Vai al contenuto
Home » Film » 20 oggetti iconici dei film che tutti vorremmo avere in collezione

20 oggetti iconici dei film che tutti vorremmo avere in collezione

È inevitabile, in un modo o nell’altro finiamo sempre per affezionarci agli oggetti di scena dei nostri film (come alcuni gadget di Star Wars) o delle nostre serie tv preferite. Alcuni ci ricorderanno sempre e comunque una specifica serie tv o uno specifico film e ogni volta che li vedremo non riusciremo a non far scattare un ricordo. Poi si sa, siamo una generazione di nostalgici, quindi basta poco per farci commuovere e tornare indietro nel tempo, specialmente quando si tratta delle pellicole che hanno segnato la nostra infanzia, di quelle che poi sono diventate dei cult o di quelle che ci hanno appassionato così tanto da spingerci a comprare tutto il merchandise disponibile, in negozio e online.

Siamo spinti dal desiderio di ricreare l’atmosfera e di riprovare le sensazioni che ci hanno accompagnato durante la visione. Per questo tutti noi, almeno una volta, abbiamo pensato che sarebbe stato grandioso avere e magari utilizzare i 20 oggetti iconici dei film di cui vi parliamo oggi.

Vediamo insieme quali sono gli oggetti iconici dei film che tutti avrebbero voluto avere (oltre ai più famosi gadget di Star Wars).

1) Hoverboard – Ritorno al Futuro Parte II

ritorno al futuro II Gadget Star Wars

Iniziamo con uno dei sogni dei fan della trilogia di Ritorno al Futuro. L’hoverboard (o skate fluttuante) viene immaginato come un oggetto all’avanguardia in Ritorno al Futuro – Parte II, ambientato per lo più nel futuro di Marty (Michael J. Fox), nel 2015. All’epoca, quando il film uscì nel 1989, girava voce che un’azienda avesse davvero prodotto uno skateboard in grado di fluttuare grazie all’energia magnetica, ma che la sua commercializzazione fosse stata vietata. In realtà, poi, la notizia non è mai stata confermata, ma ciò non ha impedito al pubblico di tutto il mondo di desiderarne uno per gironzolare in strada come Marty.

2) Telefono hamburger – Juno

juno Gadget Star Wars

Nel 2007, Elliot Page, star di The Umbrella Academy, è stato Juno MacGuff, una sedicenne americana che, dopo la sua prima esperienza sessuale con il migliore amico Paulie, rimane incinta ed è costretta a fare i conti con le proprie responsabilità. A fare da contrasto tra il suo percorso di maternità e il suo essere ancora in tutto e per tutto una teenager, ci sono le decorazioni e i particolari della sua stanza, tra cui spicca il famoso telefono a forma di hamburger. Tutti quelli che hanno visto il film hanno pensato: “dove si compra? Ne voglio uno adesso!”

3) Martello – Thor

thor Gadget Star Wars

Chiunque ha desiderato impugnare il martello di Thor almeno una volta nella vita, che si tratti dei fan della saga di Thor e degli altri film del Marvel Cinematic Universe oppure no. Peccato che l’unico destinato a farlo sia una divinità e che per questo, a noi comuni mortali non restino altro che delle misere riproduzioni. Modellini da collezione, portachiavi, giocattoli a dimensione originale. Non mancano certo i tentativi di portare nelle case degli spettatori un po’ del fascino e del mistero legati alla mitologia norrena e ai suoi dèi.

4) Sveglia – Ricomincio da capo

ricomincio da capo Gadget Star Wars

Chi ha visto Ricomincio da capo (1993), probabilmente non vorrà più sentire quella sveglia, ma forse alcuni hanno amato questo film così tanto da pensare di volerne a tutti i costi una uguale (che magari non suoni ogni mattina alle 6). Di sicuro non vogliamo essere intrappolati in un loop temporale come Phil Connors (Bill Murray), ma forse la sua crescita personale può essere un esempio per spingerci a fare sempre meglio. Inizialmente la produzione aveva pensato di utilizzare un orologio digitale al posto della sveglia divenuta iconica ma poi, a causa di problemi di illuminazione, hanno cambiato idea.

