Vai al contenuto
Home » News » Le 7 dichiarazioni shock di questa settimana nel mondo delle Serie Tv

Le 7 dichiarazioni shock di questa settimana nel mondo delle Serie Tv

Bentornati ad una nuova settimana (24 – 30 dicembre) delle 7 dichiarazioni shock che ci hanno lasciati a bocca aperta; tra una portata di pesce e un gustoso dolce, sono state tante le novità di questi giorni, come per esempio il rilascio anticipato della terza stagione di Cobra Kai. Bryan Cranston ha parlato nuovamente di Breaking Bad, ma sotto una nuova luce; Mike Flanagan, creatore delle serie antologiche The Haunting of ha finalmente svelato se ci sarà o meno una terza stagione.
Siete pronti?
Cominciamo!

1. The Haunting of – Mike Flanagan

Iniziamo la rubrica di questa settimana con le dichiarazioni di Mike Flanagan, produttore e creatore delle due serie televisive (dal genere antologico) The Haunting of Hill House e The Haunting of Bly Manor.
In tanti si sono domandati se vedremo un terzo capitolo sul catalogo di Netflix ma, a quanto pare, Flanagan ha piani completamente diversi:

Al momento non ci sono progetti per altri capitoli. Mai dire mai, ovviamente, ma attualmente siamo concentrati su un intero gruppo di altri progetti di Intrepid Pictures nel 2021 e oltre. Se le cose cambiano ve lo faremo assolutamente sapere.

2. Better Call Saul – Rhea Seehorn

L’attrice Rhea Seehorn ha parlato del futuro del suo personaggio nella prossima stagione di Better Call Saul (della quale sappiamo almeno la data di inizio riprese). Secondo la Seehorn i produttore potrebbero creare un alter ego per Kim Wexler e, di conseguenza, un possibile cambio di rotta morale.
Di seguito le parole dell’attrice:

Vedi un aspetto più oscuro di lei lì? Si, lo vedi. (Jimmy) ha introdotto Saul Goodman nella loro relazione, mentre lei sta portando quest’altra persona. C’è una sorta di martirio dell’ipocrisia.

Pagine: 1 2 3 4