in

Bryan Cranston sul film di Breaking Bad: «Walter White può tornare, ma non dipende da me»

Breaking Bad
Breaking Bad

Bryan Cranston vuole farci diventare matti. Mentre attendiamo con ansia qualche notizia in più sul film sequel di Breaking Bad, annunciato a novembre e che verrà distribuito da Netflix, ci pensa lui, il grande mattatore della serie a farci sognare con le sue dichiarazioni.

Qualche giorno fa Bryan Cranston è stato eletto vincitore del Tony Award, l’ennesimo riconoscimento ad una carriera straordinaria, l’ennesimo premio da portare a casa. A margine di questo evento, Bryan è stato intervistato e la domanda non poteva che essere quella: ci sarà o non ci sarà Walter White nel film? Cranston, che è uno che secondo me si diverte parecchio a tenere il pubblico sulle spine, si è così espresso.

Potrebbe essere. Potrebbe accadere tramite flashback, o flash forward. Walter White è morto, non so bene cosa potrebbe accadere. Per quanto riguarda me, la situazione è molto semplice. Se Vince Gilligan mi chiedesse di esserci io lo farei di sicuro, per forza. Vince Gilligan è un genio. Apparentemente, questo nuovo film si concentrerà su Jesse Pinkman ma a dire la verità io non ho nemmeno letto il copione. Di conseguenza al momento non posso dire niente. Se Gilligan mi chiedesse di partecipare, cosa farei? Ve l’ho detto: ci sarei al 100%.

Non è la prima volta che Bryan Cranston si esprime positivamente su una sua possibile partecipazione nei prodotti post-Breaking Bad firmati Vince Gilligan: il fenomenale attore aveva di fatto già dato a più riprese la sua disponibilità anche per far parte di Better Call Saul, sempre – ovviamente – nell’iconico ruolo di Walter White. La palla passa adesso a Vince Gilligan: dipende tutto da lui. Un Gilligan che nonostante le continue e incessanti dichiarazioni d’amore di Bryan Cranston sembrerebbe reticente davanti alla possibilità di far tornare in scena il grande e temuto Heisenberg.

Probabilmente perchè Gilligan ritiene che un ritorno di White ne farebbe cadere il mito, in qualsiasi veste, forma o epoca. Ma non è detta l’ultima parola: il regista è uno avvezzo alle sorprese e forse prima o poi – che sia nel film o nell’ultima stagione di Better Call Saul – ci riproporrà anche Walter White in qualche versione inedita, regalandoci momenti di puro pathos e godimento come soltanto lui sa fare.

LEGGI ANCHE – Breaking Bad non è una serie tv, è un’esperienza di vita

Written by Vincenzo Galdieri

Sostanzialmente scrivo baggianate, ma gli dò un tono talmente epico che a volte rischiano pure di sembrare cose interessanti

Game of Thrones

Jason Momoa è furioso per il finale di Game of Thrones: «Jon Snow doveva morire bruciato vivo»

Game of Thrones

Game of Thrones, Kit Harington faceva finta di vomitare quando doveva girare scene d’amore con Emilia Clarke