Vai al contenuto
Home » Mad Men » 7 curiosità su John Slattery, lo spavaldo Roger Sterling di Mad Men

7 curiosità su John Slattery, lo spavaldo Roger Sterling di Mad Men

John Slattery

Regista e attore acclamato e talentoso, John Slattery è entrato nei nostri cuori grazie alla sua interpretazione di Roger Sterling, l’erede della Sterling Cooper in Mad Men, ma ha raggiunto il successo molto prima, comparendo in numerose produzioni cinematografiche e televisive.

Tra le serie tv presenti nel suo curriculum troviamo diversi titoli importanti, come Will & Grace, Sex and the City e Desperate Housewives.

Sul grande schermo è conosciuto principalmente per il ruolo di Howard Stark, il padre di Iron Man nell’universo Marvel, ma l’attore è apparso anche in film di stampo diverso, come Il caso Spotlight, il thriller del 2015 diretto da Tom McCarthy, e I guardiani del destino.

Ma cosa conosciamo di John Slattery oltre alla sua carriera? Scopriamo qualcosa in più sul suo conto tramite 7 piccole curiosità.

1) La famiglia

mad men

John Slattery è nato a Boston il 13 agosto del 1962 ed è cresciuto a Newton, prima di trasferirsi a Wellesley dove ha passato buona parte della sua infanzia.

La sua è una famiglia molto numerosa, John infatti ha tre sorelle Ellen, Nan e Julie Slattery e 2 fratelli di nome Lee e Peter.

I suoi genitori sono Joan Mulhern e John Slattery. Sua madre era una contabile, mentre il padre fu un commerciante di pelle.

2) Gli studi di John Slattery

john slattery

John è cresciuto in una famiglia cattolica ed è stato educato come tale. La sua istruzione, pertanto, si è svolta presso degli istituti cattolici fin dalle elementari.

Ha frequentato la Saint Sebastian’s School a Newton, dove si è diplomato e ha poi continuato gli studi alla Catholic University of America, dove ha conseguito un Bachelor of Fine Arts (BFA) nel 1984. Fu proprio in quegli anni che nacque in lui l’idea di intraprendere la carriera della recitazione.

Durante un’intervista, infatti, l’attore ha raccontato che quando arrivò il momento di scegliere il college scoprì questo istituto che anche sua sorella aveva frequentato e decise di iscriversi nonostante si sentisse poco portato per lo studio. La scuola aveva un corso di teatro e fu proprio lì che John ricevette la prima formazione come attore.

Ho guardato molti film e serie tv quando ero un bambino e, a un certo punto, ho capito che le persone stavano effettivamente facendo questo come un lavoro, e forse potevo farlo pure io. Ho dovuto fare domanda per il college da qualche parte e c’era una scuola, la Catholic University di Washington, DC, in cui mia sorella era andata. Non ero uno studente molto bravo e le mie opzioni probabilmente non erano così grandi. È stato l’unico posto in cui ho fatto domanda. Se non fossi entrato lì, avrei dovuto inventare qualcos’altro. Sono entrato e avevano un dipartimento di teatro, quindi è così che ho iniziato. 

John Slattery

3) Il matrimonio

john slattery

Dal 1998 John è felicemente sposato con l’attrice Talia Balsam, con cui vive a SoHo, Manhattan.

La donna appartiene a una famiglia di attori, infatti sia il padre, Martin Balsam, che la madre, Joyce van Patten sono volti rinomati del mondo della tv e del cinema. Lo zio di Talia, inoltre, è Dick Van Patten, il famoso interprete di Tom Bradford in La famiglia Bradford.

Prima di trovare il suo grande amore in John, Tania fu sposata con George Clooney dal 1989 al 1993.

Oltre che essere marito e moglie nella vita vera, i due lo sono stati anche sul piccolo schermo. Talia, infatti, è stata l’interprete di Mona Sterling in Mad Men.

Talia e John hanno un figlio, Harry, che pare condividere la passione per la recitazione dei genitori. Secondo IMDB il giovane avrebbe attualmente preso parte a due film, comparendo in Shortbus nel 2006 e in Girls5eva nel 2021.