5) Aletiometro – La bussola d’oro

la bussola d'oro film Gadget Star Wars

Prima di diventare una serie televisive, His Dark Materials aveva intrapreso la strada del cinema, bloccandosi subito dopo il primo film La bussola d’oro (2007). Non per questo, però, i fan sono stati meno affascinati dalla bellezza e dal meccanismo dell’aletiometro, una specie di bussola che utilizza la Polvere per mostrare la verità a chi la utilizza e la sa decifrare. A ogni simbolo corrisponde un significato, e le lancette sono state progettate per indicare le giuste risposte alle domande di chi interroga la “bussola d’oro”. Sarebbe bello averne una e saperla leggere.

6) Spada laser – Star Wars

gadget star wars episode IV

Inutile dire che la spada laser è il gadget di Star Wars che tutti vorremmo di più in assoluto. Siamo abituati a tutte le riproduzioni che ne sono state fatte nel corso degli anni, per i fan sfegatati di una delle saghe di fantascienza più famose di sempre. Ma nessuna, per quanto realistica, ha saputo restituirne la vera magia. Blu, verde, viola o rosse, non importa il colore, purché una qualsiasi finisca nelle nostre mani e ci faccia sentire dei veri jedi. Purtroppo, per ora bisognerà accontentarsi di una spada laser giocattolo.

Ormai i gadget di Star Wars sono così tanti che è diventato impossibile tenere il conto.

7) Biglietto d’oro – La fabbrica di cioccolato

la fabbrica del cioccolato Gadget Star Wars

Che si tratti del film del 1971 (Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato) o di quello del 2005 (La fabbrica di cioccolato), una cosa è certa: solo un folle non vorrebbe trovare uno dei biglietti dorati dentro una confezione di cioccolato. Oltre a essere diventato un oggetto iconico e immediatamente riconoscibile da chiunque, il biglietto ha permesso ai protagonisti del film di entrare nella fabbrica di Willy Wonka e di scoprire i segreti di un mestiere che ogni bambino (ma anche più di qualche adulto) sognerebbe di fare.

8) Origami unicorno – Blade Runner

blade runner Gadget Star Wars

Un altro degli oggetti iconici che hanno segnato una delle saghe di fantascienza e azione più famose di sempre è questo piccolo origami a forma di unicorno, che racchiude tutto il senso ultimo del primo film di Blade Runner (1982). Un film complesso in cui ogni dettaglio ha un ruolo importantissimo, così come questo oggetto di scena che avrebbe dovuto dare l’idea di essere realizzato in carta stagnola e che invece venne costruito con una sottile lamina di metallo. Sono gli origami che Gaff usa per provocare Deckard e, dunque, l’unicorno non è che un messaggio dal profondo significato destinato a lui.

9) Jetpack – Agente 007, Thunderball

007 thunderball Gadget Star Wars

Nel 1965 un’affascinante Sean Connery veste i panni dell’amato James Bond, conosciuto in tutto il mondo anche come Agente 007. Chi ha visto questo film ricorderà senz’altro le scene in cui si vede Bond sollevarsi da terra su un jetpack, facendo invidia a tutti gli spettatori, che fino a quel momento non avrebbero mai immaginato di desiderare un oggetto simile. Il primo modello del jetpack usato per le riprese del film era stato affidato al tecnico degli effetti speciali Bert Luxford e, inizialmente, l’agente 007 avrebbe dovuto essere filmato in volo senza casco. In seguito, poi, la scena è stata rigirata con una protezione per l’attore scozzese.

