in

Luna Nera 1×03 – Voci, bugie e morte

luna nera

C’è un sottile limite che divide la verità dalla menzogna, e più ci si avvicina a quel confine, più si rischia di essere incerti sul cosa sia vero e cosa non lo sia. Questo potrebbe essere anche il tema guida di Luna Nera 1×03, intitolata “Voces”. La terza serie tv italiana di Netflix continua a battere il martello su quel metallo che già nelle prime due puntate era stato lavorato: le donne e la loro condizione.

Sia nella sceneggiatura che nella regia, guidate entrambe da una triade di donne, il punto focale è rappresentato dalla femminilità e da quella voglia di riscatto contro entità che tendono a sopprimere quello slancio di libertà. Lo stesso slancio che attraversa come elettricità il cuore femminile.
Ma Luna Nera 1×03, allo stesso modo delle due puntate precedenti – e come, probabilmente, continuerà fino alla suo conclusione – non è esente da difetti grossolani e tipicamente italici.

Luna Nera 1×03, recensione con spoiler

Luna Nera

La trama continua a compiere le sue evoluzioni seguendo un suo flusso.
Ci si divide sempre tra Serra e le Città Perdute, tra la vita di Pietro e quella di Ade. I due sono tanto vicini col cuore, quanto lontani nelle origini.
Gioco forza, nelle prossime puntate, si dovrà arrivare a un punto di rottura di una situazione che ormai è in stallo da tre puntate. Considerando che siamo al giro di boa, forse qualcosa in più si poteva rischiare. Sembra quasi che queste prime tre puntate di Luna Nera abbiano vissuto di alti e bassi, con pochi picchi qualitativi, ma intensi. Nella recensione della seconda puntata vi abbiamo raccontato la splendida fotografia della scena tra Tebe e Ade. Qualcosa di visivamente stupendo.

Stavolta tocca a Leptis e Valente strapparci un sorriso, in un bello scambio di battuta tra la bellissima ragazza e il fratellino di Ade che sembra, nonostante l’età, uno dei migliori personaggi per quanto riguarda la recitazione. Sì, perché anche questa volta tutti quelli davanti alla cinepresa continuano a essere troppo teatrali e in alcuni casi la sceneggiatura sembra girare a vuoto. Risulta un po’ scontato e innaturale il modo in cui Pietro capisce, leggendo un libro, che sposare Ade è l’unica soluzione per cessare la persecuzione contro di lei. Così come la maggior parte dei dialoghi che vedono coinvolta la bellissima Ade, oppure le sue espressioni nel momento in cui sente mille voci nella sua testa. Bellissima invece è la scena in cui il gruppo di streghe cerca di salvare una sorella a cui sono stati barbaramente tolti gli occhi. Si crea una bella suspense e, guarda caso, con meno parti recitate, ma una buona regia e fotografia, il livello di Luna Nera si alza un po’.

Luna Nera 1×03, verità sbagliate e bugie necessarie

luna nera 1x03
Ade e Vittorio si incontrano in Luna Nera 1×03

Le voci, dicevamo. Ade inizia a sentire donne chiedere pietà e aiuto: sono altre streghe. Quello che sembra ruotare intorno all’universo di Luna Nera non sono i poteri magici, ma un unico e solo potere che tutti gli esseri umani hanno a disposizione: quello della parola, del detto e del non detto. Troppi segreti ancora non sono stati svelati, troppe cose non dette.
La menzogna sembra il mezzo più efficace per mantenere lo status quo, mentre la verità risulta spesso pericolosa. Come nella relazione tra Ade e Pietro, in cui i due innamorati giurano di non mentirsi mai. Eppure, giurando ciò, la ragazza infrange il patto mentre lo stringe.
Non potrà mai dire a Pietro la sua vera natura.

Tante altre cose non vengono dette, come chi sia il padre di Ade. E sembra sempre più probabile che tocchi a Sua Eminenza Marzio Oreggi il ruolo che fu in Star Wars di Dart Fener, quello di pronunciare le classiche parole: “Io sono tuo padre”. Altre bugie sembrano incombere all’orizzonte per la giovane ragazza, quelle di sua madre, quelle delle sue consorelle che ancora non le hanno rivelato tutto, e non lo hanno rivelato neppure a noi.
Di certo una verità, in questa puntata, l’abbiamo. Nel momento in cui Pietro e Ade stanno finalmente per risolvere i loro problemi con un semplice “Sì”, arriva il più tremendo dei “No”. Quello sotto forma di visione mortifera, che Ade torna ad avere: la madre di Pietro sta per morire. Uno snodo che potrebbe rivelarsi fondamentale per lo svolgimento delle prossime puntate, sia per la relazione tra i due che per la caccia alle streghe.
E soprattutto: chi è veramente Ade? Solo il tempo potrà rispondere alle nostre domande.

Leggi anche – Luna Nera: ecco le recensioni dei successivi episodi 4 e 5

Scritto da Giacomo Simoncini

“Giro, vedo gente, mi muovo, conosco, faccio delle cose. Ad un mondo di numeri ne preferisco uno di lettere. Scrivo per coinvolgere gli altri, per far appassionare le persone a ciò che amo. ”

Amazon Prime Video, Peaky Blinders

Amazon Prime Video: tutte le novità in arrivo questa settimana (3 – 9 febbraio)

BoJack Horseman 6×11 – Fase uno: negazione