suo avo/assassino di Serpents, sono convinta che sia stata lei a decapitare la statua a lui dedicata. Era molto turbata dalla notizia, voi che ne pensate?

Riverdale - Cheryl

Per quanto riguarda Jughead sono sicura che stia perdendo completamente la testa. Sono contenta che abbia fatto aprire gli occhi ai cittadini di Riverdale riguardo la storia del fondatore della città. Eppure ho paura per lui. È sempre più immischiato con i Serpents, così tanto che ho paura che tra un po’ di tempo vedremo lui in giro per Riverdale, con una pistola in mano, pronto a sparare a destra e a manca se qualcuno non gli paga la dose di Jingle Jangle che stava vendendo.

Per quanto riguarda il tizio dell’FBI, siamo convinti che sia davvero un agente? Non so perché ma quel tizio non mi convince. Certamente l’unico idiota che poteva fidarsi di lui è Archie. Certe volte ho davvero tantissima voglia di prenderlo a tallonate sulla fronte fino a farlo svenire e poi rinsavire.

Cosa abbiano in mente i Lodge, ancora non si sa. I loro sotterfugi aumentano, il signor Hiram sta cercando sempre di più di insidiarsi nella città e sono convinta che tra un po’ di tempo diventerà non solo sindaco, spodestando e tradendo Sierra McCoy, ma si candiderà anche alle presidenziali degli Stati Uniti. Le intenzioni del figlio ritrovato dei Cooper, sono ancora sconosciute e spero che Betty non sia così tanto stupida da credere a quel discorso – chiaramente falso – che Chip le ha fatto quando l’è andata a trovare in camera, raccontandole della sua visita notturna nella stanza della sorella. Speriamo di avere qualche risposta nella prossima puntata di Riverdale.

Anche per questa settimana è tutto.
Adios, folks!

LEGGI ANCHE – Riverdale 2×10 – I limiti vengono oltrepassati e la calma della città è di nuovo a rischio

Written by Fabiana Fanelli

La mia vita è un pendolo che oscilla tra una serie tv e l'altra. Tutto sommato mi è andata bene, pensate se oscillasse tra dolore e noia!
Ricordate: "Life's too short to be serious" (La vita è troppo breve per essere seri)

meryl streep

7 notizie sulle Serie Tv che vi miglioreranno la giornata

how i met your mother

Scott Foley avrà finalmente un ruolo da protagonista in una nuova Serie ABC