Vai al contenuto
Home » News » I fan e la showrunner contro Netflix per la cancellazione di First Kill

I fan e la showrunner contro Netflix per la cancellazione di First Kill

First Kill è arrivata su Netflix a giugno 2022 e dopo una sola stagione la piattaforma streaming ha deciso di cancellare la serie tv (insieme ad altre serie e film), che tratta tematiche LGBTQ+ (qui trovi 5 Serie Tv originali Netflix che parlano in maniera non banale del tema LGBTQ).

First Kill non ha avuto il successo di altre serie tv e perciò Netflix l’ha cancellata: questo ha provocato la rabbia dei fan e il dispiacere della showrunner.

I fan vogliono boicottare Netflix per la cancellazione di First Kill

Come riporta CBR, sui social molti fan si sono dimostrati molto arrabbiati per la decisione di Netflix di cancellare questa serie. Tanto da usare l’hashtag #CancelNetflix, invitando quindi al boicottaggio della piattaforma streaming, e farlo arrivare tra gli hashtag in tendenza negli Stati Uniti.

La rabbia di una fetta di fan riguarda principalmente la (presunta) scarsa rappresentazione queer di Netflix; questo nonostante – secondo i dati rilasciati dalla piattaforma – la serie abbia ottenuto buoni risultati di visione dopo il suo rilascio.

Secondo loro, questa non è la prima volta che Netflix cancella serie con tematiche queer e LGBTQ+, avendolo fatto in passato anche con I Am Not Okay With ThisGypsy e Everything Sucks!.

La showrunner incolpa la strategia di marketing per la cancellazione

Secondo la showrunner Felicia D. Henderson la “colpa” della cancellazione di First Kill è della strategia promozionale pensata da Netflix. In un’intervista al Daily Beast ha dichiarato:

“Le immagini iniziali per la strategia di marketing erano bellissime. Credo mi aspettassi che quello fosse l’inizio e che gli altri elementi altrettanto avvincenti e importanti della serie – mostri contro cacciatori di mostri, la battaglia tra due potenti matriarche etc. – sarebbero stati alla fine promossi, ma non è successo.
Ho aderito con entusiasmo a questa serie perché contiene qualcosa per tutti. Donne forti protagoniste, intrighi soprannaturali, un’epica battaglia shakespeariana tra famiglie in guerra e un protagonista di primo piano. La famiglia nera nell’ambito dei generi, qualcosa che gli spettatori neri bramano e che un pubblico in generale ha bisogno che venga trattato.”

Di cosa parla First Kill?

La serie è basata su un racconto della scrittrice Victoria Schwab, anche ideatrice dell’adattamento.

Protagonista è Juliette (interpretata da Sarah Catherine Hook), una vampira adolescente che è pronta a fare la sua prima vittima così da poter prendere il suo posto in una potente famiglia di vampiri. Scopre che il suo obiettivo, Calliope (Imani Lewis), è una cacciatrice di vampiri, discendente da una nobile famiglia di celebri cacciatori.

Mentre si rendono conto che uccidersi a vicenda non è così semplice come potrebbe sembrare, le cose si complicano ulteriormente quando Juliette e Cal iniziano a provare qualcosa l’una per l’altra.

Avete visto First Kill? Vi è piaciuta?

Leggi anche – First Kill non è altro che il misero fallimento di Netflix con l’urban fantasy