in

Viaggio alla (ri)scoperta degli special di Natale di Doctor Who

  1. THE SNOWMEN

Doctor_Who_2005_2012_Christmas_Special_The_Snowmen_kissthemgoodbye_net_1779

Questa puntata l’abbiamo vista col cuore spezzato: avevamo appena detto addio ai Pond, i nostri Pond, i nostri bellissimi Pond. E non eravamo solo noi ad avere il cuore spezzato: il Dottore si è addirittura rinchiuso nella sua TARDIS, nascondendosi tra le nuvole nella Londra vittoriana. Ed è proprio Clara Oswin Oswald, una cameriera conosciuta per caso, a spronarlo a riprendere a vivere e a tornare a essere il Dottore. Così il nostro alieno preferito inizia a indagare su degli strani fenomeni che si stanno verificando: la neve sembra avere vita propria…

Insomma, anche le eco di Clara gli danno lo stesso avviso: Run, you clever boy, and be a Doctor.

Curiosità: la voce della Grande Intelligenza è quella di Ian McKellen (l’attore che ha interpretato leggende quali Gandalf e Magneto).

Nota di merito: il Dottore qui appare vestito come iconograficamente fa Sherlock Holmes e i riferimenti al grande detective creato dalla penna di sir Arthur Conan Doyle si sprecano.

E altra citazione, passata spesso inosservata, è Simeon/Grande Intelligenza che dice: winter is coming. GoT docet.

Written by Olimpia Petruzzella

Tra un'indagine con Sherlock Holmes e un viaggio e l'altro col Dottore, sono anche riuscita a laurearmi in Archeologia (River, grazie ancora per quella dritta... e per avermi presentato Euripide!) e fare un master in sceneggiatura alla Silvio D'Amico. Perché siamo tutti storie, alla fine. Ed è meglio farne una buona, no?

Sherlock

Come vive un fan di Sherlock l’attesa di “The Abominable Bride”

10 motivi per amare Joey Tribbiani