in

La classifica delle 5 peggiori acconciature di Pretty Little Liars

pretty little liars

Che Pretty Little Liars sia una Serie Tv piuttosto trash è ormai risaputo. Il suo obiettivo non è certo quello di essere credibile, né tantomeno drammatica. Ed è proprio questo il suo bello: non si prende sul serio. In molti l’hanno definita una sorta di Gossip Girl in versione thriller/horror. E questo anche perché effettivamente Pretty Little Liars ha una vena indiscutibilmente modaiola. Benché le protagoniste non siano le raffinate newyorchesi di GG, le ragazze sfoggiano un look impeccabile, con outfit curati e make-up sempre perfetto.

Nonostante si trovino spesso in condizioni estreme, in cui devono lottare con misteriosi aggressori e stalker con tendenze omicide, le cinque Liars non solo ne escono sempre vincenti, ma anche senza alcun capello fuori posto. Al massimo hanno quel trucco un po’ sbavato e i capelli spettinati ad arte che le fanno apparire appena uscite da una sfilata un po’ alternativa.

Ma nonostante i look perfetti (a parte quelli di Aria che, si sa, in quanto ad outfit si è distinta per dei terribili scivoloni), anche le ragazze a volte sono fallibili. E in alcuni episodi di Pretty Little Liars hanno sfoggiato delle acconciature a dir poco improbabili che meritano di essere inserite negli annali. E non sono le sole: anche i maschietti hanno collezionato i loro bravi fallimenti.

E ora preparatevi psicologicamente: andiamo ad esplorare la galleria degli orrori di stile di Pretty Little Liars.

5) Mona e gli improbabili capelli biondi

pretty little liars

Mona di Pretty Little Liars è una bellezza latina, con pelle olivastra e occhi scuri. Risulta quindi alquanto improbabile la sua capigliatura bionda, ovviamente fatta per imitare la sua nemesi Alison (notare che anche i vestiti sono gli stessi che indossava Alison la notte in cui è scomparsa). Inoltre i capelli acconciati in quel modo sono decisamente poco credibili: sopra sono innaturalmente piatti, quasi come se fosse una specie di elmo. Sotto, l’elmo si apre creando delle onde molto poco naturali. L’effetto complessivo, quindi, lascia molto a desiderare, specialmente se abbinato al volto mediterraneo di Mona. E in effetti lo sguardo di Spencer (o della sua gemella? Chissà, fra scambi di persona, resurrezioni e gemelli cattivi ormai non si capisce più niente) è piuttosto eloquente.

4) Spencer come Maria Stuarda

pretty little liars

Qui la domanda è solo una: Cosa si era messa in testa Spencer quando ha pensato al suo costume per Halloween? Letteralmente. Possiamo giustificarla ammettendo che effettivamente si tratta di un costume. Però insomma, c’è un limite a tutto. La parrucca richiama ovviamente la capigliatura della celebre regina di Scozia, però quelle ciocche gonfie e cotonate, di un rosso semaforo decisamente poco cinquecentesco, convincono molto poco. E soprattutto mal si sposano con il volto affusolato di Spencer, che sta molto meglio al naturale, con i suoi “veri” capelli di un morbido castano.

3) Caleb e il ciuffo “a schiaffo”

pretty little liars

Come insegna Fantozzi, anche Caleb, bello e impossibile, a un certo punto di Pretty Little Liars ha pensato bene di cedere al cattivo gusto e optare per una pettinatura “a schiaffo”. Dopo aver fatto innamorare centinaia di teenager con il suo look ribelle e la chioma fluente, ha poi deciso di tagliarsi (male) i capelli creando uno strano ciuffetto ribelle sistemato alla peggio con un po’ di gel. Che dire Caleb, sei tanto carino, ma questo è proprio un grande NO.

2) Mona e i codini

pretty little liars

È risaputo che Mona, quando ancora Alison girava per la città bullizzando gente, fosse una ragazza timida e secchiona che non curava particolarmente il suo aspetto. E in effetti si vede. Qui la sua pettinatura è a dir poco terribile. La ragazza pensava bene di sistemarsi i capelli in due codini liscissimi stretti ai lati della testa, mentre alla sommità sfoggiava il solito elmo a leccata di mucca. E siamo sicuri che se ci fosse stato un uragano improvviso, i suoi capelli sarebbero stati talmente pieni di gel da uscirne completamente intatti.

E ora arriviamo al gradino più alto del podio, che però è doverosamente occupato da uno dei maschietti di Pretty Little Liars.

1) Toby e il casco anni Sessanta

Premettiamo che definire questa terribile acconciatura “anni Sessanta” è un’offesa a quegli anni gloriosi. Specifichiamo: la pettinatura cerca di imitare il taglio alla Beatles, con una specie di frangetta portata lateralmente. Peccato che Toby di Pretty Little Liars abbia i capelli mossi e fra l’altro assai difficilmente gestibili. Il risultato è un insieme di onde spettinate e portate lateralmente, nel vano tentativo di creare un ciuffo sbarazzino. Ogni tentativo di rendere il taglio interessante è miseramente fallito, non si può aggiungere altro. Il problema è che dopo questo orrore di stile Toby non migliora, anzi. Si mantiene sempre sullo stesso piano, sfoggiando sempre tagli e pettinature improbabili che non valorizzano di certo il suo viso spigoloso.

Basti vedere QUESTA pettinatura:

Non così terribile da meritarsi la medaglia d’oro, ma comunque assai discutibile. Qui Toby ha avuto la brillante idea di farsi crescere i capelli, per poi dividerli esattamente al centro della testa e farseli ricadere sul volto in due rigide tendine. Che dire, il risultato non è granché e anche Spencer di fianco a lui sembra vergognarsi non poco. Ma mi sa che al nostro Toby le brutte pettinature piacciono, perché l’unica volta in cui si ritrova un taglio decente, coerentemente, piange.

E così si conclude la nostra carrellata degli orrori, che però non è ancora finita. Siccome vi vogliamo molto bene, abbiamo pensato di omaggiarvi anche con un bel bonus.

Emily e il cappello floscio

Non è stata inserita in classifica semplicemente perché non si tratta di un’acconciatura, ma di un accessorio che gli stylist hanno pensato di calcare in testa alla malcapitata. Emily è molto bella e ha dei capelli sempre perfetti. Quindi, perché rovinare tutto con un cappello che sembra quello dei Puffi? Va bene che a Pretty Little Liars piace il trash, ma così si esagera!

LEGGI ANCHE- Pretty Little Liars: la protagonista Lucy Hale sgancia la bomba su un’ipotetica reunion!

Written by Giulia Losi

Dovevo essere un architetto, ma ho avuto un piccolo "cambio di rotta" e mi sono innamorata del cinema. Mi sono laureata in teatro, cinema, danza e arti digitali alla Sapienza di Roma e ho voluto scrivere di cinema e serie tv, le mie due grandi passioni.

Le 7 regole del delitto perfetto secondo How to Get Away with Murder

Boris

Boris: l’Accademia della Crusca analizza il verbo “basire” in un post su Facebook