Vai al contenuto
Home » Breaking Bad » Le 5 citazioni più sottovalutate di Breaking Bad

Le 5 citazioni più sottovalutate di Breaking Bad

Abbiamo parlato di Breaking Bad molte volte, cercando di analizzarla da innumerevoli punti di vista e in questa occasione vogliamo concentrarci sui dialoghi, che rappresentano una componente essenziale di ogni serie tv. Le conversazioni tra i personaggi dello show di Vince Gilligan sono state scritte a regola d’arte, senza lasciare nulla al caso. Infatti varie frasi come “I am the one who knocks” sono entrate a far parte della cultura pop e vengono ricordate spesso dai fan sui social network.

Eppure in Breaking Bad sono presenti alcuni dialoghi ricchi di significato che, sfortunatamente, vengono sottovalutati.

In questo articolo vogliamo ricordare 5 frasi pronunciate dai personaggi della serie che esprimono dei concetti in maniera eccellente, anche quando si tratta soltanto di poche parole.

1) Episodio 3×08 – Ti vedo (I See You)

Gus a Walt: Mi nascondo mostrandomi, come lei.

Si tratta dell’episodio in cui tutta la famiglia di Walter è riunita in ospedale e attende notizie su Hank, gravemente ferito dopo lo scontro con i messicani. In questa puntata il protagonista si rende conto, finalmente, della grande dose di furbizia posseduta da Gus e ne riconosce l’abilità nell’arte dell’inganno.

Il personaggio interpretato da Giancarlo Esposito conosce tutti i membri della DEA ed è perfettamente a suo agio in mezzo a loro. Walter non capisce il motivo della visita da parte di Gus e quest’ultimo gli fa notare che entrambi usano lo stesso metodo per evitare che qualcuno possa collegarli ai crimini commessi, con la differenza che Mr. Fring è più astuto di Walt. In poche parole, Gustavo è sempre un passo avanti rispetto al protagonista.

2) Episodio 5×10 – Questioni di famiglia (Buried)

Breaking Bad

Walter a Skyler: Io mi costituirò se tu mi prometti una cosa. Tu dovrai tenere i soldi. Non parlarne con nessuno. Non rinunciarci mai. Li passerai ai nostri bambini. Darai tutto a loro. Lo farai? Ti prego. Non lasciare che io abbia fatto tutto questo per niente.

Dal momento in cui ha scoperto di avere il cancro e ha deciso di produrre la blue meth, Walter ha seguito un piano ben preciso e ha cercato in tutti i modi di portarlo a termine. All’inizio ha mentito anche a sé stesso, ripetendo continuamente che faceva tutto questo per la sua famiglia, per tenerli al sicuro e lasciargli abbastanza denaro da permettergli di vivere serenamente dopo la morte del capofamiglia.

La verità è che Walter ha sempre voluto essere un eroe. Ora che non ha più paura di nessuno pretende che tutti riconoscano la grandezza delle sue gesta. Il protagonista di Breaking Bad cerca di convincere la moglie ad accettare i soldi sporchi che ha guadagnato, ma lei non vuole saperne e questo è frustrante. Walt non dice “Ti prego Skyler, accettali perché non potrei mai sopportare che la mia famiglia abbia problemi economici quando io non ci sarò più“, ma dice “Non lasciare che io abbia fatto tutto questo per niente“. La moglie deve accettare i soldi perché solo in questo modo Walt può ottenere il riconoscimento del suo lavoro e la gratitudine degli altri.

3) Episodio 2×01 – Tutto cambia (Seven Thirty-Seven)

Breaking Bad Skyler

Skyler: IO ho bisogno d’aiuto. IO. La quasi-quarantenne incinta, con un figlio in arrivo che non era previsto. E con un marito malato di cancro che ogni tanto sparisce chissà dove, sta via per ore e a malapena mi rivolge ancora la parola. Con un figlio lunatico, intrattabile, con un conto corrente sempre in rosso e uno schifosissimo scaldabagno che da settimane ormai perde acqua marrone e fa marcire il pavimento del ripostiglio, perché non abbiamo i soldi per farlo riparare. Ma che importa? Che vuoi che sia? Ora dovrei venire da te e chiederti “Ti prego, dimmi che cosa posso fare per aiutare quella str***a, viziata e ora anche cleptomane che ha sempre avuto bisogno di essere al centro dell’attenzione”? Perché di sicuro tra le due è lei, è lei che ha davvero seri problemi!

