Vai al contenuto
Serie TV - Hall of Series » RECENSIONI » Doc – Nelle tue mani 2, la Recensione del gran finale di stagione

Doc – Nelle tue mani 2, la Recensione del gran finale di stagione

Il finale di Doc – Nelle tue mani 2×15/2×16 ha stravolto ogni cosa lasciandoci senza parole e senza lacrime, versate senza ritegno specialmente durante gli ultimi minuti dell’episodio sedici: Mutazioni.

Al centro della narrazione ritroviamo gli ultimi misteri e le ultime difficoltà da risolvere, che per mesi i protagonisti hanno dovuto celare. Sappiamo che tutto ciò li ha logorati e messi alla prova, specialmente dal momento in cui è entrato in scena Caruso, che con le sue prove subdole ha cercato fino alla fine di sabotare Andrea e il suo desiderio di tornare primario. Tuttavia, nel finale di Doc – Nelle tue mani 2×15/2×16 non è soltanto il direttore sanitario dell’ospedale a rappresentare una minaccia, ma anche un batterio che costringe tutti i medici del reparto a rivivere sulla propria pelle il terrore della quarantena e della morte, che non erano riusciti a sconfiggere un anno prima a causa del covid.

Doc 2x15 2x16

Una svolta in Doc – Nelle tue mani o 2×15/2×16 è determinata da Costanza, la segretaria di Caruso.

La donna rivela ad Agnese un dettaglio importante legato al blackout che permette ai protagonisti di sospettare concretamente di Caruso. Il misterioso astio del direttore sanitario e del suo complice nei confronti di Andrea verrà finalmente svelato portando sotto i riflettori un reato ancora più grave. Ma mentre Agnese cerca ulteriori indizi e gli altri tentano di capire quale infezione abbia provocato la crisi del giovane militare, nessuno considera quanto imprevedibile sia il nuovo virus diffusosi nel Policlinico.

Inoltre, è proprio in questa circostanza che per la prima volta il gruppo viene duramente colpito da Caruso che riesce a porre tutti contro Andrea, che da dottore amato e rispettato viene allontanato e additato come unico colpevole della morte di Lorenzo. La grande rivelazione di Doc – Nelle tue mani 2×15/2×16 mette tutti sotto pressione permettendo al pubblico di conoscere nel profondo l’indole di ognuno dei protagonisti, che giustamente si sentono traditi dall’unico mentore talentuoso e apprezzato nell’ospedale. La reazione che più colpisce emotivamente il pubblico è quella di Giulia, che ancora una volta viene travolta dagli eventi più tristi e difficili della sua vita.

Giulia, uno dei personaggi con maggior potenziale nella serie, torna per poco al centro della stagione costretta a riaffrontare e a superare definitivamente i suoi traumi. Al suo fianco troviamo Damiano, che ormai sembra sia diventato ufficialmente il suo futuro e il suo sostegno.

Il pericolo della quarantena in Doc – Nelle tue mani 2×15/2×16 si fa sempre più concreto.

Il finale di questa stagione offre numerosi spunti di riflessione sulla realtà e sulla vita sfruttando proprio il susseguirsi di una serie di tragedie che neanche il pubblico riuscirà a dimenticare. Ma mentre i protagonisti e il pubblico si pongono domande e cercano di superare gli ostacoli organizzati da Caruso, il batterio contagioso attacca sempre più velocemente i pazienti più deboli facendoli peggiorare e colpendo anche Riccardo e Alba.

Doc - Nelle tue mani

I due innamorati diventano ufficialmente gli starcrossed lovers (rubando il titolo a Giulia e Damiano) di questo finale di stagione presentando numerosi parallelismi con le prime puntate. Gli amanti, le morti e il virus vogliono infatti ricreare la medesima situazione iniziale, ma tutto ciò non appare una scelta ripetitiva bensì intelligente e toccante perché sembra voglia mostrare i progressi dei personaggi, ma al tempo stesso sottolineare i limiti umani e una fallibilità che non può essere evitata neanche dai medici.

A tal proposito appare ben riuscito e decisamente attuale il dialogo tra Alba e Doc sull’importanza del lavoro, ma su come quest’ultimo non debba trasformarsi nella causa della morte di molti. Le scene principali di Doc – Nelle tue mani 2×15/2×16 sono talmente strazianti e preoccupanti da farci dimenticare qualsiasi difetto perché i dialoghi e le reazioni dei protagonisti sono così genuine e reali davanti alla tragedia che ci sembra quasi di essere lì con loro. Questo accade quando capiamo che ad essere in serio pericolo sono proprio Alba e Riccardo: il mezzo con cui la sceneggiatura dimostra, alla fine, di poter essere coraggiosa e di avere le potenzialità per dare alla luce una terza stagione migliore e avvincente, proprio come è stato il gran finale scritto per la seconda.

In una situazione tanto complessa è rassicurante vedere che almeno Gabriel ed Elisa tentino di trovare un punto di contatto.

Doc - Nelle tue mani 2x15/2x16

E sembra proprio che il fan principale della coppia sia Damiano Cesconi (qui tutte le curiosità sull’attore), che tra battute e scherzi esplicita la speranza che tornino insieme. I due medici innamorati, infatti, sono quella boccata di aria fresca da contrapporre alla tragedia imminente. Ma a ricoprire il ruolo comico in Doc – Nelle tue mani 2×15/2×16 è anche Enrico, che cerca di difendere Andrea sfruttando l’ironia e anche il sarcasmo.

Ed è dunque tra molti alti e bassi che Doc – Nelle tue mai 2 termina scatenando nel pubblico il desiderio di una terza stagione. Nel mentre, i punti di forza di queste puntate e di tutta la serie sono ancora e fortunatamente gli attori e la colonna sonora, accompagnati da una buona regia. Come sempre, speriamo che la sceneggiatura migliori, ma questo season finale si guadagna un 7/10, contro un 6-/10 dato a tutta la stagione.

Scopri il primo libro di Hall of Series: 1000 Serie Tv descritte in 10 parole è disponibile ora su Amazon!