Home » News » La Casa de Papel – Álex Pina rivela i nomi dei due personaggi che si pente di aver fatto morire

La Casa de Papel – Álex Pina rivela i nomi dei due personaggi che si pente di aver fatto morire

la casa de papel

La Casa de Papel è arrivata su Netflix a dicembre con gli ultimi episodi della quinta stagione: la serie tv spagnola si è conclusa. Noi di Hall of Series abbiamo raccontato le nostre impressioni nella recensione dei primi cinque episodi e nella recensione finale della quinta parte.

Nel corso delle interviste ad attori e creatori abbiamo potuto scoprire alcune curiosità, tra cui perché Arturito è stato escluso dagli ultimi episodi. Il creatore della serie, Álex Pina, ha rivelato quale personaggio si pente di aver fatto morire.

ATTENZIONE: Seguono spoiler

La Casa de Papel: la rivelazione di Álex Pina

In un’intervista per la CNN Brasile insieme ad alcuni attori della serie, Álex Pina, il creatore de La Casa de Papel, ha confessato di essersi pentito di avere ucciso Mosca, interpretato da Paco Tous.

Mosca è il nome in codice di Agustín Ramos, padre di Daniel Ramos, ovvero Denver. Mosca muore nella seconda stagione dopo essere stato colpito da un poliziotto con tre proiettili nell’addome. Con il tempo Pina si è ricreduto e si è convinto che La Casa de Papel avrebbe dovuto sfruttare meglio la sua presenza. Dice:

Era un personaggio con un grande potenziale comico che, a mio avviso, aveva ancora molto da dare. Se avessi saputo che la serie sarebbe durata di più, ci avrei pensato due volte [prima di ucciderlo]“.

Mosca non è l’unico personaggio a cui i fan della serie Netflix hanno dovuto dire addio. Abbiamo anche salutato Nairobi, Berlino e Tokyo. Tutti personaggi che hanno lasciato il segno nella trama e nel cuore dei fan. In particolare Berlino, che, nonostante sia morto alla fine della seconda parte, è rimasto nella serie anche nella terza, quarta e quinta parte, nei flashback dedicati a lui e al Professore.

La morte di Berlino, misogino e narcisista, non è stata una decisione che Pina ha preso di sua spontanea volontà. Nel documentario La casa di carta – Il fenomeno, Pina ha rivelato:

“Qualcuno mi ha detto ‘questo personaggio non è adatto al giorno d’oggi. Dovresti toglierlo dalla serie’“.

La Casa de Papel: un grande successo per Netflix

La si può amare e la si può odiare, si possono citare tutte le trashate nelle varie stagioni (qui le 5 trashate più ridicole dell’ultima stagione), ma non si può negare che La Casa de Papel sia stata un grande successo per Netflix. Questa serie tv spagnola è riuscita a conquistare il pubblico internazionale, generando sempre più interesse (e visualizzazioni) di stagione in stagione.

Nel cast della serie troviamo Úrsula Corberó (Tokyo), Álvaro Morte (Il Professore), Itziar Ituño (Lisbona), Pedro Alonso (Berlino), Miguel Herrán (Rio), Jaime Lorente (Denver), Esther Acebo (Stoccolma), Fernando Cayo (colonnello Tamayo), Rodrigo de la Serna (Palermo), Darko Peric (Helsinki), Alba Flores (Nairobi).

Con loro anche Hovik Keuchkerian (Bogotá), Luka Peros (Marsiglia), Najwa Nimri (Alicia Sierra), Patrick Criado (Rafael), Diana Gómez (Tatiana), Belén Cuesta (Manila), Fernando Soto (Angel) e Ramón Agirre (Benjamin).

Netflix continuerà a sfruttare il successo della serie spagnola: è ufficiale lo spin-off dedicato a Berlino.

LEGGI ANCHE – La Casa de Papel: 5 cose che ci mancheranno da morire (o forse no?)