Hank: Se vuoi, posso dare un’occhiata allo scaldabagno.

Questa citazione è molto significativa per due motivi diversi. Il primo riguarda Skyler, che rappresenta uno dei personaggi meno amati di Breaking Bad (ne abbiamo parlato qui). In questa occasione le frasi della donna servono a mostrare il suo punto di vista, quello di una moglie con tutto il peso della famiglia sulle spalle, a causa dell’assenza del marito in un momento delicato come la gravidanza. Skyler è una donna forte ma, qualche volta, anche lei ha bisogno di aiuto e sembra che la gente se ne dimentichi. Perciò si arrabbia con Hank, che non delude le aspettative del pubblico e risponde con una frase assolutamente coerente con l’essenza del suo personaggio.

Il secondo aspetto interessante di questa citazione riguarda proprio l’agente della DEA, un uomo semplice dall’animo buono (ne abbiamo parlato in questo articolo). All’inizio della conversazione Hank è un po’ impacciato perché cerca di far tornare la pace tra Marie e la moglie di Walt, pur consapevole di non essere portato per le “questioni da donne“. Ma il personaggio interpretato da Dean Norris è fatto così: tenta di rendersi utile e fare la cosa giusta con i mezzi a sua disposizione. E in quel momento la cosa più giusta da fare è aggiustare lo scaldabagno.

4) Episodio 2×08 – Conviene chiamare Saul (Better Call Saul)

Breaking Bad

Walter a Hank: Ho passato tutta la vita ad avere paura, paura di disgrazie terribili che potevano accadere oppure no. Per 50 anni ho vissuto nella paura, ritrovandomi sempre sveglio alle 3 del mattino. Ma ora è diverso, da quando mi hanno diagnosticato il cancro ho iniziato a dormire bene. Mi sono reso conto che è la paura la peggiore delle disgrazie; è la paura il vero nemico. Perciò alzati e va’ ad affrontare la vita reale e, se il mondo è un bastardo, allora colpiscilo con tutta la forza che hai.

Nell’episodio 2×08 di Breaking Bad, Hank non riesce ancora a superare la vicenda di Tortuga e, inaspettatamente, riceve il consiglio di cui ha bisogno dal cognato. Walt fa notare all’agente che non sono poi così diversi e cerca di spronarlo a reagire, nonostante l’attività di Hank sia un ostacolo per il suo lavoro all’interno del narcotraffico.

Per 50 anni il protagonista della serie ha avuto paura e in questo modo ha impedito a sé stesso di sperimentare le proprie capacità fino in fondo. Dopo la notizia del cancro, Walt ha visto di cosa è veramente capace e non ha più nulla di cui preoccuparsi, il suo timore è svanito e con esso anche il suo peggior nemico.

5) Episodio 2×08 – Conviene chiamare Saul (Better Call Saul)

Saul Goodman

Saul: Avere la coscienza pulita ha il suo prezzo.

Concludiamo la lista con un’altra citazione tratta dall’episodio Better Call Saul di Breaking Bad.

Badger ha causato un grosso problema ai soci e Jesse cerca di risolverlo chiamando un avvocato che ha visto in una pubblicità. L’episodio serve a introdurre il personaggio di Saul Goodman, che appare subito come un uomo carismatico e intelligente. Tramite i dialoghi l’avvocato interpretato da Bob Odenkirk mostra chiaramente la sua personalità e la sua filosofia in poche parole, tra cui quelle citate qui sopra.

Walter e Jesse stanno creando un’attività redditizia ma sono ancora inesperti e Saul cerca di metterli in guardia. Nel mercato della droga non c’è posto per i sentimenti e a volte è necessario fare dei sacrifici per evitare problemi con la legge.

Leggi anche – Breaking Bad: 5 cose che (forse) non sai sulla fine della serie