4) Gli Emmy mancati di John Slattery

Per ben quattro volte John Slattery è stato nominato agli Emmy per la sua interpretazione in Mad Men, ma il famoso premio non è mai giunto tra le sue mani.

Intervistato poco dopo l’ennesima nomination, John ha raccontato con ironia la sua esperienza, spiegando di essere stanco di ritrovarsi sempre costretto a partecipare a delle premiazioni dal quale esce ogni volta sconfitto.

La quarta volta consecutiva che ho perso un Emmy, ho litigato con mia moglie quella sera alla festa. E ho capito: “Credo di essere arrabbiato per questo”. Ero irritato. Principalmente perché succede nei primi 10 minuti dello spettacolo, e devi sederti lì per tre ore e farti dire da tutti che perdente sei.

John Slattery

Fortunatamente la carriera di Slattery è stata coronata da altri premi, che gli hanno conferito i giusti riconoscimenti per un talento che da anni ci intrattiene egregiamente. Tra questi ricordiamo due Screen Actors Guild Awards per Mad Men nel 2009 e nel 2011 e una serie di riconoscimenti per il ruolo nel film Il caso Spotlight nel 2015.

5) La regia

Dopo aver trascorso gran parte della sua carriera davanti alla telecamera, John ha deciso di voler provare un’esperienza diversa, entrando nel mondo del dietro le quinte.

Il suo debutto alla regia è avvenuto nel 2010, quando John ha diretto un episodio di Mad Men. L’esperienza lo appassionò molto e ottenne anche ottimi risultati, tanto da guadagnarsi un posto alla regia di altri 4 episodi della serie.

Nel 2014 ha diretto il lungometraggio God’s Pocket un prodotto drammatico di cui ha scritto la sceneggiatura insieme a Alex Metcalf, basato sull’omonimo romanzo di Pete Dexter. Tra il 2016 e il 2017 ha diretto tre episodi della serie tv Love.

6) Il Souvenir

Come spesso avviene alla fine delle riprese di uno show che ha inciso profondamente sulla propria carriera, John Slattery ha deciso di tenersi qualche piccolo ricordo della sua esperienza sul set di Mad Men.

L’oggetto che l’interprete di Roger ha deciso di portare con sé è la lampada da tavolo che più volte abbiamo visto inquadrata sulla scrivania del personaggio.

Ho preso la lampada da tavolo sulla scrivania di Roger. È questa moderna lampada da scrivania squadrata in legno e metallo su cui avevo messo gli occhi. Ho dovuto ricablarla perché era truccata per la TV e aveva solo un pezzo di plastica colorata come filtro. Ma è davvero fantastica.

John Slattery

7) I capelli grigi di John Slattery

Guardando le vecchie foto di John Slattery ci accorgeremo subito di un piccolo dettaglio legato alla sua capigliatura. Già da giovanissimo, infatti, l’attore iniziò ad avere numerosi capelli bianchi e intorno ai 20 anni il suo capo era ormai totalmente colorato di grigio.

L’attore non si reputa particolarmente entusiasta di questo sua particolarità, avendo spiegato come tante volte il colore dei suoi capelli fu motivo di disagio per lui, che preferiva tingere continuamente la chioma per nascondere il colore naturale.

Per Slattery il grigiore dei suoi capelli rappresentava fonte di confusione per le persone, che non riuscivano mai a capire quanti anni egli avesse realmente. Queste le sue parole durante un’intervista al New York Times:

Era fonte di confusione per le persone. Nessuno sapeva quanti anni avessi. Mi tingerei i capelli tutto il tempo. A volte pensavo: “Beh, almeno non assomiglio alla maggior parte degli altri ragazzi che avevano 35 anni con i capelli grigi”. Ma d’altra parte, se non stavano cercando un ragazzo dai capelli grigi, quello era quello. “Abbiamo bisogno del ragazzo prematuramente grigio!” Non è mai successo.

John Slattery

Scopri il primo libro di Hall of Series: 1000 Serie Tv descritte in 10 parole è ora disponibile su Amazon!