in

10 motivi per amare Peggy Olson

Peggy Olson è uno dei personaggi più iconici di Mad Men. La sua evoluzione è curata in ogni dettaglio fornendoci la sgargiante fotografia di una donna forte e determinata nel pieno degli anni ’60. D’altronde si dice che quel periodo storico sia stato terreno fertile per una delle più incisive rivoluzioni culturali. E allora Peggy Olson incarna appieno il significato di questa rivoluzione.

Così Peggy e le altre pazze donne di Mad Men, diventano l’ispirazione per tantissime persone, dimostrando l’importanza di prendere coscienza della discrasia tra quello che la società pensa di noi e ciò che realmente siamo.

Insomma dopo aver visto Mad Men i motivi per amare Peggy Olson sono infiniti, noi ne abbiamo scelti 10:

1) Riesce a farsi strada in un ambiente maschilista

La società degli anni ’60, soprattutto quella che articola il suo corso tra gli uffici della scintillante Madison Avenue, vede la donna come un accessorio colorato da piazzare nei corridoi. Peggy Olson si inserisce in punta di piedi con la sua gonna troppo lunga e il tono di voce pacato. Probabimente, se qualcuno le avesse detto chi e cosa sarebbe diventata, non ci avrebbe mai creduto.

Peggy Olson è la fiera affermazione della parità dei sessi. Non pretende di essere più brava di un uomo in quanto donna, pretende di essere più in gamba della concorrenza che si trova a fronteggiare, a prescindere dal sesso.

Written by Clotilde Formica

Scrivo, mi piace farlo.

Mi piace scivolare via veloce sulla cresta dei pensieri che si affollano, si inseguono, si punzecchiano e a volte mi scappano.

Penny Dreadful: City of Angels 1×08 – La notte più lunga

netflix

Stranger Things 4: e se Hopper avesse un clone? La nuova folle teoria che sta spopolando