in

Chi ha visto Tormund?

tormund

Tuun tuun tuun tun tutu tuun tuun tuun tu…
‘MMAZZA CHE ANSIA ‘STA SIGLA PERO’!
…tu tu tutu tutututututututuuuuuuuuu

“Bentrovati a una nuova punt…
tuun tuun tuun tu

…abbiamo capito BASTA!
Bentrovati a una nuova puntata di Chi l’ha visto? Eccezionalmente di Venerdì. Quella che va in onda oggi è una puntata molto speciale. Sfortunatamente nessuno si è ancora occupato di questo caso e oggi noi di Chi l’ha visto? vogliamo dare il nostro contributo per aiutare la famiglia e gli amici a ritrovare Tormund, scomparso ormai da agosto all’età di 39 anni. Ecco la scheda che ci viene mostrata dalla regia


Tormund è scomparso in località ‘la Barriera’, a Nord. Se qualcuno si trova in vacanza lì e ci sta seguendo, fate attenzione e chiamateci qualora riusciste a vederlo. Per capire meglio la situazione abbiamo invitato in studio Brienne di Tarth e Jon Snow che con lui hanno un rapporto molto stretto. Buonasera anche a loro. Ma prima cerchiamo di capire chi è Tormund con questo servizio di Jorah Mormont.

Questa storia inizia in un luogo molto lontano. Nel mese di Agosto si sta combattendo una battaglia molto importante contro una minaccia estera, gli Estranei. CHI È TORMUND? Tormund era in prima linea sulla Barriera, è uno di quegli uomini che non si spaventa e che protegge le persone che ama anche a costo della vita. Ma cos’è successo davvero quel tragico giorno alla Barriera? Che fine fece Tormund dopo aver visto la Barriera crollare sotto i suoi occhi quel maledetto giorno? EH? Tra l’altro qui si muore di freddo ve lo posso confermare e l’assideramento è un’altra validissima ipotesi

Ma facciamo un passo indietro. Per aiutarci a capire qualcosa in più abbiamo chiesto a Bran, l’enfant prodige della Valtellina, di ricostruire l’incidente.

Va beh. Alla fine di questa triste storia vorrei augurare un Mai una Jorah a tutti, in particolare a te, Jon Snow.

Fede Sciarelli: “E che sia un Mai una Jorah anche a te Jorah Mormont. Ma chiediamo qualcosa anche ai nostri ospiti qui in studio. Brienne?”

Brienne: “Vorrei chiedere se poteste mettere canzoncine meno inquietanti, che ogni volta è uno spavento, pure quando non si trovava Arya, mamma mia, poi per fortuna ho risolto io e va beh.”

Fede Sciarelli: “Poche storie Brienne! Pensi a come sta soffrendo ora il suo amico Tormund, lontano dal calore di casa. Jon, è stato silenzioso finora. Vuole dire qualcosa?”

Jon: “Fa caldo qui dentro.”

Fede Sciarelli: “Abbassiamo subito i riscaldamenti. Ha altro da dire? Magari qualcosa sul suo amico Tormund?”

Jon: “A quest’ora sarei dovuto essere in vacanza a Roccaraso. Avevo già pronte le ciaspole. Possano i sette Dei aiutarci a trovarlo, magari prima che finisca l’inverno. Abbiamo aspettato una vita co ‘sto winter is coming ovunque e comunque. Proprio mo’ doveva sparì questo?!”

Fede Sciarelli: “Bene, secondo gli inquirenti, l’ultima persona ad averlo visto vivo è il Re della Notte. E no, non stiamo parlando di Marzullone nostro, ma del Re degli Estranei. E abbiamo in collegamento proprio lui. Salve, come possiamo chiamarla?”

Estraneo: “Luigi!
Noi abbiamo tutti questi morti da sostenere. Le scorte stanno finendo, fa freddo!”

Jon: “Bisognerebbe aiutarli a casa loro questi estranei. So’ pure brutti.”

Fede Sciarelli: “Ehmm Jon, piano con gli insulti adesso eh.”

Estraneo: “Ma cosa dici Giovanni?! Parli tu che una casa neanche ce l’hai!”

Jon: “Scusa?! Tu non puoi proprio parlare. Sei morto!”

Estraneo: “Sì, minaccia pure. Intanto tutta Italia sta ascoltando le tue fandonie. Se la Barriera è in crisi è colpa del vostro governo del ‘winter is coming, winter is coming’, vi lamentate tanto e poi non fate mai nulla. A parlare son bravi tutti.”

