in

La classifica delle 10 morti più soddisfacenti in Game of Thrones

game of thrones

Ci siamo lasciati alle spalle l’epocale e magnifica terza puntata dell’ottava stagione di Game of Thrones. Le perdite subite sono state strazianti, anche se forse sono state meno del previsto. Del resto una delle caratteristiche principali di Game of Thrones è riuscire ogni volta a sorprenderci quando fa morire uno dei suoi personaggi. Ci sono alcune uscite di scena che ci hanno letteralmente spezzato il cuore a metà (Ned e Robb Stark tanto per dirne due). Per altre invece abbiamo esultato festanti.

In questo pezzo c’è la top 10 delle morti più soddisfacenti di Game of Thrones. Ai piedi di questa classifica vi sono personaggi come Roose Bolton, l’Orfana, Shae, Pycelle, Polliver, Cranster e persino Stannis Baratheon, perché quello che ha fatto a Shireen è imperdonabile!

Ma non perdiamoci in chiacchiere e cominciamo subito.

10) Lysa Arryn

lysa arryn

Lysa Arryn apre questa classifica. Personaggio totalmente negativo, da sempre ossessivamente gelosa della sorella Catleyn, ha un’attrazione morbosa per Ditocorto solo perché voleva superarla in qualcosa. Così asseconda il machiavellico Baelish in tutto, compreso quando le chiede di assassinare il marito Jon Arryn, Primo Cavaliere del Re. Sempre Lysa scrive una lettera in cui accusa i Lannister di aver ucciso il marito in modo da metterli contro gli Stark.

La sua gelosia si è spostata poi su Sansa, arrivando a minacciare di uccidere la giovane Stark poiché credeva che volesse sedurre Ditocorto, divenuto suo marito. Petyr prima cerca di consolarla, apparentemente per salvare Sansa, e poi la uccide spingendola attraverso la Porta della Luna, come nella più perfetta tradizione dantesca. E se alla fine le è successo tutto questo, è solo colpa di Lysa!

Written by Chiara Manetti

Amo scrivere; è la mia passione più grande. Datemi due personaggi e vi monto una storia in un baleno. Mi considero da sempre una scrittrice, anche se non ho mai pubblicato niente.
Amo le serie TV. Le ho scoperte quasi per caso ma, da quando l'ho fatto, non le ho più abbandonate. Ne divoro non so quante a settimana, al mese, all'anno.
Quindi che fare con due passioni come queste? La risposta è semplice: le ho unite. Ho fatto bene? Ovviamente. Il risultato? Beh, quello me lo dovete dire voi.

the big bang theory 12x20

The Big Bang Theory 12×20 – Solo quattro puntate per farci cambiare idea

Game of Thrones 8

Game of Thrones 8, i funerali a Winterfell e l’arrivo ad Approdo del Re nelle foto del quarto episodio