in

Un’attrice di Friends racconta di alcune critiche omofobe ricevute durante le riprese

Oggi è comune vedere un personaggio che appartiene alla comunità gay in una serie tv (scopri qui ad esempio quali serie tv su Netflix parlano in maniera non banale del tema LGBTQ). Ma negli anni ’90 l’omosessualità era ancora un tabù e raramente veniva affrontata in televisione. In questo senso Friends ha fatto da apripista, mostrando una famiglia arcobaleno in televisione: sto parlando di quella formata da Carol e Susan.

Carol era la moglie di Ross che, poco dopo aver scoperto di essere incinta di suo marito, si è innamorata di una donna e ha deciso quindi di chiudere il suo matrimonio. È andata a vivere con Susan e ha cresciuto con lei Ben, permettendo ovviamente all’ex marito di vederlo tutte le volte che lo volesse. A vestire i panni di Carol è stata Jane Sibbett, subentrata ad Anita Simone, la quale ha abbandonato il ruolo dopo qualche episodio.

Friends

Ebbene proprio la Sibbett ha voluto ricordare che, quando decise di interpretare in televisione il ruolo di una donna lesbica, venne inondata di critiche.

Intervistata da Now to Love ha raccontato le malelingue che ha dovuto affrontare quando ha vestito i panni di Carol. Pare che anche suo padre non fosse per nulla d’accordo con la sua scelta. Ha detto infatti:

Dopo il debutto dello show, divenne subito evidente la responsabilità che avevo nel tenere testa a quelle persone che mi dicevano quanto ‘sbagliato’ fosse quello che stessi facendo, incluso mio padre che ha avuto parecchie difficoltà ad accettare la cosa. Mi confrontavo con la gente durante i talk show, persone che dicevano ‘Sai, questo, questo e quell’altro, non dovresti farlo per questa ragione’. E dovevo spiegare per bene le cose, era importante essere estremamente chiari: è l’amore la cosa più importante, di tutte le cose che potremo mai fare, l’amore è la strada da percorrere per ognuno di noi. Quindi questa è stata la mia più grande responsabilità, assicurarmi che le persone comprendessero ciò.

friends

Com’è facile immaginare, l’attrice invece ricevette da subito il sostegno della comunità LGBTQ che adorò il suo personaggio e la grinta con cui lo difese dalle persone troppo bigotte che non riuscivano a capire che non c’era nulla di male nell’amore tra Carol e Susan. L’attrice ha anche ricordato che all’inizio era stata scelta per interpretare Rachel Green (scopri qui quali attrici avevano fatto il provino per questo ruolo), ma che ha dovuto rinunciare a quella grande chance perché al tempo era incinta. Non ha però nessun rimpianto poiché ha apprezzato tantissimo la performance di Jennifer Aniston. Ha detto:

I creatori di Friends volevano che interpretassi uno dei sei protagonisti. Avrei dovuto vestire i panni di Rachel, ma non sono solita dirlo alle persone perché nessuno avrebbe potuto farlo meglio di Jen.

Non sarà stata ricordata come una delle protagoniste della sitcom, ma Jane Sibbett recitando il ruolo di Carol è stata apprezzata per aver vinto la sua lotta contro i bigotti.

Leggi anche – Friends – La reunion di Rachel, Monica e Phoebe in occasione degli Emmy [VIDEO]

Written by Marilisa Di Maio

Classe 95, laureata in "Lettere Classiche". Adoro le serie comedy e i dramma che ti strappano il cuore, senza alcuna via di mezzo. Il mio sogno sarebbe quello di avere la motivazione e l'ottimismo di Leslie Knope, ma mi sveglio ogni mattina con la stessa voglia di vivere di April Ludgate...

Amazon Prime Video: tutte le novità in arrivo fino a fine mese (28 settembre–30 settembre)

the boys

La scelta di Shawn Ashmore per il ruolo in The Boys è una frecciata intenzionale alla Marvel