Jon: “Ignorante!”

Estraneo: “Pfff, NON SAI NIENTE JOHN SNOW! Tipo la storia di tua zia.”

Jon: “Quale zia?”

Fede Sciarelli: “Bene, ringraziamo Luigi per la sua disponibilità e gli auguriamo di poter risolvere i gravi problemi che stanno affliggendo la sua popolazione. Sappiamo però da un’intervista precedentemente registrata che l’ipotesi più probabile sia la morte e che a uccidere Tormund sia stata la neve! Chiediamo quindi ai suoi amici, era un ragazzo normale?”

Jon: “Beh, normale… diciamo che si faceva notare.”

Fede Sciarelli: “Brienne. Lei ha avuto una relazione intima con questo uomo, Tormund. Giusto?”

Brienne: “Ma cosa dice? No no assolutamente! Non c’è mai stato niente tra noi.”

Fede Sciarelli: “Sì sì certo, come no. Dicono tutte così, poi la verità è sempre un’altra. Non sia schizzinosa, soprattutto in questi tempi di crisi. Ma in tutto questo, un’ipotesi valida ancora non è stata vagliata. Quella della fuga volontaria. È possibile, e lo chiedo alla famiglia qui presente, Jon e Brienne, è possibile che Tormund sia andato via spontaneamente? Magari per una storia d’amore mai sbocciata, si sa cosa può fare un innamoramento non corrisposto agli uomini e alle donne. A volte è difficile far fronte alla tristezza di una relazione che non decolla.”

Brienne: “Ma perché guarda me? Ce l’ha con me per caso?”

Fede Sciarelli: “Una possibilità poteva dargliela. Pure lei. Poteva provarci almeno.”

Brienne: “Va beh, mo’ finisce che è pure colpa mia”

Fede Sciarelli: “Stiamo considerando tutti i possibili scenari Brienne.”

Brienne: “Falsa coma la sobrietà di Cersei Lannister.”

Fede Sciarelli: “Ed a proposito di Cersei Lannister, menzionerei un’intervista fatta dalla mia collega Franca Leosini pochi giorni fa. Ma Jon Snow, la sento distante. Sta pensando al suo amico scomparso, è preoccupato?”

Jon: “Mah guardi Federica. Io non mi preoccuperei così tanto. Mi preoccuperei più degli Estranei che stanno arrivando.”

Fede Sciarelli: “Jon è vero che per sbarcare il lunario lei è costretto a vendere alberi di Natale?”

Jon: “Sì, potete leggerlo in un articolo di Sara Di Cerbo.”

Fede Sciarelli: “Allora io chiederei alla regia di passare in sovraimpressione il link dell’articolo in questione, per favore. Voi a casa potete leggerlo e farvi un’idea della bontà d’animo di quest’uomo.

 

Ma torniamo a Tormund. È scomparso ormai da un bel po’ di mesi, e con il tempo che passa si fanno sempre più remote le possibilità di ritrovarlo vivo. Io allora direi che il massimo che possiamo fare noi per adesso è fare un appello, affinché Tormund possa tornare a casa, sano e salvo. Prego Jon e poi Brienne.”

Jon: “Amico mio, giovane compagno di ciaspolate. Roccaraso ci aspetta, dobbiamo partire. Muoviti a tornare. Ti aspettiamo a braccia aperte. So che la vita non è mai semplice, ma ho guadagnato qualcosa con quegli alberi di Natale venduti. Possiamo rifarci una vita, io te e Dany…
cosa ti ridi Brienne?”

Brienne: “No no, nulla! Tormund, orsacchiottone mio. Torna a casa, ti aspettano tutti per le feste. Potrei anche darti una possibilità guarda. Ma devi tornare.”

Leggi anche: Tormund è l’esempio del rinnovamento in Game of Thrones

Written by Alana Santostefano

Si fa fatica a vivere la realtà quando si è capaci di sognare, si è così tanto legati all'astratto che si pensa di dover costruire cose assurde nel presente dell'esistenza unicamente per convincersi di essere vivi.
Sono una sognatrice, una di quelle che si guarda attorno e immagina un'altra vita, una di quelle che non vede l'ora di andare in un posto chiamato 'se stessi' per poter guardare lontano e immaginarsi coperti di nuvole a volare sul tempo.

Holly

Holly e Benji stanno per tornare con un sorprendente reboot: ECCO IL TRAILER!

game of thrones

Game of Thrones 1×07, le Pagelle – C’era una volta un Re…