10) Gioco da tavola – Jumanji

jumanji Gadget Star Wars

Nella giungla dovrai stare finché un 5 o un 8 non compare.” Con la fortuna di molti di noi nei giochi da tavolo, probabilmente avremmo rischiato di rimanere bloccati nella giungla per anni, eppure quanto sarebbe stato bello ed emozionante giocare davvero a Jumanji? Ora, dopo anni dal film originale (1995) con il magnifico Robin Williams e dopo i due film più recenti Jumanji – Benvenuti nella giungla e Jumanji: The Next Level, sono numerose le versioni del gioco da tavolo vendute online o nei negozi, anche se nessuna sa rendere giustizia al vero Jumanji.

11) Cuore dell’Oceano – Titanic

titanic

C’è chi guardando Titanic (1997) per la prima volta ha sognato di vivere una storia d’amore come quella tra Rose e Jack e chi mente. Ma tutti hanno sicuramente desiderato di ricevere in dono una collana come quella indossata da Rose, un diamante a 56 carati che si dice fosse stato indossato da Luigi XVI in persona. Il Cuore dell’Oceano, così viene chiamato. Di un blu profondo come il mare e di una lucentezza cristallina come la superficie dell’acqua. Eh già, possiamo solo continuare a sognarlo, perché di certo non potremmo permettercelo.

12) Ombrello e borsa – Mary Poppins

mary poppins

Un film unico, magico, un classico intramontabile. Era il 1964 quando una bellissima Julie Andrews ha fatto la sua comparsa nelle sale cinematografiche con Mary Poppins, regalandoci un personaggio carismatico, misterioso e indimenticabile. Ma è inutile dire che, guardando il film per la prima volta e facendo il rewatch ancora oggi dopo anni, non abbiamo mai smesso di desiderare il suo ombrello nero con il manico a forma di testa di pappagallo, capace di trasportarci via con la leggerezza di un uccellino. E perfino la sua borsa vecchio stile, in grado di contenere ogni tipo di oggetto. Molti sono stati i tentativi di riprodurre questi due famosi accessori.

13) Frusta – Indiana Jones

indiana jones

La frusta originale di Indiana Jones è stata progettata e realizzata da David Morgan sul finire degli anni ’70, e da quando abbiamo visto il famoso archeologo di questa saga cinematografica utilizzarla a partire dal primo film del 1981, non abbiamo mai smesso di pensare che avremmo voluto usarla come lui, o averla per tenere lontani ospiti indesiderati. Anche in questo caso, nel corso degli anni ne sono state fatte moltissime riproduzioni, dai giochi per bambini a quelle più realistiche per i veri appassionati, tuttora vendute ovunque, proprio come i gadget di Star Wars.

14) Orologio d’oro – Pulp Fiction

pulp fiction

Un oggetto così piccolo ma con un ruolo essenziale all’interno di un film cult come Pulp Fiction (1994). Era inevitabile che i fan impazzissero e ne desiderassero uno uguale. Si tratta di un orologio risalente alla Prima Guerra Mondiale, appartenuto al bisnonno di Butch Coolidge (Bruce Willis), pugile protagonista del film di Tarantino, comprato in un qualunque negozio di cianfrusaglie in Tennessee. Sarà Koons (Christopher Walken) in un meraviglioso monologo a rivelare al pubblico la vera importanza di quell’oggetto di scena, in apparenza così insignificante.

15) Anello del potere – Il Signore degli Anelli

il signore degli anelli

Sì, tutti abbiamo desiderato almeno una volta di avere al collo o al dito l’Unico Anello, qualcuno di noi magari è riuscito anche a mettere le mani su una riproduzione fedele di questo oggetto divenuto il simbolo di una splendida e inimitabile saga cinematografica. Eppure, nessuno ne ha mai percepito davvero il fardello come Frodo (e per fortuna). Con l’uscita della serie a tema su Amazon Prime Video, pur di sentirci parte della popolazione della Terra di Mezzo siamo pronti, ancora una volta, a spendere tutti i nostri soldi in gadget a tema.

Come per i gadget di Star Wars, anche quelli del Signore degli Anelli sono diventati ormai un’infinità.

16) Neuralizzatore – Men in Black

men in black

Ebbene sì, sono talmente tanti i fan di Men in Black ad aver richiesto un neuralizzatore dopo aver visto i film della saga, che ormai se ne vendono moltissime riproduzioni. Chi non vorrebbe ogni tanto cancellare la memoria di qualcuno dopo aver commesso un errore o dopo aver fatto una figuraccia? Sarebbe fin troppo bello utilizzare questo strumento creato dall’agenzia segreta che si occupa di gestire e sorvegliare gli extraterrestri. Fin dal primo film del 1997 siamo rimasti affascinati da questo oggetto di scena, e nessuno è riuscito a cancellarlo dalla nostra memoria.

17) Macchina da scrivere – Shining

shining

Il mattino ha l’oro in bocca.” Questa la frase che Jack Torrance (Jack Nicholson) batte ossessivamente a macchina in Shining (1980). Una macchina da scrivere Adler che incarna alla perfezione l’animo di un personaggio estremamente problematico, di un ex insegnante con la passione per la scrittura e un grave problema di alcolismo, di un uomo che finge di lavorare a un romanzo e che invece ripete continuamente le stesse parole. Questa macchina da scrivere è diventata uno degli oggetti di scena più famosi di sempre, magari non quanto i gadget di Star Wars, ma sicuramente tanto da essere conosciuta ormai anche da chi non ha mai visto il film di Stanley Kubrick.

18) Scarpette rosse – Il mago di Oz

il mago di oz

Fin dal 1939, data d’uscita del film di Victor Fleming, Il mago di Oz, le scarpette rosse di Dorothy Gale (Judy Garland) sono state il simbolo di un dolce ritorno a casa, e al tempo stesso di un mondo fantastico nel quale molti di noi si sarebbero voluti rifugiare. Tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo desiderato fare come la ragazzina del Kansas e sbattere i tacchi tre volte per tornare a casa in un attimo. Questo oggetto di scena è diventato così famoso nel corso degli anni tanto che nel 2005, una delle innumerevoli paia utilizzate durante le riprese, esposto al Judy Garland Museum fu rubato, ed è stato ritrovato solo pochi anni fa.

19) Tuta gialla – Kill Bill

kill bill 1

Nel 2003 abbiamo visto per la prima volta Uma Thurman indossare quella tuta gialla che l’ha resa famosa come Beatrix Kiddo, donna folle, impavida e pronta a tutto pur di vendicare i torti subiti da una persona di cui si fidava. Un vestito divenuto iconico, il simbolo di chi non ha più nulla da perdere e tutto da guadagnare, di chi non ha paura di affrontare da sola i guerrieri più forti, lasciando chiunque in un bagno di sangue. Una tuta ispirata a quella che Bruce Lee aveva indossato in Game of Death e che nessuno di noi può più dimenticare.

20) Giratempo – Harry Potter e il prigioniero di Azkaban

harry potter e il prigioniero di azkaban

Oltre ai gadget di Star Wars, ci sono altri oggetti che sono andati per la maggiore. Parliamo del franchise di Harry Potter ovviamente. Tra i tanti oggetti divenuti iconici della saga, quello che più di tutti abbiamo desiderato di avere nelle nostre mani è forse proprio la Giratempo. Manipolare il tempo così da frequentare tutte le lezioni come Hermione? Forse no, ma correggere qualcuno degli errori commessi in passato, evitare un rimpianto o due, spiare se stessi da dietro un cespuglio. Insomma, ogni tanto avrebbe fatto comodo qualche giro della clessidra. E come per i gadget di Star Wars e del Signore degli Anelli, anche stavolta di riproduzioni ne sono state fatte molte, anche se purtroppo nessuna di queste può funzionare davvero.

Scopri il primo libro ufficiale di Hall of Series: 1000 Serie Tv descritte in 10 parole è disponibile ora su Amazon!